“Via dall’Aspromonte”, iniziate le riprese nel Reggino Il film di Mimmo Calopresti ambientato in Calabria

REGGIO CALABRIA - Iniziano oggi in Calabria le riprese di "Via dall’Aspromonte" di Mimmo Calopresti con Valeria Bruni Tedeschi, Marcello Fonte, Francesco Colella, Marco Leonardi, Sergio Rubini. "Via dall’Aspromonte" è un western atipico sulla fine di un mondo e sul sogno di cambiare il corso degli eventi grazie alla voglia di riscatto di un popolo. Ad Africo, un paesino arroccato nella valle dell’Aspromonte calabrese, alla fine degli anni '50, una donna muore di parto perché il dottore non riesce ad arrivare in tempo dato che non esiste una strada che lo colleghi al resto del mondo.

Gli uomini del paese, esasperati dallo stato di abbandono, vanno a protestare dal sindaco; ottengono la promessa di un medico e nel frattempo, capeggiati da Peppe (Francesco Colella), decidono di unirsi e costruire loro stessi una strada. Tutti, compresi i bambini, abbandonano le occupazioni abituali per realizzare l’opera.

Giulia, la nuova maestra elementare (Valeria Bruni Tedeschi), viene dal Nord, e vuole insegnare l’italiano "se Africo entrerà nel mondo grazie alla strada, i ragazzi dovranno conoscerlo prima, imparando a leggere e a scrivere". Ma per il brigante Don Totò, quello che detta la vera legge, Africo non può diventare davvero un paese "italiano".

"Il Sud è da sempre luogo geografico e luogo dell’anima - afferma il regista - Inferno e paradiso, cronaca e favola. Così è questo film. Africo è in Europa, e ci ricorda cosa, solo un secolo fa, poteva essere la nostra terra, ma in quanto sud assomiglia nei suoi sogni e nelle sue sconfitte, più che al nostro continente, a tutti i luoghi ai margini del mondo. Ancora vivi, ancora presenti, ancora disperatamente alla ricerca di un futuro, alla porte dell’Europa".

Il film è una produzione Italian International Film con Rai Cinema, prodotto da Fulvio e Federica Lucisano, scritto da Mimmo Calopresti con Monica Zapelli, già autrice de 'I cento Passì, tratto dall’omonimo romanzo di Pietro Criaco "Via dall’Aspromonte" (Rubettino Editore). "Via dall’Aspromonte" è interpretato da Valeria Bruni Tedeschi (David di Donatello come Miglior Attrice Protagonista per "La pazza gioia"), Marcello Fonte (Palma d’Oro al Festival di Cannes 2018 come Miglior Attore con "Dogman"), Francesco Colella (interprete della serie "Trust" di Danny Boyle e "Zero Zero Zero" di Sollima), Marco Leonardi ("Maradona - La mano de Dios" di Marco Risi, "All the money in the world" di Ridley Scott), e con la partecipazione di Sergio Rubini (regista e attore di decine di film a partire dal film rivelazione "La Stazione").

Cinema, Kabir Bedi nella delegazione indiana che ha portato Bollywood a Matera, Ruoti e Picerno

RUOTI (PZ) – Una delegazione di una produzione cinematografica indiana, guidata dall’attore Kabir Bedi, è in Basilicata per studiare le location della città. Ieri il noto attore «che ha fatto sognare intere generazioni col suo famosissimo sceneggiato televisivo Sandokan è stato accolto nel palazzo comunale di Ruoti da una folla contenta ed emozionata nel vedere dal vivo una star», così il sindaco di Ruoti, Anna Maria Scalise, attraverso una nota del Comune esprime «soddisfazione per la visita dell’attore». 

«Siamo molto contenti – ha aggiunto – che Ruoti sia stata scelta come paese da visitare, si presta molto con le sue bellezze naturalistiche e paesaggistiche». L’attore ha ringraziato la comunità ruotese per la bellissima accoglienza e ha dichiarato che «la Basilicata è una terra da scoprire ed è per questo che continuerà con il suo tour tutto lucano alla scoperta di location che potrebbero interessare le riprese con un prossimo film di Bollywood».

