Pradè smonta il caso Ribery: “È stato solo un malinteso, Franck è contento della Fiorentina”


Il direttore sportivo della Fiorentina ha chiuso la porta ad una possibile partenza di Ribery dopo l'esperienza del furto in casa: "È un ragazzo intelligente, un professionista e guarda avanti, è felicissimo della città, della Fiorentina e dei tifosi. Giocatori via per ambizione? Anche noi siamo una società ambiziosa, che vuole diventare punto di arrivo e non di partenza. Vogliamo crescere e diventare una società di prima fascia".
Continua a leggere

La Cremonesse de Xalapa annuncia Riccardo Montolivo: l’ex Milan potrebbe ripartire dal Messico


Un messaggio pubblicato su Facebook dalla Cremonesse de Xalapa, società di calcio messicana, ha lasciato tutti a bocca aperta. Secondo le notizie arrivate dal Messico, Riccardo Montolivo sarebbe infatti vicino ad un clamoroso ritorno in campo. I club di Xalapa avrebbe offerto un contratto anche ad Andrea Barzagli, ricevendo però in cambio un gentile rifiuto.
Continua a leggere

Fiorentina, Caceres: “Ho avuto il Coronavirus per 60 giorni senza saperlo”


A rivelarlo, lo stesso difensore della Fiorentina e dell'Uruguay in una diretta Instagram in cui ha ammesso di aver contratto il virus agli inizi di marzo: "Stai in quarantena per una ventina di giorni, mi hanno detto. E invece, niente: il virus non se ne è andato, si era innamorato di me. Adesso però sono felice, l'ultimo tampone ha dato esito negativo, sono guarito mi sento rinato"
Continua a leggere

Daniele Pradè: “Coronavirus subdolo e bastardo, l’ho trasmesso a tutta la mia famiglia”


Il direttore sportivo della Fiorentina, Daniele Pradé, ha raccontato la propria esperienza: contagiato dal Covid-19, ha trasmesso il morbo a tutta la sua famiglia. "Il momento più brutto è quando vedi i tuoi cari ammalarsi un poco alla volta a causa di questo virus subdolo e bastardo. I miei suoceri sono stati ricoverati per 30 giorni".
Continua a leggere

Fiorentina, Commisso: “Potrebbero esserci sempre nuovi positivi, spero si torni a giocare”


Il numero uno gigliato promette di non arretrare di un passo, malgrado i nuovi positivi registrati con gli ultimi tamponi: "Nessuno sa cosa accadrà in futuro, so solo che abbiamo voglia di tornare a giocare e che il governo faccia un ulteriore passo avanti". A marzo la Fiorentina aveva confermato tre positivi, Vlahovic, Pezzella e Cutrone, poi guariti dal virus.
Continua a leggere

Fiorentina, sei tesserati positivi al Coronavirus: tre sono calciatori


La Fiorentina con un comunicato ha fatto sapere che sei tesserati sono risultati positivi al Coronavirus, tra questi ci sono anche tre calciatori: "Fiorentina comunica che sono stati identificati 3 atleti e 3 dello staff tecnico-sanitario positivi al Covid 19". La Società ha provveduto come da protocollo a proseguire l’isolamento delle persone coinvolte. La squadra viola era stata già in passato una delle società più colpite, erano stati contagiati Pezzella, Cutrone e Vlahovic.
Continua a leggere

Fiorentina, morto Giovanni Maggi: giocò nella squadra che vinse lo scudetto nel 1954


Giovanni Maggi era il terzo portiere della Fiorentina che nel 1954 conquistò lo scudetto. Impossibile per lui trovare spazio rispetto a Giuliano Sarti ma nella storia di quella squadra è entrato per un'altra ragione. Calciatori come Montuori e Julinho lo scelsero come "sparring partner" prediletto per le sessioni di allenamento sui tiri.
Continua a leggere

Fiorentina, torna il sorriso. Commisso: “Tutti i calciatori sono negativi al virus”


Il presidente della Fiorentina ha annunciato che tutti i tesserati del club viola, compresi i tre calciatori (Pezzella, Cutrone e Vlahovic), che erano risultati positivi al Coronavirus, stanno bene, sono tutti guariti e sono risultati negativi dopo l'ultimo tampone: "Grazie a Dio, i giocatori sono tutti negativi dopo due tamponi. E sono tutti pronti a ricominciare, quando si potrà".
Continua a leggere

Fiorentina, Pezzella: “Il Coronavirus? Ho avuto paura, ma ora sto bene”


La Fiorentina è stata una delle squadre più colpite dal Coronavirus. Tra i contagiati anche capitan Pezzella, che ha raccontato la sua esperienza in un'intervista: "Ho avuto qualche sintomo, per fortuna niente di troppo serio. L’ho vissuta abbastanza serenamente: all’inizio non nascondo che un po’ di paura l’ho avuta perché si tratta di una malattia nuova, miei sintomi non sono stati molto forti".
Continua a leggere

