A Bologna un Flash Mob per Patrick Zaki: “Il governo italiano passi dalle parole ai fatti”


In occasione della prima udienza del processo a Patrick Zaki Bologna chiede nuovamente la sua scarcerazione. Martedì 14 settembre, in Piazza Maggiore, esponenti di Amnesty International e del Gruppo Universitario si sono dati appuntamento alle 20 per un Flash Mob in onore del giovane egiziano arrestato per crimini di opinione a febbraio 2020. I manifestanti hanno chiesto alle istituzioni azioni concrete per la liberazione di Patrick: "Si passi dalle parole ai fatti, chiediamo il conferimento della cittadinanza italiana".
Continua a leggere

Bologna, flop della protesta contro il Green Pass alla stazione: solo una decina di manifestanti


Doveva essere una mobilitazione di massa, ma alla fine c'erano solo una decina di persone alla manifestazione contro il Green Pass prevista alla Stazione Centrale di Bologna l'1 settembre 2021. Annunciata sul gruppo Telegram "Basta Dittatura!", la protesta prevedeva un blocco ferroviario per impedire ai treni di partire, nella giornata in cui la certificazione verde diventa obbligatoria all'interno dei mezzi pubblici a lunga percorrenza.
Continua a leggere

Malika Chalhy vince il Premio Cultura della Vita del Magna Grecia Awards: “Ho trasformato la paura in coraggio”


Nel contesto della 24esima edizione del Magna Grecia Awards, a Bari, Malika Chalhy si aggiudica il premio Cultura della Vita. Il prestigioso riconoscimento ideato da Fabio Salvatore nel 1996 vuole premiare chi, attraverso la propria attività artistica o sociale, ha dato un contributo significativo alla sfera pubblica. Cacciata di casa dai genitori per aver dichiarato di amare una ragazza, insultata e minacciata di morte, Malika ha denunciato in un video di Fanpage.it le violenze subite, facendo conoscere a tutta Italia la sua storia, fatta di dolore, coraggio e riscatto.
Continua a leggere

“Non sono mafiosi”, ma gli confiscano tutto. Il paradosso degli imprenditori Cavallotti


Arrestati in un blitz antimafia nel 1998, i fratelli Cavallotti vengono assolti con formula piena nel 2010 con sentenza passata in giudicato. Poco dopo il Tribunale confisca i loro beni. "Un assurdo giuridico, ci appelliamo alla Corte europea: dopo 12 anni di calvario non ce la facciamo più, questo non è degno di un paese civile"
Continua a leggere

Malika, cacciata dalla famiglia perché lesbica, ora ha una casa: “Finalmente felice con Camilla”


"Per me è come rinascere": sono le parole di Malika Chalhy, cacciata dai genitori per aver dichiarato la sua omosessualità, a due mesi dall'uscita del nostro servizio. Grazie alla raccolta fondi organizzata in suo sostegno, la 22enne di Castelfiorentino ha potuto affittare un appartamento a Milano, dove ora vive insieme alla fidanzata, Camilla, e al loro cucciolo di bulldog francese, Frenk. Malika e Camilla ci hanno aperto le porte di casa loro e ci hanno parlato della loro nuova vita insieme.
Continua a leggere

Lanciata da un’auto in corsa, ora la cagnolina Hola sta bene e cerca casa con l’amica “Micia”


Sta bene e cerca casa Hola, la cagnolina che solo due mesi fa è stata lanciato da un'auto in corsa nell'Agrigentino. La piccola pelosa bianca salvata dalle volontarie della "Oasi Ohana" durante il suo percorso di guarigione ha fatto amicizia con la gattina "Micia". Ed è con lei che dovrà essere adottata perché le due ora sono inseparabili.
Continua a leggere

“Quando arrivammo a Bologna non c’era nessuno”, il partigiano Italiano racconta il suo 25 aprile


A 76 anni dalla liberazione dell'Italia dal nazifascismo, un ex partigiano racconta gli anni della Resistenza a Bologna. Renato Romagnoli, nome di battaglia "Italiano", si unì al movimento partigiano a soli 16 anni e combatté nella Settima brigata GAP di Bologna distinguendosi per il suo coraggio nelle decisive battaglie di Porta Lame e della Bolognina. Medaglia d'argento al valor militare, Italiano riflette sul senso della Libertà, in un periodo storico in cui ci sembra di venirne privati a causa delle restrizioni imposte per limitare la pandemia da Covid-19. Il suo racconto è un documento prezioso per non dimenticare il valore della lotta per la democrazia. "Raccontare quegli anni per me è un modo di proseguire la lotta partigiana. Se avessi avuto un figlio gli avrei insegnato a impegnarsi, partecipare, non delegare mai".
Continua a leggere