Il gruppo è stato accolto poi, in serata, al Comune di Matera dagli assessori Giampaolo D’Andrea e Nicola Trombetta e dal consigliere regionale Achille Spada. «Nel corso dell’incontro – spiega una nota del comune di Matera – i produttori hanno elogiato la bellezza dei luoghi e hanno chiesto di approfondire dal punto di vista tecnico e logistico le condizioni per permettere la realizzazione di film che porterebbero un grande ritorno turistico proveniente dalle zone in cui i film di Bollywood sono distribuiti. I dialoghi sono stati facilitati dalla presenza degli studenti della scuola per interpreti e traduttori “Nelson Mandela” di Matera». 

Nella giornata di oggi sono previste visite ai principali scenari naturali oggetto di set cinematografici di successo e saranno accompagnati nei sopralluoghi dal responsabile dell’Ufficio cinema del Comune di Matera, Ivan Moliterni. 

Insomma, è tempo di report per la delegazione indiana che, su iniziativa del giovane imprenditore lucano Angelo Viggiano, ha fatto conoscere la Basilicata ai rappresentanti del mercato cinematografico di Bollywood. Tra le tappe che la carovana ha toccato in Basilicata, c'è stata anche Picerno, con il suo centro storico e la chiesa del Santissimo Salvatore, nella zona più rurale e suggestiva nei dintorni del paese. 

«I commenti dei rappresentanti della delegazione e dell'attore Kabir Bedi, testimonial dell’iniziativa, sono stati lusinghieri – ha commentato il sindaco di Picerno, Giovanni Lettieri –. Chiaramente la competizione tra territori e location è molto alta, ma nutriamo una concreta speranza di poter vedere girare a Picerno qualche produzione, il che sarebbe una straordinaria opportunità per il nostro paese, che ha accolto la carovana con affetto ed entusiasmo». 

«Ringraziamo di cuore il sindaco Lettieri, la sua Giunta e quanti hanno voluto omaggiarci della loro presenza», ha aggiunto Angelo Viggiano il quale ha ringraziato inoltre alcune persone che hanno agevolato il tour, ovvero Achille Spada, Antonio Bochicchio, Rocco Maggio e Canio Santarsiero.

“Venezia a Napoli. Il cinema esteso”: in esclusiva l’ultimo capolavoro di Orson Welles

In esclusiva a Napoli, l'ultimo capolavoro di Orson Welles "The other side of the wind", rimasto incompiuto per quasi cinquant'anni e in distribuzione solo su Netflix da novembre, aprirà martedì 23 ottobre alle ore 19 al Cinema Astra di Via Mezzocannone, 109, l'ottava edizione di "Venezia a Napoli. Il cinema esteso"(fino al 28 ottobre, ingresso 3 euro e accrediti culturali gratuiti per tutti gli studenti). La manifestazione diretta da Antonella Di Nocera, a cura di Parallelo 41, rinnova la collaborazione con la Mostra Internazionale d'arte cinematografica di Veneziae porta in città titoli d'autore dal programma del Lido, non tutti distribuiti in Italia, con il contributo della Regione Campaniae in collaborazione con Università degli Studi di Napoli "Federico II"Coinor, Istituto Luce CinecittàArci Movie, e con Institut Français NapoliGoethe Institut Napoli.

 

Sei giorni di grande cinema d'autore con oltre quaranta proiezioni, tra anteprime ed eventi speciali, e trenta ospiti nazionali e internazionali. Tra i protagonisti il regista Amos Gitai,il grande maestro israeliano che presenterà in anteprima le sue ultime opere cinematografiche: il corto "A letter to friend in Gaza"e il film "A tramway in Jerusalem", sabato 27 ottobre al Cinema Astra dalle ore 19, segue l'incontro con il regista, Antonella Di Nocera ed Enzo d'Errico, Direttore del Corriere del Mezzogiorno. 

