Dalla Spagna, stop all’operazione Suarez-Atletico: il Barça non vuole rinforzare una rivale


Il Barcellona ha bloccato il trasferimento di Luis Suarez all'Atletico Madrid. Dalla Spagna, secondo 'Sport'. la società blaugrana non avrebbe alcuna intenzione di rinforzare una diretta rivale in Liga e in Champions League. Una condizione che complica i piani dei 'Colchoneros' che nella notte hanno lasciato partire Morata verso la Juventus.
Continua a leggere

Dove andrà Suarez dopo l’esame di italiano? Tra Juventus e Inter, gli scenari di mercato


Luis Suarez ha sostenuto l'esame di italiano conseguendo il livello B1 della lingua. Una fretta, quella dell'uruguaiano, che potrebbe far presagire ad un suo imminente passaggio ad un club di Serie A con la Juventus maggiormente favorita. Fermo restando che Suarez non abbia ancora il passaporto, in futuro i bianconeri potrebbero anche pensare di cedere Dybala e acquistare sia il Pistolero che Dzeko. Sullo sfondo resta l'Inter, anche se l'ipotesi Atletico Madrid sembrerebbe l'opzione più concreta.
Continua a leggere

Tito Vilanova e il rapporto speciale con Messi: dal ‘falso nueve’ alla promessa in punto di morte


Determinante per la carriera di Leo Messi è stato Tito Vilanova, che per quattro anni è stato il vice di Guardiola e poi è stato promosso allenatore. Vilanova fu l'uomo che convinse Guardiola a far giocare Messi da 'falso nueve' e parlando con Leo gli fece capire, nel 2014, che lasciare Barcellona non era una buona idea.
Continua a leggere

Bartomeu e Messi, nuove tensioni in vista: il Barça vuol tagliare l’ingaggio dell’argentino


Nei prossimi giorni Bartomeu incontrerà Messi per aggiornare la situazione, dopo il tentativo di fuga dell'argentino, e per chiedergli uno sforzo economico. Di fronte alle perdite di bilancio del club, dovute anche alla pandemia, il presidente vuole infatti rivedere verso il basso l'ingaggio della 'Pulce' e quello del resto della rosa di Ronald Koeman.
Continua a leggere

Messi-Barcellona, il retroscena dello scontro: resta solo perché non può andarsene


Lionel Messi ha scelto di non forzare la mano ed evitare una pericolosa battaglia legale per liberarsi dal Barcellona. Il campione ha ribadito il proprio diritto a esercitare la clausola risolutiva ma dinanzi al rischio di un contenzioso non si è spinto oltre. Del resto, il City è stato chiaro: nessuna trattativa è possibile con strascichi giudiziari in corso.
Continua a leggere

Real Madrid, quanto è costato Hazard? La cifra è clamorosa: 160 milioni e non 100


Eden Hazard è stato pagato 160 milioni di euro dal Real Madrid e non 100 come è stato ufficializzato al momento della stipula del contratto del giocatore ceduto dal Chelsea l'estate scorsa. A rivelare il clamoroso retroscena, direttamente il club in cui è cresciuto il giocatore belga, il Tubize. Scoperta avvenuta per caso dopo aver sventato una frode sui conti bancari della società.
Continua a leggere

Messi via dal Barcellona, papà Jorge rompe il silenzio: “Difficile resti”


Jorge Messi, padre di Lionel, ha finalmente rotto il muro del silenzio che si era eretto attorno al futuro del campione argentino. Giunto a Barcellona da Rosario, per discutere della situazione della Pulce in Catalogna, Jorge ha praticamente specificato come non sapesse nulla del Manchester City ma soprattutto che sarà molto difficile prevedere una permanenza di Messi al Barcellona.
Continua a leggere

La Liga avverte Messi: dovrà pagare la clausola risolutiva se vuole lasciare il Barça


La Liga ha appena comunicato pubblicamente che Lionel Messi dovrà pagare la clausola di rescissione presente nel suo contratto se vorrà lasciare il Barcellona . La Liga sostiene dunque la tesi del Barça nella controversia sul contratto del calciatore. Il nazionale argentino non è quindi libero di firmare con un'altra squadra.
Continua a leggere

Barcellona, la maglia numero 10 di Messi a Braithwaite: il danese si prenota


Martin Braithwaite è pronto a prendersi la maglia numero 10 di Messi in caso di addio da parte del campione argentino. E' quanto rivela 'Marca' che evidenzia come il danese si sia proposto per prendere la pesante eredità della Pulce. Una condizione che gli permetterebbe di prendersi maggiori responsabilità dopo essere stato pagato 18 milioni di euro per 1 solo gol.
Continua a leggere

