Controlli del gas radon, la Regione li rende obbligatori per legge

di Andrea Pellegrino

Controlli del gas radon nelle attività commerciali per legge. La Regione Campania, infatti, ha disposto una apposita legge regionale per obbligare controlli circa la presenza di gas radon negli edifici residenziali e non residenziali. Un anno di chiusura è quanto rischia chi non effettuerà i controlli secondo quanto stabilito dalla legge. Norme stringenti anche per le nuove costruzioni che dovranno prevedere un apposto progetto edilizio che dimostri la bassa probabilità di accumulo di radon. Ma i problemi maggiori sarebbero per gli esercenti che entro novanta giorni dovranno provvedere “ad avviare le misurazioni sul livello di concentrazione di attività del gas radon da svolgere su base annuale suddivisa in due distinti semestri (primavera- estate e autunno-inverno) ovvero in più misure la cui somma sia pari ad un anno e a trasmettere gli esiti entro un mese dalla conclusione del rilevamento al Comune interessato e ad Arpa Campania della Asl di riferimento”. In caso contrario, “il Comune provvede a intimare con ordinanza la trasmissione delle misurazioni svolte, concedendo un termine non superiore a trenta giorni, la cui eventuale e infruttuosa scadenza comporta la sospensione per dettato di legge della certificazione di agibilità”. E non mancano le polemiche da parte dei commercianti.

Consiglia