“Ha ucciso Sabrina Beccalli e ha bruciato il cadavere”, Alessandro Pasini rischia 28 anni di carcere


Il pubblico ministero che ha indagato sulla scomparsa e la morte di Sabrina Beccalli, la donna di 39 anni uccisa e il cui cadavere bruciato nell'agosto del 2020, ha chiesto una condanna a 28 anni per Alessandro Pasini. Il 46enne è l'unico imputato, accusato anche di incendio con pericolo per l'incolumità pubblica, distruzione di cadavere e crollo di edificio.
Continua a leggere

Con un falso certificato Covid fa rientrare i figli a scuola: denunciati madre e medico curante


Era tornata dall'estero ma non aveva rispettato l'isolamento fiduciario e non aveva effettuato il tampone per lei e per i suoi figli, mandandoli a scuola con un certificato falso. Per questo motivo i carabinieri hanno denunciato la madre e il medico curante per epidemia colposa, falsità ideologica commessa da un pubblico ufficiale e uso di atto falso.
Continua a leggere

Ragazza 17enne colpita alla testa dal treno mentre aspetta in stazione a Crema: soccorsa in elicottero


Una ragazza di 17 anni è stata colpita alla testa da un treno mentre aspettava il convoglio sulla banchina della stazione. L'incidente è avvenuto attorno alle 7.30 di oggi a Crema, in provincia di Cremona. La ragazza è stata trasportata in elicottero in codice giallo all'ospedale di Cremona. Traffico ferroviario sospeso per oltre un'ora.
Continua a leggere

“È violento, siamo tutte terrorizzate”: ragazzina di 17 anni denuncia il padre padrone


Una ragazza di 17 anni, insieme alle sue sorelle e alla mamma, è stata vittima di violenze e insulti da parte del padre. A fine agosto l'adolescente si è presentata alla Questura di Cremona per denunciarlo: adesso l'uomo non potrà più avvicinarsi a loro. La 17enne ha raccontato di una quotidianità fatta di botte e minacce.
Continua a leggere

Antonella Sofia, il corpo ritrovato nell’Adda: confermata ipotesi suicidio


Due giorni fa è stato trovato nel fiume Adda il corpo di Antonella Sofia, l'infermiera che il 19 settembre aveva fatto perdere le sue tracce da Lodi. L'autopsia ha confermato che si sia trattato di un suicidio. Al momento non è ancora chiaro quando si svolgeranno i funerali. La donna era uscita da casa domenica sera e poi non aveva più dato notizie.
Continua a leggere

Bambino trovato morto in una cascina a Castelleone, i compagni di squadra: “Ciao piccolo guerriero”


Tragedia a Castelleone, in provincia di Cremona. Un bambino di 10 anni è stato trovato morto all'interno di una cascina. Sulla vicenda c'è il massimo riserbo da parte dei carabinieri, anche se non vi sarebbero inchieste aperte: sul corpo del ragazzino non sono infatti stati trovati segni che lascino pensare a una morte violenta per mano di terzi. Nella mattinata di oggi si sono tenuti i funerali del bimbo. la squadra di calcio in cui militava lo ha salutato: "Ciao piccolo Guerriero".
Continua a leggere

Resta in carcere il 35enne che ha ucciso la madre a Cremona: “È un grave pericolo per le persone”


Younes El Yassire, il 35enne che lo scorso giovedì ha ucciso a coltellate la madre Fatna Moukhrif a Cremona, resta in carcere. Lo ha deciso il giudice per le indagini preliminari Pierpaolo Beluzzi al termine dell'interrogatorio di garanzia. Per il gip il brutale omicidio è segno "di una eccezionale pericolosità sociale" e in libertà il 35enne potrebbe costituire un "grave pericolo per l'incolumità delle persone".
Continua a leggere

Cremona, uccide la madre perché non gli dà i soldi: pestata a sangue e poi accoltellata al collo


Fatna Moukhrif sarebbe stata violentemente picchiata dal figlio prima che questi la uccidesse con una coltellata alla gola. È quanto emerge dai rilievi della polizia scientifica che ieri ha analizzato l'appartamento di Cremona in cui si è consumato il delitto. Il 35enne, intanto, rintracciato in tarda serata, si trova in carcere. È accusato di omicidio aggravato.
Continua a leggere