E ancora i registi italiani Roberto Andò, Alessio Cremonini, Valerio Mieli, Pippo Mezzapesa, Giovanna Tavianie la regista francese Sarah Marx, il critico cinematografico, saggista e autore televisivoEnrico Ghezzi, che sempre con piacere torna a Venezia a Napoli,Renato Carpentieri e molti altri.

Quest'anno la programmazione si allunga di due giorni e porta la rassegna in otto sale cinematografiche tra cinema cittadini, di periferia e in provincia. Quartier generale il Cinema Astra con proiezioni, anteprime e incontri con i protagonisti anche al Cinema Modernissimo, Cinema Vittoria e Institut Français, al Pierrot di Ponticelli, a La Perla di Agnano, al Magic Vision di Casalnuovo e al Vittoria di Aversa.

 

"The other side of the wind" sarà un'occasione imperdibile per ammirare sul grande schermo l'ultima opera del leggendario regista americano, completata nel 2017 dal produttore Frank Marshall(che era direttore di produzione con Welles al tempo delle prime riprese) e con un cast di grandi nomi, tra cui John Huston, Peter Bogdanovich, Susan Strasberg e OjaKodar. Il film racconta del famoso cineasta J.J. "Jake" Hannaford che ritorna a Hollywood, dopo anni di esilio volontario in Europa, con l'idea di portare a termine l'innovativo film che segnerà il suo ritorno. L'anteprima sarà introdotta da Diego Del Pozzo, giornalista e critico, docente all'Accademia di Belle arti di Napoli (il film sarà in replica venerdì 26 ottobre alle ore 21,30).

 

Tra le esclusive più attese a Napoli dopo Venezia, in programma al Cinema Astra, "Beautiful things" di Giorgio Ferrero (martedì 23 ottobre, ore 21,30): saranno presenti il regista e il direttore della fotografia e co-autore Federico Biasin. Pluripremiato lavoro di due giovani autori, miglior film al Copenaghen International Film Festival, l'opera è una stordente sinfonia di grandiosa potenza visionaria, un viaggio nell'ossessione del consumo nel mondo contemporaneo. "Ni De Lian (Your Face)" di Tsai Ming-Liang (mercoledì 24 ottobre, ore 17,30), in collaborazione con l'Istituto Confucio Napoli, e a seguire incontro con Enrico Ghezzi eOttavio Ragone,responsabile della redazione napoletana de La Repubblica. Leone d'oro nel '94 con "Vive l'Amour" e Gran Premio della Giuria nel 2013 con "Stray Dogs", il regista concettuale di Taiwan affronta lo studio sull'infinita espressività del volto umano, accompagnato, per la prima volta nella sua carriera, da una colonna sonora grazie all'incontro con il celebre compositore giapponese Ryuichi Sakamoto. "Zan (Killing)" di Shinya Tsukamoto (giovedì 25 ottobre, ore 17), presenta Enrico Ghezzi. Il film segna il ritorno dopo quattro anni di assenza del regista giapponese con un dramma d'azione in costume su un samurai senza padrone, un ronin, che cerca di sopravvivere nel turbolento Giappone di metà Ottocento, quando il paese sta attuando una violenta e difficile transizione dal feudalesimo alla modernità. E ancora il docu-film in bianco e nero"What you gonna do when the world's on fire?"del regista marchigiano Roberto Minervini (Giovedì 25 ottobre, ore 22), presenta lo scrittore Massimiliano Virgilio. La storia di una comunità di africano-americani del Sud degli Stati Uniti durante l'estate del 2017, quando una serie di brutali uccisioni di giovani uomini neri scuote l'intero paese. Una riflessione sulla questione razziale in America, un ritratto intimo di persone che lottano per la giustizia, la dignità e la sopravvivenza in un paese che non è dalla loro parte.

