Gimax è morto: il leggendario pilota italiano si è spento ad 83 anni


Carlo Virginio Franchi è morto oggi all'età di 83 anni. Lo storico pilota italiano con un brevissimo passato in Formula 1 conosciuto dagli appassionati con il soprannome di ‘Gimax‘ è scomparso nella notte. Divenne popolare in Italia e all'estero per le sue imprese in giro per il mondo in diverse corse automobilistiche nelle gare di durata come la 24 Ore di Le Mans, la 'Targa Florio" o a Daytona.
Continua a leggere

Mercedes con la livrea nera antirazzismo anche nel Mondiale F1 2021 (con o senza Lewis Hamilton)


La Mercedes manterrà la livrea nera in segno di sostegno alla lotta contro il razzismo anche nel Mondiale 2021 di Formula 1. Il colore nero campeggerà sulle monoposto della scuderia anglo-tedesca sia se ci sarà il rinnovo del contratto di Lewis Hamilton (attualmente disoccupato) sia che non si trovi l'accordo con il sette volte campione del mondo.
Continua a leggere

La Renault svela le monoposto Alpine A521 di Alonso e Ocon per il Mondiale 2021 di Formula 1


L'Alpine F1 è la prima scuderia di Formula 1 a presentare la propria monoposto per il Mondiale 2021. La Renault ha mostrato in anteprima le linee e i colori (ancora provvisori) della A521, la vettura con cui Fernando Alonso ed Esteban Ocon correranno nella prossima stagione per la squadra che sarà guidata dall'italiano Davide Brivio.
Continua a leggere

Alfa Romeo verso l’addio alla Formula 1 dal 2022


L'Alfa Romeo potrebbe lasciare nuovamente la Formula 1 al termine del Mondiale 2021. Il contratto della casa del Biscione con la Sauber scade al termine della prossima stagione e nei piani del nascituro Gruppo Stellantis, proprietario dell'azienda italiana, c'è anche quello di ridefinire l'attività sportiva del gruppo. L'eventuale fine del legame tra Alfa Romeo e Sauber potrebbe segnare anche la fine della fornitura di motori da parte della Ferrari alla scuderia svizzera.
Continua a leggere

Binotto e la gerarchia tra i piloti Ferrari in F1 2021: “Leclerc e Sainz liberi di lottare tra loro”


Il team principal Mattia Binotto rivela che nella nuova formazione di piloti della Ferrari non ci sarà alcuna gerarchia prestabilita in avvio del Mondiale 2021 di Formula 1: "Non c'è un numero uno e un numero due, certamente all'inizio della stagione Charles Leclerc e Carlos Sainz avranno le stesse opportunità. Saranno liberi di lottare tra di loro. Il 'numero uno' sono i punti della squadra"
Continua a leggere

Quando esordirà Carlos Sainz con la Ferrari: la data del primo test a Fiorano


La Ferrari sta organizzando un test privato sul circuito di Fiorano per anticipare il debutto del suo nuovo pilota Carlos Sainz con il Cavallino prima dei test ufficiali della Formula 1 in vista del Mondiale 2021: le date possibili sono quelle del 26, 27 o 28 gennaio 2021, a decidere saranno le condizioni metereologiche. Lo spagnolo da regolamento non potrà però correre né con la SF21, né con la SF1000 e neanche con la SF90-H.
Continua a leggere

GP del Brasile di Formula 1 a rischio: il Tribunale di San Paolo ha sospeso l’accordo con la F1


Un giudice brasiliano ha annullato in via preliminare il contratto firmato tra la città di San Paolo e la holding Brazil Motorsport per la promozione del GP San Paolo che si è assicurato un posto nel calendario del Mondiale di Formula 1 fino al 2025. Accolto il ricorso contro l’accordo tra Comune e la società organizzatrice. Le autorità pauliste hanno ora cinque giorni per presentare i documenti e chiarire la propria posizione.
Continua a leggere

La Formula 1 a Imola e Portimao anche nel 2021: calendario a rischio stravolgimento per Covid


