Forza Nuova vuol fare causa a Facebook per le pagine oscurate

La formazione di estrema destra guidata da Roberto Fiore intende percorrere le vie legali contro il gigante di Menlo Park. Due giorni fa chiuse decine di pagine legate al movimento e a Casapound.

La segreteria nazionale di Forza Nuova ha dato mandato al proprio ufficio legale di procedere contro Facebook Italia per il reato di diffamazione e per tutti i reati relativi all’attentato alle libertà di opinione commessi a danno del movimento. «Solo allora», ha annunciato Roberto Fiore leader del movimento, «potremo sapere se Roma continua a splendere come faro del diritto o se l’asse politico-mediatico Fiano-Zuckerberg avrà avuto la meglio anche sui diritti universalmente riconosciuti». L’attacco è arrivato due giorni dopo il blocco da parte del gigante di Menlo Park di diversi profili legati all’organizzazione di estrema destra, compresi quelli di Casapound. Fonti del social avevano spiegato che la chiusura dei profili e delle pagine era dettata da violazioni della policy.

ANNUNCIATE MANIFESTAZIONI IN DIECI CITTÀ

L’ufficio legale, fa aggiunto Forza Nuova, «raccoglierà tutte le richieste per danni avanzate dalle migliaia di persone che hanno visto le proprie pagine di interesse lavorativo cancellate. Il processo penale avrà la funzione di sollevare la questione politica ai più alti livelli giuridici». Nel frattempo i vertici del movimento hanno spiegato che sono previste altre dieci manifestazioni in altrettante città italiane per difendere il proprio diritto alla libertà di opinione e di pensiero. Catania, Catanzaro, Caserta, Foggia, Roma, Perugia, Ravenna, Verona, Torino, Milano saranno le dieci città su cui convergeranno i militanti.

Leggi tutte le notizie di Lettera43 su Google News oppure sul nostro sito Lettera43.it