 

"Portare nelle sale cinematografiche di Napoli film che difficilmente si potranno vedere in città è la scommessa che anima questa rassegna - dichiara Antonella Di Nocera. "Anche per quest'edizione il punto di forza è la qualità delle opere, scelte dal programma del Lido, e in poche settimane traghettate nei cinema del centro storico, della periferia e della provincia di Napoli a conferma della vocazione della rassegna di creare una rete territoriale in grado di fare cultura e portare il pubblico in sala, insieme. È  per questo che abbiamo attivato con entusiasmo gli accrediti culturali per gli studenti.L'avvento di Netflix, che favorisce certamente la diffusione dell'universo dell'audiovisivo, non deve limitare il piacere della sala, per questo sono molto soddisfatta di avere sul grande schermo in esclusiva l'ultimo film di Orson Welles prima dell'arrivo in streaming. Oltre ai film, come le attesissime opere di Roberto Minervini e di Làszlò Nemes, avremo grandi ospiti, con molto orgoglio accoglieremo per la seconda volta un maestro assoluto del cinema contemporaneo Amos Gitai e potremmo ascoltare il genio di Enrico Ghezzi, che ha influenzato la storia del cinema e non solo, parlarci dell'ultimo Tsukamoto o di Tsai Ming-Liang".

 

"Venezia a Napoli - spiega Gaetano Manfredi, Rettore dell'Università Federico II -è una grande manifestazione culturale che gemella Napoli con Venezia e l'Università Federico II con la Mostra del Cinema di Venezia. Un'iniziativa estremamente valida che avvicina i nostri giovani e la nostra comunità al cinema d'autore e continua un percorso che vede protagonista la collaborazione con Antonella Di Nocera, direttrice della manifestazione. La Federico II è fortemente impegnata nello sviluppo della cultura e dei saperi legati ai media e tra questi il cinema ha un ruolo estremamente importante. La rassegna rappresenta un'occasione importante per tutti noi e sicuramente vedrà, come avvenuto negli anni scorsi, la partecipazione di tanti studenti e docenti" .

 

La manifestazione è diretta da Antonella Di Nocera, a cura di Parallelo 41, con il contributo della Regione Campania(L. R. 30/2016), in collaborazione con Biennale di Venezia- 75. Mostra Internazionale d'arte cinematografica di Venezia, Università degli Studi di Napoli "Federico II" e Coinor, Istituto Luce Cinecittà e Arci Movie. Numerose e propositive sono le collaborazioni estese che da sempre caratterizzano la rassegna: con Institut Français, che ospita due serate della rassegna con gli ospiti francesi, Istituto Confucio Napoli, Goethe Institut Napoli, Film Commission Regione Campania, Giornate degli Autori, Settimana Internazionale della Critica di Venezia, Centro Sperimentale di Cinematografia-Cineteca Nazionale, Rassegna Sguardi Ostinati di Casalnuovo, Moby Dick, Astrea Sentimenti di giustizia. Con il patrocinio dell'Accademia delle Belle Arti di Napoli, Università degli Studi di Napoli L'Orientale, Università degli studi Suor Orsola Benincasa di Napoli.

 

IL PROGRAMMA

 

Martedì 23 ottobre

Saranno quattro le proiezioni della prima giornata. Al Cinema Astra si potrà vedere "Aquarela" di Victor Kossakovsky,in collaborazione con il Goethe Istitute, alle ore 17. Presentano Antonella Di Nocera e la direttrice del Goethe Maria Carmen Morese. Segue alle 18,30 "The other side of the wind" di Orson Welles. Alle ore 21 in programma il cortometraggio "Nessuno è innocente" di Tony D'Angelo(Evento speciale alla settimana della critica di Venezia) con Salvatore Esposito, Riccardo Zinna e Loredana Simioli. Introducono Diego Nuzzoe Antonella Di Nocera, sarà presente il regista. Alle 21,30 dalla Biennale College 2017 arriva in esclusiva a Napoli "Beatutiful things" di Giorgio Ferrero. Saranno presenti il regista e il direttore della fotografia e co-autore Federico Biasin.

