La rabbia di Ganna per il furto: “Senza quelle bici non sarà più la stessa cosa”


Filippo Ganna condivide sui social lo sfogo per il furto delle biciclette subito dalla nazionale in Francia, durante i Mondiali di ciclismo su pista. Il danno a livello economico è pesante ma per gli atleti quei veicoli hanno un valore inestimabile per un altro motivo. "Materiale che per quanto potrà essere sostituito non sarà mai lo stesso, non saranno quelle biciclette che hanno vinto un'Olimpiade e un Mondiale".
Continua a leggere

Rubate le bici dell’Italia ai Mondiali di Roubaix: “Opera di professionisti”


Incredibile quanto accaduto nella notte nell'Hotel dove soggiorna la delegazione italiana a Roubaix: dei ladri hanno scassinato il furgone con dentro una ventina di biciclette, rubando il tutto. "Opera di esperti del settore" ha confermato la polizia. Centinaia di migliaia di euro, il valore economico, con pezzi unici. "Se vedete qualcuna di questa bici in vendita sul web, avvisateci"
Continua a leggere

Ganna si scopre umano, fuori dalla finale per l’oro ai Mondiali di ciclismo: “Partenza troppo lenta”


Cosa è successo a Filippo Ganna? Dopo aver conquistato la medaglia d'oro nell'inseguimento a squadre non è riuscito a estrarre dal cilindro l'ennesima magia. In finale per il metallo prezioso nella prova individuale ai Mondiali di ciclismo ci sarà l'altro italiano, Milan, che sfiderà il detentore del record, Lambie. Per Pippo, però, non è finita: resta in corsa per il bronzo.
Continua a leggere

Paternoster è una scheggia, oro in volata nella gara a eliminazione ai Mondiali di ciclismo


Letizia Paternoster ha conquistato la medaglia d'oro nella gara a eliminazione ai Mondiali di ciclismo. È scoppiata in lacrime per la gioia e l'emozione. La pistard di Cles se l'è giocata sul filo con la russa Valente (fuori) e poi con la belga che è riuscita a beffare con uno sprint pazzesco. Grazie al suo successo l'Italia adesso è in cima al medagliere con 4 titoli.
Continua a leggere

L’Italia di Ganna corre veloce in finale: ai Mondiali di ciclismo sfida la Francia per l’oro


L'Italia ha chiuso con il miglior tempo di giornata la prova decisiva per la qualificazione in finale: 3'46''760 il tempo registrato contro la Gran Bretagna. Una prestazione che spinge il quartetto azzurro composto da Filippo Ganna, Francesco Lamon, Simone Consonni e Jonathan Milan verso il duello che può valere l'oro ai Mondiali di ciclismo di Roubaix.
Continua a leggere

Il triennio olimpico del ciclismo su pista inizia oggi: Ganna e compagni a caccia di un sogno


Al via i Mondiali di ciclismo su pista di Roubaix, mecca del ciclismo scelta dopo il forfait di Ashgabat nel Turkmenistan. Saranno Mondiali alla fine di un anno pieno di impegni, che lanceranno gli atleti nel triennio olimpico. Noi schieriamo Ganna e Lamon nell'Inseguimento, Viviani e una squadra femminile con Balsamo, Fidanza, Zanardi e Paternoster che può diventare la guida dell'intero movimento.
Continua a leggere

Ganna d’acciaio, una costola incrinata non lo ferma: ai Mondiali di ciclismo su pista vuole l’oro


Filippo Ganna ha annunciato su Instagram che non parteciperà alla prossima Cronometro delle Nazioni per infortunio. Una costola incrinata a causa di una caduta in allenamento gli impedisce di partecipare ma non rinuncia ai Mondiali d'inseguimento su pista di Roubaix. In Francia può vincere il quinto oro della carriera e trascinare la squadra azzurra dopo il trionfo alle Olimpiadi.
Continua a leggere

Esami al cuore per Gianni Moscon: “Riscontrate anomalie nella frequenza cardiaca”


Gianni Moscon, straordinario e sfortunato protagonista alla Parigi-Roubiax (chiusa al quarto posto), in questi giorni è stato sottoposto a una serie di accertamenti al cuore, a causa di aumenti della frequenza cardiaca. Le condizioni di salute del futuro corridore dell'Astana non allarmano, ma Moscon potrebbe comunque essere costretto a effettuare un piccolo intervento.
Continua a leggere

“Avevo la foto nel taschino”, la dedica di Colbrelli al suo angelo custode speciale


Sonny Colbrelli è salito di un altro gradino in classifica nel ranking internazionale dell'Uci, adesso è sesto al mondo dopo la vittoria nella Parigi-Roubaix, vicinissimo al colombiano Egan Bernal (vincitore dell’ultima edizione del Giro d’Italia). Nel raccontare l'impresa compiuta con le ruote bucate ha rivelato anche un retroscena molto personale.
Continua a leggere

Colbrelli come Jacobs, infangato dai sospetti: i francesi divorati dall’invidia sputano veleno


Sonny Colbrelli ha trionfato domenica sul pavé della Parigi-Roubaix, scrivendo una pagina leggendaria dello sport italiano. Una prestazione resa ancora più memorabile dallo scenario di epica battaglia in cui si è svolta la classica delle Fiandre francesi. Tuttavia non tutti l'hanno presa bene: i francesi gettano fango sul ciclista azzurro.
Continua a leggere

Colbrelli eroico alla Roubaix, dietro di lui il vero Inferno del Nord: “Ho vomitato tanto”


L'immagine di Sonny Colbrelli che alza la bicicletta in segno di trionfo poi la lascia per terra, s'adagia sul prato piangendo, ferma il tempo, restituisce l'idea più genuina dello sport. Dall'inferno del Nord della Parigi-Roubaix è uscito vincitore, correndo lontano anche dai suoi demoni. "Quando fai tanti sacrifici e non ottieni risultati capita che la testa vada nel pallone. Pensi di non farcela, ma è solo la tua testa che te lo fa pensare. Ero io a mettermi un limite".
Continua a leggere

La commovente e sfortunata fuga di Moscon alla Roubaix: “Il ciclismo è così, ma ci riproverò”


Gianni Moscon è arrivato al quarto posto della Parigi-Roubaix 2021. Il ciclista di Trento è stato autore di una gara straordinaria e di una fuga solitaria d'altri tempi, ma è stato fermato dalla sfortuna. Moscon prima è stato frenato da una foratura, poi è caduto. Dopo la gara con grande sportività ha detto: "Quando sei al limite commetti degli errori. Ci riproveremo la prossima volta, contento vinca l'Italia".
Continua a leggere