Barcellona, Suarez si presenta ai test medici di squadra: prima volta senza Messi


Luis Suarez si presenta ai test medici del Barcellona. L'epurato di lusso dei catalani, messo alla porta da Ronald Koeman, è arrivato questa mattina al centro sportivo del Barcellona a bordo della sua auto. Solitamente si recava agli allenamenti con Leo Messi al suo fianco o viceversa. Oggi no, ulteriore indizio dell'ormai imminente addio da parte della Pulce.
Continua a leggere

Messi al City, dalla Spagna: 100 milioni al Barça più Gabriel Jesus, Bernardo Silva e Garcia


Il Manchester City sarebbe disposto a sborsare 100 milioni di euro più i cartellini di Gabriel Jesus, Bernardo Silva ed Eric Garcia, per arrivare a Leo Messi. Secondo 'AS' l'offerta dei Citizens potrebbe essere presto presentata al Barcellona che a queste cifre e con questi nomi potrebbe anche iniziare a vacillare.
Continua a leggere

Messi, dall’Argentina sono sicuri: lunedì si presenterà all’allenamento del Barcellona


Leo Messi lunedì prossimo si presenterà agli allenamenti con il Barcellona. Lo affermano dall'Argentina che evidenziano come la volontà del giocatore sia proprio quella di creare quanto meno problemi possibili a tutti e risolvere quanto prima la questione. Ma nel frattempo la Pulce continuerà ad allenarsi con la squadra di Koeman.
Continua a leggere

Messi via dal Barcellona, dalla Spagna rilanciano: sì al City ma solo se resta Guardiola


Leo Messi può andare al Manchester City. Dalla Spagna, secondo Mundo Deportivo, ci sarebbero già contatti in corso fra il padre del giocatore e il club inglese per il trasferimento in Inghilterra dell'argentino. Messi avrebbe però posto ai Citizens una condizione: che resti sempre Guardiola come allenatore fino alla fine del suo rapporto con la società.
Continua a leggere

Barcellona, anche Setien invia il burofax: ha chiesto un risarcimento ai catalani


Quique Setien ha chiesto al Barcellona che gli venga notificato il licenziamento. La richiesta dell'ormai ex allenatore dei catalani è arrivata tramite il famoso 'burofax', ovvero la modalità di notifica di un documento usata anche da Messi per comunicare ai catalani il suo addio. All'interno della lettera inviata da Setien alla società, anche la richiesta di un risarcimento per lui e il suo staff.
Continua a leggere

Messi vuol lasciare il Barcellona: i 5 motivi che lo hanno spinto a dire addio al club catalano


Dopo la scelta di Leo Messi, che ha scatenato la reazione rabbiosa della tifoseria blaugrana nei confronti del presidente Bartomeu, la stampa spagnola ha provato a capire quali sono stati i motivi principali che hanno spinto l'argentino a prendere la clamorosa decisione. Tra questi ci sarebbe anche la cessione e il mancato ritorno di Neymar a Barcellona.
Continua a leggere

Pjanic positivo al Coronavirus: “Sto bene, ma non ho l’olfatto e il gusto”


Miralem Pjanic, attraverso la Federazione calcistica della Bosnia-Erzegovina, ha aggiornato tutti circa le sue condizione dopo essere stato trovato positivo al Coronavirus: “Non ho grossi problemi e mi sento bene. L’unica cosa è che non ho l’olfatto e il gusto”. Il neo centrocampista del Barcellona salterà le due sfide di Nations League contro Italia e Polonia.
Continua a leggere

Barcellona, rivoluzione Koeman: in poche ore ha scaricato anche Vidal, Rakitic e Umtiti


Koeman ha iniziato a mettere in atto una vera rivoluzione al Barcellona. Dopo aver messo alla porta Suarez, il tecnico olandese ha scaricato nel pomeriggio anche Vidal, Rakitic e Umtiti. Il cileno potrebbe anche essere un'idea per il centrocampo della Juventus e per Pirlo che riabbraccerebbe il suo ex compagno di reparto.
Continua a leggere

Tre squadre pronte a ingaggiare Messi: lui ci pensa ma il Barcellona vuole trattenerlo


Leo Messi è sempre più lontano dal Barcellona. Il silenzio del giocatore sta alimentando il panico tra i tifosi catalani che temono davvero di poter perdere, ora più che mai, il proprio capitano. A nulla è servito l'incontro con Koeaman per capire le intenzioni reali del giocatore anche se il tecnico ha ribadito: "Deve finire la carriera a Barcellona". Manchester City e Inter, in vantaggio sul Psg, restano alla finestra.
Continua a leggere