Indennità ritiro pacchi e raccomandate portieri


L'indennità di ritiro raccomandate e pacchi (Amazon, corrieri, ecc.) previste dal CCNL proprietari di fabbricati sono pari a 1,00 euro per ogni unità immobiliare a prevalente uso abitativo e 1,30 euro per ogni unità immobiliare ad uso non abitativo. Restano rispettivamente pari a 0,63 euro e 0,88 euro le indennità nel caso di solo ritiro di raccomandate. Vediamo nel dettaglio.
Continua a leggere

Tabelle retributive CCNL acqua e gas: stipendio anno per anno


Le tabelle retributive del contratto CCNL Gas e acqua indicano lo stipendio mensile o anche paga base dei lavoratori del settore Gas e acqua in busta paga. Allo stipendio mensile vanno aggiunti gli aumenti periodici o scatti di anzianità e gli altri elementi fissi e continuativi della retribuzione. Le tabelle retributive CCNL Gas e acqua sono decise dai rinnovi del contratto collettivo (gli ultimi aumenti dei minimi da settembre 2021, settembre 2020 e dicembre 2019). Vediamo la retribuzione spettante ai dipendenti assunti con il CCNL Gas e acqua e tutte le tabelle retributive del CCNL Gas e acqua in vigore anno per anno.
Continua a leggere

Tredicesima nel contratto Telecomunicazioni: come si calcola


Nel contratto Telecomunicazioni è previsto il pagamento della tredicesima entro la Vigilia di Natale. Spetta un rateo di tredicesima per ogni mese, o frazione superiore a 15 giorni, di rapporto di lavoro nell'anno solare di erogazione della tredicesima. Il calcolo della tredicesima va effettuato sul trattamento economico minimo (T.E.M.), ossia minimo stipendiale, contingenza, scatti di anzianità, E.D.R., ma anche su alcuni elementi del trattamento economico complessivo (T.E.C.) previsto dal CCNL Telecomunicazioni. In particolare, dopo il rinnovo del contratto, è incluso nella tredicesima il nuovo elemento Retributivo di Settore (E.R.S.) e da aprile 2021 è incluso l'elemento retributivo separato. Esclusi una tantum, elemento di garanzia retributiva e maggiorazioni per lavoro straordinario, notturno, festivo e supplementare. Vediamo tutte le informazioni.
Continua a leggere

Tabelle retributive CCNL Studi professionali: stipendio anno per anno


Le tabelle retributive del contratto CCNL Studi professionali indicano la retribuzione fissa e continuativa spettante nello stipendio mensile dei lavoratori degli studi professionali o delle aziende in cui si applica tale contratto. Le tabelle retributive CCNL Studi professionali Confprofessioni Consilp sono decise in base al rinnovo del contratto collettivo. Vediamo nel corso degli anni la retribuzione spettante ai dipendenti assunti con il CCNL Studi professionali Consilp e tutte le tabelle retributive CCNL Studi professionali Consilp in vigore anno per anno.
Continua a leggere

Scatti di anzianità CCNL Pelli e cuoio industria: ecco gli aumenti in busta paga


Gli scatti di anzianità nel CCNL Pelli e cuoio sono gli aumenti periodici di anzianità previsti dall'art. 48 del contratto collettivo. Si tratta di quattro aumenti biennali in busta paga. Vanno da 11,88 euro al mese per il livello sesto fino a 6,71 euro mensili per il primo livello e rientrano nella retribuzione di fatto. Il contratto Pelli e industria disciplina anche il calcolo degli scatti di anzianità in caso di passaggio ad un livello superiore di inquadramento e riconoscimento di un superminimo.
Continua a leggere

Ulteriore detrazione per redditi di lavoro dipendente da 28 a 40 mila euro


Il Decreto Legge n. 3 del 5 febbraio 2020 di revisione del Cuneo fiscale ha introdotto, da luglio a dicembre 2020 in via sperimentale, una ulteriore detrazione fiscale per redditi di lavoro dipendente spettante ai lavoratori che percepiscono un reddito da 28 mila a 40 mila euro. Si tratta dell'estensione dell'ex Bonus Renzi, abrogato, ai lavoratori con redditi più altri. Vediamo come funziona l'ulteriore detrazione, spettante accanto alla detrazione per lavoro dipendente dell'art. 13 del TUIR, come si calcola nella busta paga mensile e nel conguaglio fiscale di fine anno (con rischio restituzione per alcuni).
Continua a leggere

Addio al bonus Renzi da luglio 2020: ecco il trattamento integrativo


Il Decreto Legge n. 3 del 5 febbraio 2020 ha abrogato il Bonus Renzi a partire da luglio ed ha introdotto un trattamento integrativo dei redditi di lavoro dipendente e assimilati di 600 euro (mediamente 100 euro al mese) esentasse spettante in busta paga da luglio a dicembre 2020 a chi ha un reddito inferiore a 28 mila euro. Dal 2021 spetteranno 1.200 euro annui in busta paga di trattamento integrativo. Vediamo tutte le informazioni su a chi spetta, quanto è l'aumento, il calcolo del trattamento integrativo e cosa succede nel conguaglio fiscale di fine anno a dicembre.
Continua a leggere

4 livello commercio: retribuzione e stipendio netto in busta paga


Il calcolo della retribuzione netta in busta paga del 4 livello del commercio dipende dalla retribuzione base (paga base, indennità di contingenza, EDR, terzo elemento, eventuali superminimo e scatti di anzianità), stabilita dalle tabelle retributive del CCNL Commercio, Terziario, distribuzione e servizi, ma anche dalla RAL, dall'imponibile previdenziale e contributi, dall'imponibile fiscale e tassazione Irpef e addizionali, al netto delle detrazioni fiscali, spettanti al lavoratore, così come dal Bonus Renzi. Vediamo il sistema di calcolo della paga oraria, giornaliera e mensile, per i lavoratori full-time, part-time e anche per l'apprendista 4 livello commercio, per controllare la busta paga e lo stipendio netto in tasca percepito dal 4 livello contratto commercio.
Continua a leggere