Catania, tifosi infuriati con Bojinov. Il bulgaro: “Vi spiego perché ho scelto Pescara”


Dopo la firma con il club abruzzese, l'attaccante bulgaro ha spiegato perché ha scelto il Pescara e non il Catania: "La mia prima scelta è stata il Pescara e mister Lucarelli lo sa. Lui è stato giocatore, quindi può comprendere le mie motivazioni: la B ha maggiore visibilità e qui a Pescara c’è una tradizione importante di attaccanti che hanno fatto bene".
Continua a leggere

L’ad del Catania Lo Monaco è stato aggredito dai suoi tifosi

Il dirigente è stato colpito sul traghetto che collega Messina a Villa San Giovanni, dove si trovava per seguire la squadra rossazzurra impegnata a Potenza. Ora il club non scenderà in campo.

L‘amministratore delegato dal Catania, Pietro Lo Monaco, è stato colpito da alcuni tifosi etnei, che contestano la gestione della società, mentre si trovava sul traghetto che collega Messina e Villa San Giovanni. Lo Monaco si stava recando a Potenza per seguire la gara valida per gli ottavi di finale della Coppia Italia di Serie C. Partita che il Catania non disputerà: la squadra è rientrata a Catania. «La vile e vergognosa aggressione subita oggi dall’ad Pietro Lo Monaco da parte di ultras catanesi a bordo della nave traghetto durante il viaggio per raggiungere Potenza», spiega una nota, «già prevedibile alla luce dello striscione intimidatorio esposto in città e di quanto denunciato dal nostro amministratore delegato in occasione della conferenza stampa di ieri, ci obbliga a fermarci».

Leggi tutte le notizie di Lettera43 su Google News oppure sul nostro sito Lettera43.it