Bagnoli, la camorra caccia i pregiudicati ‘nemici’ dal quartiere


Alcuni pregiudicati di Bagnoli, periferia ovest di Napoli, si sono nelle ultime ore trasferiti in altri quartieri. Uno spostamento su cui le forze dell'ordine stanno effettuando accertamenti: sarebbero stati "cacciati" dagli affiliati di un nuovo gruppo criminale, che per prendere il controllo del quartiere avrebbe allontanato quelli che erano legati ad altre cosche.
Continua a leggere

Camorra, Bagnoli il nuovo fronte dello scontro tra Mazzarella e Alleanza di Secondigliano


Bagnoli potrebbe diventare presto il nuovo fronte dello scontro tra i Mazzarella e l'Alleanza di Secondigliano. Nelle ultime settimane si registra il tentativo di ascesa di un gruppo criminale che avrebbe l'appoggio del cartello della periferia nord, e che starebbe tentando di assoggettare tutti gli altri; ma nella zona flegrea sono forti anche gli interessi dei Mazzarella.
Continua a leggere

Napoli, scooter contromano in Tangenziale: scappavano dalla Polizia, 30mila euro di multa


La Polstrada ha identificato e sanzionato i sette ragazzi che, nella notte del 12 gennaio, sono scappati controsenso sulla Tangenziale di Napoli. Erano fuggiti per sottrarsi a un controllo di una pattuglia, si tratta di cinque minorenni e due maggiorenni dell'area flegrea. Sono stati multati per oltre 30mila euro.
Continua a leggere

Giugliano, scoperto panificio abusivo in casa, sequestrati 2 quintali di pane pericoloso


I carabinieri del Nas, nell'ambito di controlli mirati sulla sicurezza alimentare, hanno sequestrato più di 200 chili di pane e prodotti da forno cotti in panifici abusivi o trasportati senza indicazioni sulla provenienza. A Giugliano in Campania (Napoli) è stato scoperto un panificio abusivo in un'abitazione, attrezzato con forni a legna e impastatrice industriale.
Continua a leggere

Napoli, spedizione punitiva contro detenuto nel carcere di Nisida


Alcuni detenuti del carcere di Nisida hanno tentato una spedizione punitiva contro un altro ragazzo, anche lui ospite della struttura di Napoli, assaltando l'ufficio della Polizia Penitenziaria dove si trovava. Armati di pietre e mazze, hanno spaccato i vetri e hanno tentato di arrampicarsi sui tubi per salire ai pieni superiori. Il raid sventato dall'intervento della Polizia Penitenziaria.
Continua a leggere