Andria, dal dramma alla speranza: donati gli organi di un 23enne, padre di due figli


Vittima di un incidente in bicicletta, residente a Trinitapoli, in Puglia, lascia una compagna di 21 anni e due figli di un anno e tre anni e mezzo. Prelevati da varie equipe chirurgiche: il cuore, il fegato, il pancreas, i reni e le cornee. "Straziante e piena di speranza - ha detto Alessandro Delle donne, commissario straordinario della Asl Bt - questa storia lascia tutti noi senza parole".
Continua a leggere

La favola di Aziz, dalle botte nei centri di detenzione in Libia al Palermo Calcio: “Grazie Italia”


Aziz Toure ha lasciato la Costa d'Avorio a 13 anni, ha attraversato il deserto ed è stato per otto mesi nei centri di detenzione libici. È arrivato in Italia nel 2017 per realizzare il suo sogno nel cassetto: diventare un calciatore professionista. Oggi gioca nel Palermo ma il suo sogno resta quello di giocare nelle gradi competizioni europee.
Continua a leggere

L’Orsa JJ4 rimarrà libera coi suoi cuccioli: Tar Trento accoglie il ricorso degli animalisti


Pubblicate le sentenze del Tar di Trento sui ricorsi contro varie ordinanze di cattura degli orsi JJ4 e M57 della Provincia autonoma di Trento. La prima è di accoglimento dei ricorsi animalisti: JJ4, l’orsa che si era scontrata con due cacciatori a giugno, rimane libera. La seconda invece dice che M57, rinchiuso nel centro faunistico di Casteller, dovrà rimanere sotto custodia.
Continua a leggere

Malika, cacciata di casa perché lesbica: “Grazie al sostegno potrò pagarmi affitto e spese legali”


A 48 ore dall'uscita del servizio di Fanpage in cui denunciava le violenze di natura omofobica da parte dei genitori, Malika Chalhy racconta come riesce a intravedere un futuro grazie al sostegno dell'opinione pubblica e delle istituzioni. Ma denuncia: "Per tre mesi nessuno mi ha ascoltata, ho dovuto urlare per vedere riconosciuti i miei diritti".
Continua a leggere

San Giovanni Rotondo, in pochi giorni nascono 4 coppie di gemelli: “Evento insolito”


Quattro coppie di gemelli, tutti prematuri, sono nate nell'arco di due settimane nell'Unità di Terapia Intensiva Neonatale dell'Irccs Casa Sollievo della sofferenza di San Giovanni Rotondo (Foggia). Un evento piuttosto insolito secondo i medici, che spiegano che i gemellini "stanno facendo del proprio meglio per rimettersi in forze”.
Continua a leggere

No-Mask a Bologna, ancora intimidazioni contro i giornalisti: “Terroristi, la pagherete”


Sabato 20 marzo, a Bologna, un corteo composto da più di un centinaio manifestanti No-Mask ha sfilato dai Giardini Margherita fino alle vie del centro protestando contro il governo al grido di "libertà". Durante la "passeggiata", organizzata da Mattia Florulli, titolare di un Pub ribelle rimasto aperto durante la pandemia, si sono verificati gravi episodi di intimidazione contro i giornalisti che si trovavano sul posto per documentare. Minacce, insulti diretti e alla professione, mani sulla telecamera. "Farete la fine dei processati di Norimberga, siete dei terroristi e la pagherete.
Continua a leggere

Protesta No-Mask a Bologna: “Il virus è stato modificato in laboratorio, l’ha creato Bill Gates”


"Il virus è stato modificato in laboratorio per volere di Bill Gates", "Ti spacco la telecamera se continui a filmare". In una Bologna che è appena diventata zona rossa causa record di contagi, un gruppo di No-Mask si è dato appuntamento in centro per protestare contro le misure restrittive imposte dal governo. Per alcuni, però, la "passeggiata" si è trasformata in una caccia alle streghe contro i giornalisti che si trovavano lì per documentare, con minacce e atti intimidatori. Altri hanno rivendicato la libertà di passeggiare per strada senza un "bavaglio". Intanto, nel capoluogo emiliano si registra proprio in queste ore un boom di casi positivi al Covid-19: più di mille al giorno nella giornata di ieri.
Continua a leggere

Pescara, neonato ha fretta di nascere: mamma partorisce a bordo di un Intercity notte


