Gussago, il Comune premia chi va a lavoro in bicicletta: ogni chilometro vale ben 25 centesimi


A Gussago, in provincia di Brescia, il Comune paga i cittadini che decidono di andare al lavoro in bicicletta: ogni chilometro vale 25 centesimi. L'Amministrazione comunale ha aderito al progetto "Io viaggio in bici": per partecipare all'iniziativa basta scaricare sul proprio cellulare l'app WeCity che calcola i metri pedalati. Unica condizione: ogni tre mesi bisogna arrivare a guadagnare almeno 15 euro.
Continua a leggere

Milioni di api morte tra Brescia e Cremona, Ats: “Trovati alti livelli di fitosanitari”


Sarebbe un prodotto fitosanitario usato come insetticida la causa della morte di quattro milioni di api in pochi giorni. È quanto emerge dai test svolti dall'Ats dopo la strage, avvenuta nel mese di agosto tra le province di Brescia e Cremona. L'uso improprio della sostanza, infatti, potrebbe avere causato la strage degli insetti impollinatori.
Continua a leggere

Brescia, la preside chiude i cancelli della scuola alle 8 in punto: 30 studenti restano fuori


All'Istituto superiore Camillo Golgi di Brescia è richiesta la massima puntualità: alle 8 in punto i cancelli si chiudono e non riaprono per i ritardi "non giustificati", ovvero quelli che non legati a problemi con i mezzi pubblici. Una studentessa dell'istituto ha denunciato a Fanpage.it l'eccessiva rigidità della preside: "Se arriviamo alle 8.01 restiamo in strada e non possiamo neanche entrare alla seconda ora". Ma per la dirigente scolastica si tratta ormai di un problema risolto: "Ora arrivano tutti puntuali".
Continua a leggere

Gottolengo, Nicole era morta di otite a quattro anni: indagata per omicidio colposo la pediatra


A due anni e mezzo dalla morte di Nicole Zocca, la bimba di quattro anni di Gottolengo (Brescia) deceduta a causa di una otite non curata, la Procura di Brescia ha chiuso le indagini. L'unica indagata risulta essere la pediatra di famiglia che dovrà rispondere ora di omicidio colposo. È accusata di aver ritardato le cure della piccola.
Continua a leggere

Pacco bomba al presidente di Confindustria Brescia, Pasini: disposta la scorta


Il presidente di Confindustria Brescia, Giuseppe Pasini, ha ricevuto ieri un pacco bomba contenente della polvere da sparo e un detonatore. Il pacco è stato recapitato nella sede della Feralpi Group di Lonato del Garda, colosso del settore siderurgico guidato dallo stesso Pasini. La prefettura ha messo sotto scorta l'industriale: lo scorso giugno era finito sotto scorta anche il presidente di Confindustria Lombardia, Marco Bonometti.
Continua a leggere

Gussago, studente positivo al Covid: in quarantena 20 compagni di classe


Uno studente della scuola media di Gussago, in provincia di Brescia, è risultato positivo al Coronavirus. Si era sentito male in classe ed era stato portato a casa dai genitori: il tampone a cui si è sottoposto ha dato esito positivo. Sono stati quindi posti in quarantena 20 compagni di classe, considerati contatti stretti. Il caso di Gussago si aggiunge ai tre registrati in un istituto comprensivo e in una scuola privata di Orzinuovi.
Continua a leggere

Urago Mella, cerca di uccidere la moglie bruciandola viva: uomo arrestato per tentato omicidio


Un uomo è stato arrestato a Urago Mella, nel Bresciano, con l'accusa di tentato omicidio. Stando a quanto ricostruito al momento dai carabinieri avrebbe cercato di uccidere la moglie dandole fuoco al culmine di un litigio. La donna è stata soccorsa mentre era ancora avvolta dalle fiamme: è stata portata in condizioni critiche agli Spedali civili con ustioni su tutto il corpo.
Continua a leggere

Tragedia a Palazzolo: bambina di sette mesi muore soffocata dopo aver ingoiato un giocattolo


Una bambina di sette mesi è morta soffocata nella serata di ieri a Palazzolo, nel Bresciano. La piccola avrebbe ingoiato un pezzo di un giocattolo ,o un palloncino sgonfio, mentre giocava in casa alla presenza dei genitori. Inutili i tentativi di soccorrerla e la corsa al pronto soccorso: la bimba è deceduta poco dopo l'arrivo in ospedale.
Continua a leggere