 

Mercoledì 24 ottobre

Si comincia la mattina con la doppia proiezione per le scuole superiori di "La notte di San Lorenzo" di Paolo e Vittorio Taviani (1982), vincitore del "Premio Venezia Classici per il miglior film restaurato", alle ore 9 al Cinema Pierrot di Ponticelli, in collaborazione con Arci Movie e alle ore 10 al Cinema Modernissimo in collaborazione con Moby Dick, con introduzione di Giulio Baffi, Presidente dell'Accademia di Belle Arti di Napoli. Ad entrambe la proiezioni sarà presente la regista Giovanna Taviani che ricorderà il padre Vittorio, scomparso ad aprile 2018. Proseguono gli appuntamenti nel pomeriggio all'Astra con "Ni De Lian (Your Face)" di Tsai Ming-Liang dalle 17, preceduto dal corto "Malotempo" di Tommaso Perfetti(Miglior cortometraggio alla Settimana della Critica di Venezia), e"Memories of my body" di Garin Nugroho alle 19. In serata alle 21 "Process" di Sergei Loznista,proiezione in collaborazione con Astrea Sentimenti di giustizia.

 

Giovedì 25 ottobre

Al Cinema Astra, dopo l'anteprima di "Zan (Killing)" di Shinya Tsukamoto(ore 17), la rassegna propone "Morte a Venezia" di Luchino Visconti(1971), film restaurato della categoria "Venezia Classici" della Biennale, in collaborazione con Cinema Mon Amour e F2 cultura (ore 18,30 – Ingresso gratuito). Introducono Antonella Di Nocera e Anna Masecchia, docente di cinema per il Corso di laurea magistrale in Discipline della Musica e dello Spettacolo dell'Università Federico II di Napoli. Alle 21 sarà proiettato "Quelle brutte cose" (miglior contributo tecnico alla Settimana della critica) di Loris Giuseppe Nesealla presenza del regista e alle 2130 il nuovo film di Roberto Minervini "What you gonna do when the world's on fire?",introduce lo scrittore Massimiliano Virgilio.

Al Cinema Vittoria, in Via M. Piscicelli, 8, alle ore 18,30 sarà in visione "Mi obra maestra" di Gastòn Duprat. Parte la programmazione anche all'Institut Français, Via Crispi, 86, con la proiezione di "L'enkas" di Sarah Marx(con Sandrine Bonnaire)  alle ore 19. Ad introdurlo la regista con il console di Francia a Napoli Laurent Burindes Roziers. In contemporanea, doppia proiezione al Cinema La Perla (Via Nuova Agnano, 35 – dalle ore 20) con "Goodbye Marylin" di Maria Di Razza, presente in sala insieme alla produttrice Antonietta De Lillo, e alle 20,30 "Una storia senza nome"di Roberto Andòpresentato dal regista e dal protagonista Renato Carpentieri. Introducono Giuseppe Borrone e Bruno Roberti.

 

Venerdì 26 ottobre

In programma al Cinema Astra tre proiezioni a partire dalle 17 con "Anons" di Mahmut Fazil Coşkun in collaborazione con la rivista "Kaleydoskop-Turchia cultura e società". Introduce Lea Nocera, docente di lingua e letteratura turca all'Istituto Orientale di Napoli. Segue alle 19 il corto "Sugarlove" di Laura Luchetti e alle 19,15 "Ricordi?" di Valerio Mieli alla presenza del regista, modera la giornalista Natascia Festa. Alle 21,30 "The other side of the wind" di Orson Welles. All'Institut Français alle ore 19 "Bêtes Blondes" delle registe francesiAlexia Walther e Maxime Matray, presenti in sala. Nelle stesse ore al Magic Vision di Casalnuovo doppio appuntamento, in collaborazione con la rassegna Sguardi Ostinati, con "Lissa Ammetsajjel (Still recording)" di Saeed Al Batal e Ghiath Ayoub, il pluripremiato film vincitore della Settimana della Critica a Venezia (ore 19) e "Ni De Lian (Your Face)" di Tsai Ming- Liang, ore 21. Le proiezioni saranno presentate da Angelo La Pietra. Al Cinema Vittoria di Aversa alle ore 21 sarà proiettato "Il bene mio" di Pippo Mezzapesa, con una introduzione a cura di Francesco Massarelli, direttore artistico di "Dall'arena allo schermo". Per il pubblico di Arci Movie al cinema Pierrot appuntamento alle 18  con "La notte di San Lorenzo"di Paolo e Vittorio Taviani.

