Lavorare per essere cittadino

“Scegli un lavoro che ami, e  non dovrai lavorare neanche un giorno della tua vita”.

Di Cristiana Bellavista

La festa dei lavoratori non è solo una ricorrenza molto importante in Italia, ma anche in tutto il resto del mondo. Istituita dal 1890 nel nostro Paese, essa affonda le sue origini in un periodo di significative e frequenti manifestazioni lavorative. Essa ricorda anche tutte le lotte attuate dai lavoratori nel corso della storia. Per questa giornata vorrei fare una piccola riflessione partendo da una frase di Confucio,” Scegli un lavoro che ami, e  non dovrai lavorare neanche un giorno della tua vita”. Una frase molto significativa e veritiera per me. Nella vita, fare un lavoro che ci appassiona o addirittura trasformare la propria passione in un lavoro, rende tutto meno pesante e noioso. Fare un lavoro che piace, lo rende non solo una fonte economica, ma anche  di benessere personale. Molte sono state le rivolte attuate dai lavoratori a causa delle condizioni impostegli in passato. Ancora oggi, però, queste condizioni  sono abbastanza diffuse, soprattutto nei paesi del terzo o quarto mondo. Fare un lavoro che non piace risulta stressante e rende tutto più complicato. Aggiunge ulteriori ostacoli alla vita di una persona è solo fonte di negatività per tutta la società. Scegliere cosa fare della propria vita è la scelta più importante per un essere umano. Oggi abbiamo la libertà di scegliere il lavoro che più ci piace e specializzarci in quel campo. Anni fa questa scelta non era possibile ed è grazie alle lotte attuate dai tanti lavoratori nel corso degli anni che oggi possiamo goderne. Il lavoro per un uomo è importante. È fondamentale per la vita e per raggiungere il proprio bisogno di realizzazione personale. Esso non deve essere solo un modo per guadagnare, ma lo stimolo da cui ricavare soddisfazione personale ed equilibrio interiore. Costituisce quei tanti gradini che portano al posto tanto ambito da ogni individuo: avere un ruolo attivo nella comunità. La gratificazione che si ha quando si raggiunge ciò a cui si è ambito da una vita e per cui si è lavorato tanto, cancella tutta la fatica fatta per arrivarci.

Consiglia