Udinese-Fiorentina Serie A alle 18 su Sky: dove vedere la partita in tv e streaming


Udinese-Fiorentina in diretta. Gli aggiornamenti sulla partita delle 18 della domenica valida per il recupero della ventiseiesima giornata di Serie A. Si gioca a porte chiuse alla luce dell'emergenza Coronavirus. La squadra di Iachini reduce da tre pareggi di fila, affronta i viola che hanno due punti in più in classifica. Diretta tv su Sky Sport, evento disponibile anche in streaming su Sky Go e Now TV.
Continua a leggere

Iachini e la Serie A a porte chiuse: “Sembrerà tutto meno che giocare a calcio”


Alla vigilia di Udinese-Fiorentina, Beppe Iachini ha parlato della decisione di far disputare la Serie A a porte chiuse per l'emergenza Coronavirus: "Sembrerà tutto meno che una partita di calcio. Da parte nostra innanzitutto c'è tanta vicinanza alle persone malate in questo momento di grande difficoltà. Tornare a giocare non è certo la notizia che adesso interessa di più".
Continua a leggere

Vlahovic si scusa per l’esultanza: “Non volevo offendere nessuno, imito Depay”


Dusan Vlahovic ha fatto infuriare i tifosi della Sampdoria a causa di un'esultanza. Il serbo, rimproverato durante l'incontro per quello da Castrovilli e dal tecnico Iachini, dopo il match si è scusato pubblicamente: "La mia non era un'esultanza contro i tifosi della Sampdoria. Questo è il mio modo abituale di festeggiare una rete".
Continua a leggere

Vlahovic croce e delizia: doppietta per la Fiorentina, esulta provocando i tifosi della Samp


Dusan Vlahovic è stato uno dei protagonisti della roboante vittoria della Fiorentina in casa della Sampdoria con una doppietta ma a far discutere è stata la sua esultanza provocatoria in occasione della prima rete: dopo aver battuto Audero dagli undici metri si è tappato le orecchie sotto la gradinata Sud e questa cosa non è andata giù a diversi calciatori del Doria che subito sono andati a redarguirlo. Per questo motivo il secondo rigore concesso alla squadra viola a Marassi è stato calciato da Chiesa e a rivelarlo è stato il compagno Castrovilli: "Gli ho detto di star calmo e di lasciare il rigore a Chiesa".
Continua a leggere

Eysseric gioca 2 volte nella 17a giornata con 2 maglie diverse, cosa dice il regolamento


Valentin Eysseric ha giocato nella stessa giornata con due maglie diverse. Com'è possibile una cosa del genere? E cosa dice il regolamento in una situazione di questo tipo? Una situazione di vuoto normativo rende inutile qualsiasi ipotesi di mozione. Una cosa del genere era già capitata nella stagione 2016/2017 quando Rincon giocò due volte la diciottesima giornata, prima con il Genoa poi con la Juventus.
Continua a leggere

Fiorentina-Atalanta 1-2, Zapata e Malinovsky regalano il quarto posto alla Dea


L'Atalanta batte per 2-1 la Fiorentina e si porta al quarto posto in classifica in solitaria anche grazie alla sconfitta della Roma nell'anticipo contro il Bologna. La Dea ha battuto la squadra con cui aveva avuto più problemi in questa stagione (pareggio all'andata e sconfitta in Coppa Italia) rimontando con Zapata e Malinovsky lo svantaggio iniziale firmato da Chiesa e 27 anni dopo torna a vincere a Firenze.
Continua a leggere

Fiorentina, Commisso: “Non protesto per avere favori, ho chiesto uguaglianza”


Rocco Commisso è tornato a parlare delle polemiche post Juventus-Fiorentina. Il presidente della Viola protagonista dell'ormai celebre sfogo sui presunti torti arbitrali subiti dalla sua squadra, ha chiarito il senso delle sue parole mirate ad ottenere una "maggiore uguaglianza nel metro di giudizio" da parte della classe arbitrale. Il numero uno della società toscana ha poi ulteriormente chiarito la sua posizione nei confronti del vicepresidente bianconero Pavel Nedved, con il quale a suo dire non è tenuto a parlare.
Continua a leggere

L’ex arbitro Boggi attacca Nicchi: “Calciopoli sta tornando, stanno ammazzando il calcio”


Durante un'intervista radiofonica, l'ex fischietto ha attaccato il presidente dell'AIA e il sistema calcio: "Nicchi ha fatto passare un sistema dittatoriale senza che nessuno gli dicesse niente. Quella che è stata una volta Calciopoli, lo sarà ancora e non ci sarà più modo di tornare indietro. Il Var? Stanno ammazzando il calcio, hanno rovinato la bellezza di questo sport e nessuno parla".
Continua a leggere