 

Sabato 27 ottobre

Amos Gitai presenta in anteprima il corto "A letter to friend in Gaza"e  il film "A tramway in Jerusalem", dalle 19 al cinema Astra. L'appuntamento è preceduto alle 17 dalla proiezione di"Lissa Ammetsajjel (Still recording)" di Saeed Al Batal e GhiathAyoub. Alle 21,30 "Goodbye Marylin" di Maria Di Razza, presente in sala con la produttrice Antonietta De Lillo e alle 22 il regista Alessio Cremonini presenta "Sulla mia pelle", modera la giornalista e regista Ilaria Urbani. Il film sarà proiettato anche la mattina alle ore 10 in un evento speciale per le scuole al Cinema Vittoria di Aversa con la presenza del regista alla fine film.

 

Domenica 28 ottobre

L'ultima giornata della rassegna propone al Cinema Astra alle 17 "La Noche de 12 Años" di Álvaro Brechner, il cortometraggio diGiovanni Dota "Fino alla fine" (ore 18,30) con la presenza del regista e dei protagonistiLino Musella, Nello Mascia, Vincenzo Nemolato e Riccardo Maria Manera. A seguire "Un giorno all'improvviso" di Ciro D'Emilio, presente in sala insieme al cast. Alle 21 il film del concorso 75 "Sunset (Napszàllta)" di Làszlò Nemes con la presentazione a cura di Armando Andria.

 

In allegato il comunicato stampa, programma giorno per giorno e foto di Amos Gitai, Enrico Grezzi e foto dal film "The other side of the wind" di Orson Welles.

 

“Il Paese di Calabria”, il film su Riace in streaming gratuito La decisione di registi e produttori per sostenere Lucano

RIACE (REGGIO CALABRIA) - Le registe e produttrici del film documentario "Un Paese di Calabria" hano deciso di condividere la visione della pellicola su Riace e per 48 ore, sabato 6 e domenica 7 ottobre, in streaming gratuito. La decisione è stata assunta dopo l'arresto del sindaco Mimmo Lucano.

Il film narra la storia di Riace, una località svuotata dall’emigrazione, e di un sindaco, Mimmo Lucano, che è riuscito a dare vita a un’utopia: accogliere i migranti sbarcati sulle coste italiane per ripopolare le strade e le case del paese.

SCOPRI TUTTI I CONTENUTI SUL SINDACO
DELL'ACCOGLIENZA DOMENICO (MIMMO) LUCANO

In occasione della manifestazione che si è svolta sabato 6 ottobre a Riace (LEGGI) a sostegno di Lucano, sospeso dal suo incarico e agli arresti domiciliari, le registe hanno deciso assieme alle produttrici Laurence Ansquer, Martine Vidalenc, Florence Adam e la bolognese Serena Gramizzi, di rendere disponibile il film in streaming gratuito per 48 ore, da sabato 6 a domenica 7 ottobre.

SCOPRI TUTTI I CONTENUTI SULL'OPERAZIONE XENIA

"Vogliamo denunciare la criminalizzazione degli atti di solidarietà e accoglienza dei rifugiati in Italia, in Francia e ovunque in Europa" dicono le autrici, che hanno deciso di condividere pubblicamente la loro visione su Riace, "per sostenere l'importanza del modello di accoglienza messo in atto dal sindaco e dai suoi concittadini, oltre che per proporre una riflessione sui cicli migratori".

Il film, una co-produzione italiana, francese e svizzera, ha partecipato a numerosi festival internazionali, vincendo, tra gli altri, il Buyens-Chagoll Award a Visions du Réel di Nyon, in Svizzera, dove è stato presentato in anteprima mondiale nell’aprile del 2016. Il documentario è stato visto in Francia da oltre 40mila spettatori in sala, mentre in Italia ha avuto soltanto una distribuzione legata a eventi organizzati dalla casa di produzione Bo Film con il sostegno di MovieDay, la cooperativa Passepartout di Milano e il Coordinamento nazionale dei centri di Accoglienza.