Uccide la madre a coltellate e scappa, cosa sappiamo dell’omicidio di Cremona


Mentre la polizia resta sulle tracce di Younes El Yassari, accusato di aver ucciso la madre con una coltellata al collo nel loro appartamento di Cremona, emergono ulteriori dettagli della vicenda che presenta ancora diversi punti oscuri. Secondo quanto trapelato, dopo l'omicidio, il 35enne si sarebbe fatto una doccia prima di dirigersi verso la stazione dei treni e prenderne uno in direzione Milano.
Continua a leggere

Omicidio a Cremona, uccide la madre a coltellate: chi era la vittima


Si chiama Fatna Moukhrif, la donna di 54 anni che è stata uccisa dal figlio in un appartamento a Cremona. La 54enne viveva con due dei suoi quattro figli e il marito. Uno di loro si è tolto la vita precipitando da una finestra qualche anno fa. L'omicida invece soffrirebbe di disturbi psichici. A trovare il cadavere della donna è stato il marito che era appena rientrato da lavoro.
Continua a leggere

Crema, genitori senza green pass lasciano i bambini fuori dall’asilo, la sindaca: “Non sono pacchi”


Polemica tra alcuni genitori sprovvisti di green pass e la sindaca di Crema Stefania Bonaldi che ha risposto alle lamentele dei primi, arrivate perché sono costretti a lasciare i propri figli fuori dall'asilo nido non potendo entrare con loro. La sindaca ha ricordato che "i bambini non sono pacchi di Amazon", motivo per cui "è dovere del genitore individuare un accompagnatore provvisto di certificazione verde".
Continua a leggere

“Le mascherine portano al suicidio”, No Vax cremonese indagato per istigazione alla disobbedienza


Un uomo di 66 anni è stato indagato dalla Procura di Cremona per istigazione alla disobbedienza alle leggi per aver pubblicato su un gruppo Facebook frasi negazioniste sulla pandemia da Covid-19. Tra la "brodaglia dei vaccini" e il "suicidio a cui portano le mascherine", sono diverse le dichiarazioni giudicate pericolose dal pm di turno che ha chiuso da poco le indagini preliminari.
Continua a leggere

Cremona Avvelenata, il consigliere regionale M5s Degli Angeli: “Siamo oltre il tempo massimo”


Chiede di intervenire al più presto a Cremona perché "siamo già oltre il tempo massimo" il consigliere regionale del Movimento 5 Stelle Marco Degli Angeli: a Fanpage.it sottolinea i disagi in cui vivono i cittadini della seconda città più inquinata d'Europa. Degli Angeli dal 2018 ha presentato tante interrogazioni in Consiglio regionale per far luce su ambiente e salute a Cremona: "Noto ignoranza, inerzia e scarico di responsabilità delle istituzioni a tutti i livelli. Tutto sulla pelle dei cittadini, infatti le patologie croniche ed i tumori aumentano, ma l'atteggiamento degli enti di controllo non cambia", spiega Degli Angeli.
Continua a leggere

La risposta di Arpa Lombardia all’inchiesta di Fanpage: “Ci occupiamo di ambiente non di salute”


Pochi giorni dopo l'uscita dell'inchiesta di Fanpage Cremona Avvelenata arriva anche la risposta di Arpa Lombardia che non aveva concesso l'intervista video con il responsabile cremonese. L'ente regionale tiene a precisare che "ci occupiamo di ambiente, non di salute pubblica. Il tema, invece, era proprio quello della salute, che come spiegato più volte non è di nostra competenza". Allegando poi una nota con l'ultimo monitoraggio eseguito nel 2020 nei pressi del polo industriale di Cremona, la seconda città più inquinata d'Europa.
Continua a leggere

“Copriremo il parco rottami”: la promessa di Arvedi dopo l’inchiesta di fanpage.it


Ieri venerdì 30 luglio, tre giorni dopo l'uscita dell'inchiesta di Fanpage.it Cremona Avvelenata, il sindaco di Cremona Gianluca Galimberti e due rappresentanti dell'acciaieria Arvedi hanno incontrato alcuni consiglieri del Comitato di quartiere Cavatigozzi che da oltre un anno si affaccia sul parco rottami a cielo aperto di Arvedi. Ora l'azienda ha promesso direttamente ai cittadini di coprire i rottami in una struttura così da ridurre prima di tutto rumori e polveri.
Continua a leggere

Mantova, stupro di gruppo su una minorenne durante una festa in casa: indagati cinque ventenni