Il calendario ufficiale del Mondiale 2021 di Formula 1 rischia di essere stravolto dal Covid-19: con il GP d'Australia e il GP della Cina a serio rischio cancellazione, i circuiti di 'riserva' di Imola e di Portimao diventano sempre più seri candidati ad ospitare una tappa del Circus anche in questa nuova stagione. Chance anche per Nurburgring, Mugello e Istanbul Park.
Continua a leggere

Davide Brivio non sarà il nuovo Ceo dell’Alpine F1: al posto di Abiteboul Renault sceglie Rossi


Davide Brivio ha lasciato la Suzuki con cui ha appena vinto in MotoGP per passare in Formula 1 all'Alpine F1 ma non sarà il nuovo CEO della squadra che prende il posto della Renault come invece ci si attendeva. A prendere il posto di Cyril Abiteboul è infatti Laurent Rossi (ufficializzato oggi dal Gruppo Renault) con il 57enne brianzolo che dunque dovrebbe ricoprire 'soltanto' il ruolo di team principal in pista.
Continua a leggere

Il nuovo pilota Carlos Sainz: “La Ferrari è il Real Madrid della F1, se ti chiama non ci sono dubbi”


Secondo il nuovo pilota della Ferrari Carlos Sainz la scuderia di Maranello è il Real Madrid della Formula 1 e di conseguenza quando bussa alla porta non si può mai rifiutare. Il 26enne di Madrid è apparso inoltre molto sicuro di sé per il suo futuro in rosso: "Se sono diventato 'boss' in McLaren, posso farlo anche in Ferrari".
Continua a leggere

La Aston Martin con Vettel e Stroll sfida la Mercedes: “Lotteremo per il Mondiale nel 2021”


Dopo aver presentato il nuovo sponsor, Cognizant, Aston Martin lancia il guanto di sfida alla Mercedes. Lawrence Stroll ha esaltato i suoi piloti, il figlio Lance e Sebastian Vettel, e ha promesso battaglia: "l ritorno di Aston Martin in Formula 1 dopo oltre 60 anni di assenza è un momento storico nella storia di questo sport. Il mio obiettivo è vincere il titolo".
Continua a leggere

La Formula 1 dovrebbe tornare ai vecchi motori V8 aspirati secondo Bernie Ecclestone


Secondo l'ex patron della Formula 1 Bernie Ecclestone il Circus dovrebbe sostituire i propulsori V6 ibridi e tornare ai vecchi motori V8 aspirati fino all'introduzione della nuova regolamentazione del 2026 per rendere nuovamente spettacolare il Mondiale e risolvere le questioni legate al congelamento dei motori e la querelle Red Bull rimasta orfana della Honda.
Continua a leggere

Perché Hamilton non ha ancora firmato il rinnovo di contratto con la Mercedes


Lewis Hamilton e la Mercedes non hanno ancora trovato un accordo per il rinnovo di contratto in vista del Mondiale 2021 di Formula 1. Il sette volte campione del mondo ha rifiutato un'offerta da 40 milioni di euro più bonus e una supercar AMG da oltre 2 milioni di euro. Due i motivi dietro il rifiuto del britannico: la lunghezza del contratto e la volontà di avere un ruolo chiave, che vada oltre l'essere pilota e testimonial, nella transizione alle auto elettriche della casa di Stoccarda.
Continua a leggere

Il GP d’Australia 2021 di Formula 1 a rischio rinvio a causa del Covid-19


Il GP d'Australia di Formula 1 in programma il prossimo 21 marzo dovrebbe essere rinviato a fine stagione a causa delle stringenti normative anti-coronavirus in vigore nel Paese oceanico e alla crescente preoccupazione per l'emergere del nuovo ceppo di Covid-19. Nel caso il GP di Melbourne non aprirà il Mondiale 2021 di F1: l'annuncio ufficiale è atteso entro fine mese.
Continua a leggere

