Uccide la moglie a coltellate e fugge: è ricercato

Sul femminicidio stanno indagando le forze dell'ordine. L'uomo è un italiano di 47 anni mentre la vittima è la coniuge moldava di 36.

Femminicidio a Cologno al Serio, in provincia di Bergamo, nella notte tra sabato 5 e domenica 6 ottobre. Un uomo italiano di 47 anni ha ucciso la moglie, una 36enne originaria della Moldavia. Dopo l’efferato gesto, avvenuto fuori dalla casa della sorella della donna intorno alle 4, l’assassino ha fatto perdere le sue tracce. I carabinieri stanno indagando sul delitto e si sono mobilitati alla ricerca del coniuge. La moglie è morta subito dopo essere stata colpita con due coltellate.

I DISSAPORI TRA I CONIUGI ALLA BASE DEL DELITTO

La 36enne moldava aveva abbandonato la casa in cui viveva con il marito, trasferendosi in quella della sorella in via Alberto da Giussano a Cologno al Serio, a causa delle continue liti e dei dissidi con il marito. Con lei aveva portato i tre figli, che al momento del delitto dormivano nella villetta in cui erano presenti anche la sorella della vittima, il marito di lei e i loro bambini.

LA RICOSTRUZIONE DEL DELITTO

Secondo gli inquirenti l’omicidio è avvenuto attorno alle quattro della mattina di domenica 6 ottobre quando la donna è ritornata a casa dal lavoro. La 36enne ha prima parcheggiato la propria jeep davanti a casa e dopo essere scesa ha aperto il cancello pedonale della villetta. Qui ad attenderla il marito che le ha sferrato due coltellate, una delle quali mortali, prima di darsi alla macchia a bordo della sua auto. La donna non è morta sul colpo ma poco dopo l’arrivo dei sanitari avvertiti dai vicini di casa che si erano allertati a causa delle urla.

Leggi tutte le notizie di Lettera43 su Google News oppure sul nostro sito Lettera43.it