Cinque ragazzi, tutti italiani e attorno ai 20 anni, sono indagati con la pesante accusa di violenza sessuale di gruppo aggravata. La loro vittima sarebbe una ragazzina minorenne, che sarebbe stata stuprata dal branco lo scorso 18 maggio durante una festa in casa a Suzzara, in provincia di Mantova. Due degli indagati sono finiti in carcere: per gli altri disposto l'obbligo di dimora.
Continua a leggere

Scoppia un focolaio in un centro estivo: 25 ragazzi positivi al Covid, sospetto variante Delta


Venticinque ragazzi cremonesi sono risultati positivi al Covid mentre erano in un centro estivo con l'oratorio in Alto Adige. Il primo caso è stato scoperto domenica scorsa quando un genitore dei ragazzi ha iniziato ad avere la febbre: così sono scattati i tamponi a tappeto. Ora i positivi sono stati sottoposti a quarantena.
Continua a leggere

Calcio, quotidiani e grandi opere: il rapporto strettissimo tra Cremona e il Gruppo Arvedi


La principale realtà produttiva di Cremona è il Gruppo Arvedi, la seconda acciaieria d'Italia dopo l'Ilva di Taranto. Il fondatore Giovanni Arvedi in città lo conoscono tutti: a lui è dedicato l'auditorium del Museo del Violino, sue sono anche le squadre di calcio e i principali quotidiani locali. L'acciaieria dà lavoro a 3.600 persone, di cui oltre 2.400 in territorio cremonese. Il rapporto, dunque, tra Arvedi e le istituzioni è ben consolidato. Ora il Gruppo Arvedi è tra i protagonisti dell'inchiesta di Fanpage.it.
Continua a leggere

Pizzighettone, sposo positivo al Covid: mercoledì il tampone ai 50 invitati ora in quarantena


Sono ancora tutti in quarantena gli invitati al matrimonio di Valentina e Stefano a Pizzighettone, nel Cremonese, a seguito del quale lo sposo è risultato positivo al Covid-19. In totale, sono circa cinquanta le persone che devono restare isolate almeno fino a mercoledì 21 luglio, quando un tampone stabilirà se potranno riprendere a uscire o meno.
Continua a leggere

Molestie sessuali a un giovane paziente: medico 61enne finisce in carcere


Un medico 61enne della provincia di Cremona è finito in carcere, dove dovrà scontare una condanna definitiva a tre anni e quattro mesi per aver molestato sessualmente un suo giovane paziente. I fatti risalgono al gennaio del 2015: il medico approfittò del suo ruolo per molestare il paziente, che si era recato per un'emergenza presso la guardia medica dove il professionista prestava servizio.
Continua a leggere

La terapia intensiva dell’ospedale di Cremona è Covid free: non accadeva dal 27 maggio 2020


Da oggi la Terapia intensiva dell'ospedale di Cremona è Covid free. Non c'è più alcun paziente positivo al Coronavirus ricoverato nel reparto al settimo piano: non accadeva dal 27 maggio dello scorso anno. "Sono stati mesi durissimi, eravamo una Terapia Intensiva totalmente Covid e oggi possiamo ritornare alla normalità", ha detto il direttore di Anestesia e rianimazione dell'Asst Cremona Enrico Storti.
Continua a leggere

Tragico incidente a Casalmaggiore: muore il famoso direttore d’orchestra Giacomo Zani


È morto a 89 anni il famoso direttore d'orchestra Giacomo Zani: è rimasto vittima oggi giovedì 17 giugno in un tragico incidente a Casalmaggiore. Stando a una prima ricostruzione dell'accaduto il maestro era alla guida della sua auto quando ha perso il controllo ed è finito in un fossato. Ora in tanti ricordano la sua lunga carriera che lo aveva portato in giro per il mondo.
Continua a leggere

Incidente sull’Autostrada A21, la moglie di uno dei 5 operai morti: “Aveva 3 bimbe, siamo distrutte”


"Un marito meraviglioso, papà di 3 splendide bambine, che ora ha lasciato": così la moglie di uno dei cinque operai morti nel tragico incidente sull'A21 (Piacenza) giovedì 3 giugno. L'uomo, di origini marocchine, aveva festeggiato i suoi 51 anni il giorno prima della tragedia. "Una persona solare, che amava la vita e con una grande passione per la pesca", dice la cugina di un'altra vittima, Simone Abeni. "Un secondo padre". Quella consumatasi giovedì 3 giugno sull'autostrada del piacentino è una tragedia che lascia famiglie spezzate e parenti sconvolti.
Continua a leggere