I 52 anni di Michael Schumacher, campione che non vogliamo dimenticare mai


Michael Schumacher oggi compie 52 anni e a 13 anni dall'incidente sciistico lo ricordiamo ancora molto spesso. Succede perché ne ricordiamo il passato di vittorie che ci hanno regalato tanti sorrisi, ma anche perché speriamo in un futuro per Schumacher, nella speranza che il suo corpo e la sua mente possano vivere ancora grazie alla forza del campione.
Continua a leggere

La Ferrari seguirà Mick Schumacher anche in Haas con il coach dei piloti Jock Clear


Mattia Binotto ha annunciato che la Ferrari continuerà a seguire lo sviluppo di Mick Schumacher anche nel suo primo anno in Formula 1 con la Haas. Il Cavallino metterà a disposizione del figlio della leggenda Michael Schumacher l'ingegnere Jock Clear che fungerà da coach e insieme al tedesco seguirà anche la crescita di Charles Leclerc e degli altri talenti della Ferrari Driver Academy.
Continua a leggere

Toto Wolff e il primo Mondiale F1 senza Niki Lauda: “Mi manca, ma ‘ricevo’ ancora i suoi consigli”


Toto Wolff ha parlato della sua prima vera stagione in Formula 1 senza l'amico e consigliere Niki Lauda scomparso nel maggio del 2019. Il team principal Mercedes ha ammesso che sente molto la mancanza del tre volte campione del mondo con cui ha condiviso tutta la sua avventura in F1 ma ha rivelato di aver trovato una soluzione per ricevere ancora consigli da lui.
Continua a leggere

Ferrari, Andrea Agnelli con Nasi e Manley tra le ipotesi per il nuovo amministratore delegato


Prosegue la ricerca di John Elkann dell'uomo che succederà al dimissionario Camilleri nel ruolo di amministratore delegato della Ferrari: in cima alla lista ci sono Mike Manley e Alessandro Nasi, ma tra le ipotesi più suggestive si valuta anche un ipotetico passaggio al Cavallino di Andrea Agnelli attuale presidente della Juventus che si sta ritagliando un sempre maggiore spazio all'interno della holding Exor e che ha anche esperienza in Formula 1.
Continua a leggere

Come sarà la nuova Ferrari per il Mondiale F1 2021: cosa sappiamo della SF21


Come sarà la nuova SF21 della Ferrari con cui Charles Leclerc e Carlos Sainz prenderanno parte al Mondiale 2021 di Formula 1: dalla nuova power unit al nuovo motore con almeno 30 cavalli in più rispetto alla SF-1000, dal retrotreno rivoluzionato all'aerodinamica ritoccata, dalla nuova trasmissione stretta alla maggiore stabilità della sospensione posteriore fino alla conferma del muso largo ecco cosa sappiamo ad oggi della nuova monoposto del Cavallino che andrà in pista nella prossima stagione.
Continua a leggere

L’Alfa Romeo – Sauber potrebbe lasciare la Ferrari dal Mondiale F1 2022


Il decennale matrimonio tra l'Alfa Romeo-Sauber e la Ferrari potrebbe interrompersi dopo il Mondiale 2021 di Formula 1. Ad aprire a tale possibilità è il team principal della scuderia svizzera Frédéric Vasseur che non ha dato alcuna certezza sul fatto che la partnership con il Cavallino vada avanti dopo la scadenza del contratto attuale prevista al termine della prossima stagione.
Continua a leggere

Badoer racconta Schumacher: “Io, Todt e pochi altri lo andiamo a trovare”


L'ex collaudatore Ferrari Luca Badoer racconta il rapporto con l'amico Michael Schumacher a 7 anni dall'incidente sugli sci in un'intervista a Libero. L'ex pilota di Formula 1, che insieme a Jean Todt è uno dei pochi ad andare a trovarlo a casa, non ha voluto parlare delle condizioni di salute del sette volte campione del mondo, ma ha rivelato che il fisico del tedesco ha retto in questi anni e che le speranze che il Kaiser possa rimettersi in sesto non sono del tutto accantonate.
Continua a leggere