Il voto sulla discarica di Roma che rischia di spaccare il M5s

Grillini romani divisi sul futuro della discarica di Monte Carnevale. Il 21 prevista una manifestazione dei comitati della Valle Galeria e il voto in aula sulle mozioni dell'opposizione per bloccare l'insediamento. Parte dei pentastellati pronti ad agire contro la giunta Raggi.

Si avvicina il giorno X per il M5s capitolino chiamato a confrontarsi sul progetto di realizzare una discarica a Monte Carnevale. La scelta del Campidoglio, presa nell’ambito dell’accordo con la Regione Lazio sui rifiuti, ha già spaccato il Movimento con diversi esponenti pentastellati, dal Parlamento ai municipi, fortemente contrari, e un municipio sull’orlo di una crisi.

LA TRAPPOLA DELLE DUE MOZIONI DELL’OPPOSIZIONE

A breve la maggioranza sarà chiamata al primo atto formale: il voto in Aula Giulio Cesare su due mozioni dell’opposizione che puntano a scongiurare la realizzazione di un sito di smaltimento in quella zona. Una circostanza particolare, al momento prevista nella seduta del 21 gennaio, che potrebbe vedere alcuni consiglieri M5s sul fronte della minoranza. Non solo. Qualche pentastellato potrebbe partecipare anche alla manifestazione dei cittadini della zona contro la discarica che si terrà in mattinata sotto la sede del Comune.

I GRILLINI DISSIDENTI CONTRO LA DISCARICA

Al primo presidio organizzato dai comitati della Valle Galeria hanno già preso parte, infatti, diversi rappresentanti del M5s: dal presidente della commissione Ecomafie Stefano Vignaroli al consigliere regionale Marco Cacciatore, dalla minisindaca Silvia Crescimanno insieme ai grillini del suo municipio fino ai consiglieri comunali Daniele Diaco, Simona Ficcardi, Eleonora Guadagno e Monica Montella. Il comitato Valle Galeria Libera ha fatto appello a tutti i politici che decidessero di manifestare con loro di farlo senza bandiere «bensì come cittadini, perché trattasi di salute pubblica». Lo stesso comitato ha già chiesto sempre per il 21 un incontro alla sindaca Virginia Raggi. «La richiesta del comitato sarà quella di un consiglio straordinario sulla Valle Galeria. Abbiamo saputo che alla manifestazione aderiranno personaggi dello spettacolo, che sono stati invitati dai consiglieri del comitato», ha spiegato una nota degli attivisti di ‘Valle Galeria Libera’. Dalle 10.30 alle 14 in piazza del Campidoglio sono attesi anche personaggi del mondo dello spettacolo, come Simona Izzo e Ricky Tognazzi, che peraltro parteciparono anche in passato a proteste del genere a tutela della Valle Galeria, territorio che già ospitato per decenni la mega-discarica di Malagrotta.

IL CAMPIDOGLIO PROVA A PRENDERE TEMPO

Se martedì si arriverà al voto sulle mozioni contro la discarica (non è da escludere qualche cambio nell’ordine dei lavori che potrebbe farlo slittare di qualche giorno), dalle opposizioni filtra la fiducia che possano essere approvate proprio con il voto di pezzi del M5s. Quanto alla posizione del Campidoglio, resta quella espressa il 10 gennaio: tutti i dossier con le criticità arrivati saranno mandati alla cabina tecnica composta da Regione Lazio, Roma Capitale e Città metropolitana di Roma per un’ulteriore esame; «se dovessero esserci nuovi elementi ostativi la cabina tecnica escluderà Monte Carnevale dalla lista dei siti già autorizzati. E in quel caso Roma Capitale dovrà indicare un nuovo sito».

Leggi tutte le notizie di Lettera43 su Google News oppure sul nostro sito Lettera43.it