Napoli Film Festival: il ventennale con Paolo Genovese

Ci sarà anche il regista Paolo Genovese tra gli ospiti del Napoli Film Festival (24 settembre - 1 ottobre) che compie vent'anni e conferma la sua attenzione al giovane cinema internazionale con cinque concorsi riservati ad opere provenienti da diversi Paesi, da Israele all'Islanda, dalla Grecia alla Germania, e con omaggi dedicati ai grandi autori Ingmar Bergman, Bruno Dumont e Andrzei Wajda.
    Diretto da Mario Violini, il Napoli Film Festival assegnerà i Vesuvio Awards al termine di otto giorni di incontri (con Genovese, autore del fenomeno 'da esportazione' 'Perfetti sconosciuti' l'appuntamento è il 27 settembre, ore 21, al Cinema Hart), proiezioni e convegni che si alterneranno in vari spazi cittadini ed anche all'Institut Français Napoli, all'Instituto Cervantes e al Cinema Vittoria, nuova sede di "Parole di Cinema", la sezione mattutina dedicata agli studenti degli istituti superiori napoletani organizzata in collaborazione con Mobydick di Rita Esposito.

Cinema – Trenta anni della Storia Fantastica (glianniottanta)

glianniottanta scrive nella categoria Cinema che: La storia è, come per “La Storia Infinita”, un racconto nel racconto: nella cornice è presente Jimmy (Fred Savage), ragazzino costretto a letto da un’influenza che un giorno riceve la visita del nonn
vai agli ultimi aggiornamenti su: film cinema anni 80 la storia fantastica
1 Voti

Vai all'articolo completo » .Trenta anni della Storia Fantastica.
Trenta anni della Storia Fantastica

Cinema – Leatherface. Le origini di un mito horror (duecentopagine)

duecentopagine scrive nella categoria Cinema che: Se ad un bambino per il suo compleanno gli viene data in regalo una motosega, invece dei comuni giocattoli, cosa succederà quando diventerà adulto? E' quello che ci propone Leatherface un prequel di
vai agli ultimi aggiornamenti su: cinema leatherface horror
1 Voti

Vai all'articolo completo » .Leatherface. Le origini di un mito horror.
Leatherface. Le origini di un mito horror

Cinema – Da Toronto agli Oscar: 10 film da vedere prima del 4 marzo (alfonso76)

alfonso76 scrive nella categoria Cinema che: Domenica è calato il sipario sul Festival Internazionale del Film di Toronto. Sono stati 10 giorni ricchi di anteprime, conferme e sorprese. Il Premio del Pubblico di questa arena è considerato un la
vai agli ultimi aggiornamenti su: tiff 17 oscar i tonya bodied breathe
2 Voti

Vai all'articolo completo » .Da Toronto agli Oscar: 10 film da vedere prima del 4 marzo.
Da Toronto agli Oscar: 10 film da vedere prima del 4 marzo

Cinema – Un commento al documentario EX LIBRIS (alfonso76)

alfonso76 scrive nella categoria Cinema che: Un commento (e qualche foto) ad Ex libris, il nuovo documentario di Frederick Wiseman dedicato alla New York Public Library vincitore del premio FIPRESCI a Venezia 74. 197 minuti per montare il “migl
vai agli ultimi aggiornamenti su: ex libris documentario wiseman commento
1 Voti

Vai all'articolo completo » .Un commento al documentario EX LIBRIS.
Un commento al documentario EX LIBRIS

Cinema – Ecco tutti i titoli dei film ITALIANI in attesa della candidatura agli OSCAR 2017 (PulpCorn)

PulpCorn scrive nella categoria Cinema che: Sono 14 i film italiani distribuiti sul nostro territorio nazionale tra il 1 ottobre 2016 e il 30 settembre 2017 che hanno deciso di iscriversi alla selezione del candidato italiano all\'Oscar per il
vai agli ultimi aggiornamenti su: oscar
2 Voti

Vai all'articolo completo » .Ecco tutti i titoli dei film ITALIANI in attesa della candidatura agli OSCAR 2017.
Ecco tutti i titoli dei film ITALIANI in attesa della candidatura agli OSCAR 2017