Stefano Cucchi, nel pomeriggio la sentenza del processo bis. La famiglia: “Resa dei conti”


È attesa per oggi alle 18 la sentenza della Corte d'Assise di Roma sul processo bis per la morte di Stefano Cucchi. I giudici sono riuniti da qualche ora in Camera di Consiglio per decidere se accettare o meno le richieste del pm Giovanni Musarò a condannare 5 carabinieri che sarebbero a vario titolo accusati di omicidio preterintenzionale, falso e calunnia nel caso Cucchi. La mamma Rita e il papà Giovanni: "Davanti al suo corpo massacrato avevamo giurato di cercare la verità, che non ci saremmo fermati mai"
Continua a leggere

Noe, la rassegna teatrale ideata e realizzata dalla compagnia Le Ombre

Sei spettacoli, ognuno con al centro un tema di attualità, in scena dal prossimo 16 novembre al 9 maggio 2020. Si chiama NEO ed è la rassegna teatrale ideata e organizzata dalla compagnia teatrale Le Ombre con la direzione artistica di Gianni D’Amato, in programma al Teatro Grimaldi, presso la nuova struttura del Saint Joseph Resort (ex colonia San Giuseppe). Si parte con l’opera di Luigi Pirandello “L’uomo, la bestia e la virtù”. È una rassegna sui generis, NEO, tanto per i temi trattati quanto per il modo in cui sono pensate le serate. È un progetto che non vuole essere una semplice rassegna teatrale, ma un luogo di incontro e confronto. Ogni spettacolo, infatti, è un evento che non si esaurisce sulle tavole del palcoscenico. Non solo, grazie alla partnership de Il Salotto, c’è la possibilità di un aperitivo prima dello spettacolo, ma anche di un dibattito successivo. Uno scambio di idee anch’esso sui generis: niente attori sul palco e pubblico ancora spettatore, ma confronto in sala o in pizzeria mentre si è a cena con lo staff e le compagnie teatrali che di volta in volta si esibiranno. Del resto, i temi trattati ben si prestano alla riflessione: si inizia con il parlare dell’uomo e dell’umanità, della straordinaria e inquietante capacità di metamorfosare, della spersonalizzazione dell’individuo a cui è imposto un ruolo non suo. Al centro delle opere anche temi quali gli anni di piombo, la transessualità di chi vive in un corpo che non accetta, la donazione degli organi, la violenza sulle donne. «Il tutto con leggerezza – assicura il direttore artistico, Gianni D’Amato – Il NEO è piccolissimo e non ha intenzione di diventare grande, gli basta farsi guardare».Tante le novità, dunque, inclusa la struttura del Teatro Grimaldi, che sono ben riassunte nel nome scelto per la rassegna. «Il Neo è un difetto della pelle, una macchia – spiega D’Amato – Eppure, la prima immagine di Neo che mi balza alla mente è il volto di Marylin Monroe, per molti la donna più bella del mondo anche perché il suo neo da difetto diventa particolare di bellezza. NEO – continua – è uno sguardo diverso al mondo e non semplicemente al teatro. Il teatro ha bisogno di novità, non è possibile pensarlo sempre alla stessa maniera». Da qui, il risvolto sociale della rassegna: «Non ci ergiamo a paladini del sociale – afferma D’Amato – ma crediamo fortemente che lo spettacolo abbia una responsabilità, come tutti gli artisti. Siamo chiamati, cioè, a parlare alle persone con dei mezzi inconsueti, emotivi». Si parte il prossimo 16 novembre con una commedia di Luigi Pirandello, “L’uomo, la bestia e la virtù”. A metterla in scena sarà la compagnia Le Ombre con la regia di Gianni D’Amato, che è anche il protagonista della messinscena. «La scoperta più grande di tutte che ci consegna Pirandello in quest’opera – commenta D’Amato – è che l’uomo vive in un bivio tra virtù e bestialità, e in quelle bestie che lo accompagnano, nei meandri bui della sua coscienza, si nasconde egli stesso, come un costante guardarsi allo specchio e riconoscersi solo alla fine». Si torna poi in scena l’11 gennaio con la compagnia I cani sciolti e l’opera di Roberto Nugnes “Bunker. Due brande, quattro mura e un caffè”, regia di Luca Pastore. Il 22 febbraio, invece, sarà la volta della Compagnia del calzino con “Bianca come i finocchi in insalata”, scritto e diretto da Silvia Marchetti. Il 14 marzo il sipario si aprirà sull’opera “Diviso due”, messa in scena, con il patrocinio dell’Aido, dalla compagnia Teatranti Tra Tanti, scritto e diretto da Alessandro Martorelli. Il 4 aprile in scena brani tratti da opere varie di Eduardo De Filippo condensate nello spettacolo, diretto da Antonello Ronga, “Nun m’ piace ‘o presepe”. La rassegna si chiude il 9 maggio 2020 con la compagnia teatrale Le Ombre e l’opera “Negli occhi di Eva”, uno spettacolo contro la violenza sulle donne scritto da Gianni D’Amato, Alice Ryuk, Caterina Mancuso e diretto da Gianni D’Amato. Alla realizzazione della rassegna hanno lavorato, insieme al direttore artistico, Mariapia Corrado, Chiara D’Amato, Alfredo Cartone e Maria Scognamiglio.