Orzinuovi, tre casi positivi a scuola: più di 50 studenti in quarantena


Tre nuovi casi positivi al Covid-19 nelle scuole della provincia di Brescia. Due sarebbero stati rilevati nell'istituto comprensivo di Orzinuovi e uno in una scuola privata sempre dello stesso comune. Tutti i compagni di classe, che sarebbero più di 50, sarebbero quindi in isolamento, in attesa dell'esito dei test. In totale i positivi nelle scuole del Bresciano sono una decina dalla ripresa delle lezioni.
Continua a leggere

Incidente a Leno, finisce in un canale con lo scooter: morto un uomo di 71 anni


È morto l'uomo di Castelletto di Leno che venerdì sera era rimasto coinvolto in un grave incidente stradale mentre era in sella al suo scooter. Emilio Calestani aveva perso il controllo del mezzo a causa di un malore o di una distrazione, finendo in un canale asciutto a bordo strada e battendo con violenza la testa contro un cordolo in cemento. Dopo oltre 24 ore di ricovero il suo cuore ha smesso di battere.
Continua a leggere

Bienno, trova per terra una busta con 2000 euro e la restituisce alla proprietaria grazie a Facebook


Una donna residente a Bienno, in provincia di Brescia, ha trovato per strada una busta con all'interno duemila euro in contanti. Grazie al gruppo su Facebook dedicato al paese ha trovato la legittima proprietaria e le ha restituito la busta. Adesso anche l'amministrazione comunale ha intenzione di ringraziare pubblicamente la donna per la sua onestà.
Continua a leggere

Tragico incidente con un’auto sulla statale a Idro: morto un motociclista di 43 anni


Una brusca frenata per evitare il contatto con un'auto che stava per svoltare, la moto che si ribalta e lo schianto ad alta velocità. È morto così a 43 anni un motociclista, coinvolto in un tragico incidente a Idro (Brescia) sulla statale 236, a pochi metri dal lago. Inutile l'intervento dei soccorritori del 118.
Continua a leggere

Brescia, anziano marito muore in casa, la moglie 83enne si sente male: è grave in ospedale


Un uomo di 83 anni è morto mentre la moglie 82enne è stata soccorsa e trasportata in ospedale al Civile: tragedia questa mattina a Brescia per una coppia di anziani coniugi soccorso dal personale medico dopo l'allarme lanciato dai vicini preoccupati perché i due non rispondevano alle chiamate. Purtroppo per l'uomo non c'era ormai più nulla da fare, grave invece la moglie. Sulla dinamica è al lavoro la polizia di Stato.
Continua a leggere

Nova Milanese, accende il barbecue con l’alcol e una fiammata lo travolge: ustionato 44enne


Un uomo di 44 anni è stato ricoverato in ospedale a causa di alcune ustioni riportate su diverse parti del corpo e causate da una fiammata di ritorno: nella sua abitazione di Nova Milanese era alle prese con un barbecue quando è avvenuto l'incidente così come raccontato dalla stessa vittima ai medici. Le ustioni sono di secondo grado.
Continua a leggere

Sara, star di TikTok che racconta la narcolessia: “Combatto la disinformazione col sorriso”


Sara Scimone ha 41 anni ed è di Desenzano del Garda, in provincia di Brescia. A gennaio ha scoperto di essere affetta da narcolessia, una malattia che complica particolarmente la vita. Grazie al suo blog al profilo TikTok, Sara si è impegnata a informare su una patologia che ancora oggi è poco conosciuta e spesso fraintesa.
Continua a leggere

Incidente stradale a Malonno, motociclista travolto da un’auto in manovra: è grave


Un motociclista di 29 anni è rimasto gravemente ferito in un incidente stradale a Malonno, in provincia di Brescia. Il centauro è stato colpito da un'auto che faceva manovra. È stato trasportato in codice rosso con l'elicottero agli Spedali Civili. Illesa la conducente del veicolo, una ragazza di 19 anni.
Continua a leggere

Desenzano del Garda, temporale e grandine in città: frana un muro che travolge tre auto


Un forte temporale si è abbattuto nella serata di ieri mercoledì 16 settembre nella bassa Bresciana in particolare sul comune di Desenzano del Garda dove grandine mista a forte vento hanno provocato danni e allagamenti in tutta la città: alberi caduti e un muro crollato hanno costretto i vigili del fuoco a numerosi interventi.
Continua a leggere

Sesso con minori in cambio di vestiti firmati e droga: i carabinieri di Dello arrestano un 40enne