È una storia a lieto fine quella che hanno raccontato la capotreno Greta Cirillo di Fs che era a bordo di un Intercity notte dove è venuto alla luce nella notta tra il 3 il 4 marzo un neonato: la mamma viaggiava con il compagno e i loro due gemellini di quasi un anno lungo la linea Torino-Lecce quando ha accusato le prime doglie. Il treno si è poi fermato alla stazione di Pescara.
Continua a leggere

A 91 anni dona la sua dose alla mamma di un disabile: grazie a lui ora i caregiver saranno vaccinati


Battaglia vinta per mamma Cinzia e per tutti i famigliari di disabili e persone fragili e cargiver. La regione Toscana ha infatti inserito accompagnatori e parenti delle persone rientranti nella categoria "estremamente fragili" tra quelle aventi diritto al vaccino qualora queste ultime siano impossibilitate a riceverlo. L'appello era stato lanciato da una mamma di un 22enne affetto da una grave disabilità. La sua storia aveva commosso il 91enne Giancarlo che aveva deciso di cedere la sua dose di vaccino anti Covid alla donna prima dell'intervento della Regione annunciato ieri dal governatore Eugenio Giani.
Continua a leggere

Terni, Alba e Felice hanno sconfitto il Coronavirus e ora festeggiano 79 anni di matrimonio


Dopo aver sconfitto il Coronavirus negli scorsi mesi Alba e Felice hanno potuto festeggiare il loro 79esimo anniversario di matrimonio. I due che hanno rispettivamente 98 e 99 anni, sono ospiti della struttura assistenziale per anziani di Collerolletta, in provincia di Terni: a rinnovare le loro promesse di matrimonio Don Luca che ha benedetto la loro unione mentre i due si tenevano per mano a letto.
Continua a leggere

Palermo, muore un neonato prematuro, la Procura apre un fascicolo


I genitori di un neonato morto nel reparto di terapia intensiva dell’ospedale Civico di Palermo hanno presentato una denuncia ai carabinieri per accertare le cause del decesso. Dopo 26 giorni in incubatrice, il 6 febbraio il piccolo, nato prematuro, è deceduto. Secondo i genitori - che ritengano ci siano stati errori da parte dei medici - avrebbe contratto un’infezione nel reparto.
Continua a leggere

Firenze, poliziotto vede le sue scarpe rubate indosso a un clochard e gliele ricompra


Arriva da Firenze la storia di un poliziotto che ha riconosciuto le sue scarpe rubategli qualche mese prima dal giardino di casa ai piedi di un clochard: l'agente dinanzi al gesto del senzatetto che gliele ha subito riconsegnate, ha voluto compiere un atto di umanità comprando all'uomo un paio di scarpe e un giubbotto nuovi così da potersi riparare dal freddo.
Continua a leggere

Palù (Aifa): “No a riaperture: servono altri due mesi di sacrifici”


Bisognerà attendere almeno altri due o tre mesi quando, con l'arrivo della primavera la diffusione del virus potrebbe iniziare a rallentare, e si potranno prendere in considerazione eventuali riaperture. A dirlo è Giorgio Palù, virologo e presidente dell’agenzia italiana del farmaco Aifa, che ha fatto appello a tutti affinché si continuino a rispettare le misure di protezione individuale e soprattutto a evitare gli assembramenti. L'unico strumento resta l'immunizzazione ed è per questo che adesso dobbiamo accelerare con le vaccini", le parole di Palù.
Continua a leggere

Livia e Ivo festeggiano San Valentino a 90 anni, dopo essere sopravvissuti al Covid


Tra poco festeggeranno 65 anni insieme, ma in attesa della data di anniversario del matrimonio, Livia e Ivo hanno iniziato a festeggiare San Valentino e lo hanno fatto tenendosi mano nella mano davanti a una pizza gustata nella loro dolce casa di Prato dove vivono da anni. I due lo scorso dicembre erano risultati positivi al Covid e la loro foto, prima di guarire e tornare a casa, dal letto di ospedale aveva commosso l'Italia intera.
Continua a leggere

Just Eat, a marzo l’assunzione dei primi rider in Italia: saranno lavoratori dipendenti


Per chi consegna cibo a domicilio scatteranno dunque tutte le tutele del lavoro subordinato comprese ferie, malattia, maternità/paternità, base oraria di 9 euro con bonus. Il contratto si baserà sul modello Scoober – che prevede l'inquadramento dei rider come lavoratori dipendenti – e riguarderà inizialmente i rider di Monza, in Lombardia, per poi estendersi nel corso del 2021 ad altre 22 città.
Continua a leggere