Bus Italia, stop alla nuova organizzazione

di Erika Noschese

La nuova organizzazione del servizio è stata bloccata. Lo ha comunicato l’assessore all’Urbanistica e alla Mobilità Mimmo De Maio che, ieri mattina, ha provveduto a scrivere all’azienda Busitalia, alla Regione Campania, al Comune e ai sindacati. Il trasferimento del capolinea da via Ligea a via Vinciprova era in programma per il prossimo 1 febbraio, scontrandosi con la ferma opposizione dei sindacati che, di fatto, ne chiedevano lo stop. La rivisitazione delle linee urbane è stata rinviata, in virtù della necessità di eseguire una serie di approfondimenti scaturenti anche dagli incontri che De Maio ha tenuto con le organizzazioni sindacali. Nello specifico, infatti, i sindacati – pur esprimendo una generale condivisione sul nuovo servizio – hanno evidenziato una serie di criticità e problematiche che riguardano l’area adibita a terminal di via Vinciprova e che, anche in relazione al più complessivo sistema di mobilitazione della zona, verranno verificate. Intanto, gli approfondimenti richiamati saranno effettuati dagli uffici competenti del settore Mobilità del Comune e dovranno essere esitati con assoluta priorità al fine di garantire l’avvio del nuovo servizio nel più breve tempo possibile, nell’arco di 30 giorni. Dunque, tutto rinviato almeno fino al prossimo 3 marzo, in attesa, verosimilmente, anche dell’avvio dei lavori all’interno dell’area di via Vinciprova. Nel frattempo, i vertici dell’azienda Busitalia hanno interdetto, con mezzi propri, l’accesso al capolinea di via Vinciprova al personale, ricordando che l’accesso, la fermata e la sosta è consentita solo agli autobus e alle vetture aziendali.

Consiglia