Consiglia

Pierpaolo, papà affetto da rara forma di tumore al sangue: “La mia unica speranza è all’estero”


L'appello di Pierpaolo Piras, 42enne di origine sarda ma residente in provincia di Foggia e papà di due figli di 11 e 8 anni, affetto da una rara forma di tumore al sangue, il linfoma non-Hodgkin, chiamato Dlbcl: "Come Calogero Gliozzo, la mia unica speranza è la Car-t, un procedimento sperimentale che posso affrontare solo all'estero. Aiutatemi a realizzare il mio sogno".
Continua a leggere

Incidente Cuneo, scontro frontale tra tre auto sulla Bovesana: morto un pizzaiolo, quattro feriti


Incidente nella serata di ieri a Cuneo sulla Sp21 Bovesana: in seguito allo scontro frontale tra tre auto un uomo di 48 anni, Domenico Loiacono, di Robilante, è morto sul colpo e altre 4 persone sono rimaste ferite, di cui almeno 2 in gravi condizioni. I vigili del fuoco hanno dovuto lavorare a lungo per estrarre i corpi dei passeggeri dalla vetture coinvolto nello schianto.
Continua a leggere

Manfredonia, diceva alle pazienti che erano malate e le palpeggiava: arrestato medico


Un medico di 65 anni dell'ospedale di Manfredonia è stato posto agli arresti domiciliari dopo essere stato accusato di violenza sessuale ai danni di 5 sue pazienti. Secondo l'accusa, l'uomo avrebbe fatto credere alle sue vittime di sospettare gravi patologie, talvolta risultate persino inesistenti, e per questo le induceva a sottoporsi a esami diagnostici non necessari. Così le invitava a spogliarsi e nel frattempo ne approfittava per palparne seni e glutei.
Continua a leggere

Malato di Hiv faceva sesso occasionale con più donne, una è stata infettata: arrestato


Il 39enne brasiliano è stato arrestato e sottoposto ai domiciliari in attesa del processo. Avrebbe esposto al possibile contagio anche altre tre donne, tutte quante conosciute sui social network. Da due anni non assumeva più la terapia antiretrovirale per poi riprenderla saltuariamente nel 2018 e poi sospenderla definitivamente, esponendosi così al pericolo di aumentare la carica virale della malattia.
Continua a leggere

Venezia, scuole chiuse giovedì 14 novembre per acqua alta record: l’elenco degli istituti


Scuole chiuse anche domani, giovedì 14 novembre, a Venezia per l'emergenza acqua alta. Previsto tra qualche ora un nuovo picco record della super marea. Lo ha deciso il Comune "visto il proseguire delle avverse condizioni meteo". La sospensione delle lezioni varrà per gli istituti del centro storico di Venezia, delle isole, di Lido e Pellestrina.
Continua a leggere

Salvatore Cipolletti volato giù dal settimo piano, indagini su un giro di video proibiti


Un giro di video estremi sul dark web è al centro delle indagini della Procura di Roma sulla morte di Salvatore Cipolletti, il giovane di Pisa volato dal settimo piano in un appartamento di Varsavia lo scorso marzo. Con lui tre amici conosciuti online nei giochi di ruolo. Per i ragazzi si è suicidato: "Si è tolto gli occhiali e si è lanciato".
Continua a leggere

Approfondimento sui mercati finanziari, Loia: «Acea ha scelto Unisa per nuova hub»

di Giovanna Naddeo

Dal rapporto Bce-banche nazionali alla tutela del singolo risparmiatore, passando per il ben noto caso Tercas e l’avvento delle criptovalute. Sono solo alcune delle tematiche oggetto di indagine nella giornata di ieri, nel corso dei lavori convegnistici dedicati alle fonti nei mercati finanziari, presso la sede della Fondazione Unisa. Ad aprire il tavolo di studi, il rettore Vincenzo Loia e il presidente della Fondazione, Caterina Miraglia. Due gli annunci: l’acquisto di uno spin-off Unisa da parte di una società quotata in Borsa e la scelta da parte di Acea di costituire un importante hub nell’ateneo salernitano. «Un’onda di investimenti e di nuova occupazione per i nostri laureati» è il commento del neorettore. «Disciplina complessa, a fronte dell’assenza di una ricostruzione dottrinaria aggiornata sul tema» – sostiene il direttore del dipartimento di giurisprudenza, Giovanni Sciancalepore, entrando nel vivo della giornata di studi. Per questo motivo «stiamo lavorando a un nuovo corso di laurea dedicato alla figura del giurista d’impresa. Oggi è impossibile essere giuristi senza conoscere le regole e le dinamiche dei mercati finanziari» – aggiunge Francesco Fasolino, presidente del corso di laurea. La mattinata, moderata da Guido Alpa, vede la partecipazione di importanti studiosi e operatori del diritto. Tra questi,Salvatore Providenti, docente presso la Luiss di Roma, già responsabile della consulenza legale di Consob. «Siamo di fronte a una branca del diritto piena di principi e regole generali, dalla continua evoluzione giurisprudenziale, temi complessi che toccano la vita quotidiana dei singoli risparmiatori». E poi: «Importante promuovere l’educazione finanziaria per ridurre lo scarto dalla complessità delle idee alla vita semplice»

Consiglia