Un uomo di 40 anni è stato arrestato dai carabinieri di Dello, in provincia di Brescia, con l'accusa di violenza sessuale e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. L'uomo avrebbe costretto alcuni minori a rapporti sessuali in cambio di capi d'abbigliamento firmati e droga. Le indagini dei carabinieri erano partite a giugno dopo le segnalazioni di alcuni cittadini.
Continua a leggere

Incidente lungo l’Autostrada A4, mezzo pesante si ribalta tra Desenzano e Brescia Est: lunghe code


Paura questa mattina per un incidente avvenuto lungo l'Autostrada A4 dove nel tratto compreso tra Desenzano e Brescia Est un tir si è ribaltato finendo lungo la corsia opposta: coinvolta anche un'auto e i due passeggeri a bordo. Lunghe code e traffico intenso per l'intera mattinata per permettere le operazioni di soccorso e recupero dei mezzi. Due i feriti trasportati nei vicini ospedali.
Continua a leggere

Cernusco sul Naviglio, nuovo arresto per l’omicidio di Donato Carbone: preso un terzo complice


Arrestato un terzo complice per l'omicidio di Donato Carbone, l'ex imprenditore edile 63enne ucciso a colpi di pistola nel pomeriggio del 16 ottobre 2019 nel box della sua abitazione a Cernusco sul Naviglio, nel Milanese. In carcere è finito il 41enne pregiudicato Giuseppe Del Bravo. Per i carabinieri avuto un ruolo di supporto logistico ed organizzativo, ma anche realizzato sopralluoghi.
Continua a leggere

Ndoj si scusa su Instagram: “Ho sbagliato, non dovevo uscire di casa”


Il giocatore del Brescia, dopo la denuncia per aver violato la quarantena, ha tentato di spiegare come sono andate le cose in una storia postata su Instagram: "Mi dispiace e chiedo scusa, volevo solo prendere un po' d'aria perché da settimane non uscivo. Era mezzanotte passata e quel bar, a 500 metri da casa mia, era chiuso da più di un'ora e non c'era più nessuno".
Continua a leggere

Brescia, Emanuele Ndoj denunciato: ha violato la quarantena per uscire con amici


Emanuele Ndoj è stato multato dai carabinieri e dovrà anche fare i conti con una denuncia a seguito della violazione della quarantena. Secondo quanto riportato infatti da "Il Giornale di Brescia" il calciatore, che sarebbe dovuto rimare isolato in casa essendo il suo nome inserito nella lista dei positivi al Covid, si è fatto trovare in giro nella città lombarda. Il club per ora non ha commentato l'indiscrezione.
Continua a leggere

Scoperto traffico internazionale di cocaina: dieci arresti tra Brescia e Bergamo


È stato scoperto un traffico internazionale di cocaina che interessava gran parte dell'Italia centro-settentrionale. I carabinieri di Breno e Clusone hanno arrestato, nella mattina di ieri 15 settembre, 13 persone che facevano parte di un'organizzazione criminale, ben strutturata e ramificata su tutto il territorio, che importava cocaina in Italia da Olanda e Belgio.
Continua a leggere

Brescia, ragazza violentata e picchiata in famiglia: a processo il fratello


Fatima, il nome di fantasia di una ragazza pakistana, aveva 8 anni quando ha iniziato a subire violenza da parte del fratello maggiore. Nel 2018 ha trovato il coraggio di chiedere aiuto alla "Casa delle donne" e denunciare la sua famiglia dopo aver scoperto che le stavano organizzando un matrimonio combinato con un parente in Pakistan. Ieri è iniziato il processo per il fratello, accusato di violenza sessuale aggravata. Il padre, che deve rispondere di maltrattamenti, verrà invece giudicato con rito abbreviato.
Continua a leggere

Brescia, muore due anni dopo l’incidente stradale: addio al 25enne Samuele Treccani


La notte del 10 giugno del 2018 Samuele Treccani, giovane di Carpenedolo, in provincia di Brescia, si schiantò con la sua utilitaria contro un tir. Per due anni ha lottato tra la vita e la morte: la speranza di famigliari e amici si è spenta domenica quando il cuore di Samuele ha smesso di battere. I funerali si svolgeranno nella chiesa parrocchiale del paese mercoledì.
Continua a leggere

Sonico, spacciavano cocaina tra gli ospiti della comunità di recupero: fermati 3 pusher


Spacciavano cocaina tra gli ospiti di una comunità di recupero di Sonico, in provincia di Brescia. Le indagini, nei confronti di tre uomini fermati con l'accusa di spaccio, sono partite dalle segnalazioni di uno dei responsabili della struttura terapeutica di Sonico, che da tempo sospettava dello scambio tra i pusher e gli ospiti della comunità.
Continua a leggere