Cia e Germania hanno spiato gli alleati per mezzo secolo

Secondo un'inchiesta di Washington Post e Zdf il servizio di intelligence americano e quello tedesco hanno ascoltato le comunicazioni criptate di oltre 120 paesi, compreso il Vaticano.

La Cia, in un’operazione congiunta con l’allora Germania Occidentale, ha spiato per mezzo secolo le comunicazioni criptate di almeno 120 Paesi tra governi rivali e alleati, compreso il Vaticano, attraverso la società svizzera Crypto Ag, segretamente controllata dall’intelligence Usa e tedesca. Lo rivelano con un’inchiesta il Washington Post e l’emittente tedesca Zdf. La Crypto AG ha fornito a mezzo mondo macchine per criptare i messaggi che però venivano di fatto messi a disposizione degli 007 americani e tedeschi in grado di decifrare i codici.

Leggi tutte le notizie di Lettera43 su Google News oppure sul nostro sito Lettera43.it