Campi ceduti ad associazioni e società per la riqualificazione

di Erika Noschese

Sono nove, in totale, gli impianti sportivi presenti sul territorio della città di Salerno e che richiedono interventi di riqualificazione ed ammodernamento per diventare, successivamente, punto di riferimento locale per lo svolgimento di attività sportiva agonistica e amatoriale, non solo per il gioco del calcio ma anche per l’utilizzo teso a favorire l’aggregazione sociale e giovanile e le relative attività motorie e ludicocreative. L’amministrazione comunale ha dunque pubblicato un bando per l’individuazione di un’associazione o società sportiva senza fini di lucro proprio per la rigenerazione e la riqualificazione dei campetti. In particolare, il Comune di Salerno intende intervenire sul campo di calcetto del quartiere Petrosino, il campo di via Vinciprova nel quartiere Gelsi Rossi, il campo di viale del Grecale a Monticelli, il campo di via Piedimonte ad Ogliara, quello di via Spirito a Fratte, il campo polivalente di via Camillo Sorgente e i campi di calcetto di via Volpe, via Picarielli e Brignano. Lo scorso 25 novembre 2015 è stato infatti emanato il decreto legge relativo alle “misure urgenti per intervenire nel territorio” poi convertito in legge nel 2016 e prevede che le associazioni e le società sportive senza fini di lucro possono presentare proposte di riqualificazione, rigenerazione ed ammodernamento degli impianti sportivi, corredati da un piano gestionale con la previsione di utilizzo teso, per l’appunto, a favorire l’aggregazione sociale e giovanile. Il Comune, dal canto suo, potrà affidare la gestione gratuita dell’impianto per una durata non inferiore ai 5 anni e proporzionale al costo dell’intervento. Le associazioni o società sportive che gestiranno l’impianto lo faranno gratuitamente. Dal Comune, infatti, non è previsto alcun finanziamento o contributo e le spese relative alle utenze, la custodia, la manutenzione ordinaria e la pulizia saranno a carico degli interessati così come le attività manutentive necessarie al mantenimento delle condizioni strutturali degli interventi di rigenerazione, riqualificazione e ammodernamento. Inoltre, i campetti di Monticelli, Ogliara, quartiere Petrosino e quartiere Europa – per un 5% – resteranno a disposizione degli istituti scolastici di competenza comunale mentre tutti gli altri campi da calcetto saranno utilizzabili per il 50% delle ore di potenziale utilizzo dell’impianto stesso in quanto per un 20% rimarranno di competenza degli istituti scolastici comunali e il restante 30% saranno destinate alle associazioni sportive. La domanda di partecipazione al bando dovranno essere presentate entro le ore 12 del 31 gennaio 2020 ed entro 5 giorni dalla scadenza sarà possibile effettuare i sopralluoghi per verificare le condizioni in cui versano i campi da calcetto e il campo polivalente.

Consiglia