Tranquillo lunedì di Pasquetta ma “troppe persone in giro”

di Erika Noschese

Nel lunedì di Pasquetta troppe persone in giro senza una valida giustificazione. A dirlo il comandante della polizia municipale di Salerno, Rosario Battipaglia in un’intervista rilasciata all’emittente televisiva Telecolore per fare il punto della situazione sui controlli nella giornata del 4 e 5 aprile. “E’ difficile contenere una marea di persone in questa giornata particolare di bel tempo – ha dichiarato il comandante Battipaglia – Come è stato notato gli arenili sono completamente liberi ma c’è un dispendio di forze nostre per far sì che avvenga tutto questo per cui non è possibile monitorare tutto in città, sarebbe impossibile in relazione anche all’unità che abbiamo; c’è una bella sinergia con le altre forze dell’ordine, l’arma dei carabinieri, la polizia di stato, la guardia di finanza e la provinciale ma più di questo noi non riusciamo a fare”. Nella giornata di ieri, era possibile fare attività motoria nei pressi dell’abitazione e, ha ribadito il numero uno dei caschi bianchi, “sugli arenili oggi non c’è nessuno perché c’è la nostra presenza. Noi stiamo facendo molti verbali, in base al dpcm e all’ordinanza di De Luca, stamane (ieri per chi legge ndr) in piazza della Concordia 4 verbali nel giro di un’ora di persone che provenivano fuori comune senza un’urgente necessità o una valida motivazione”. Per tutta la giornata di ieri, infatti, diverse pattuglie delle forze dell’ordine hanno monitorato il corso Vittorio Emanuele mentre l’auto della polizia municipale ripeteva l’avvertimento e l’invito ad evitare assembramenti, nel rispetto delle norme anti contagio disposte dal governo centrale e l’ultima ordinanza firmata dal governatore della Regione Campania, Vincenzo De Luca. Presidiate anche le piazze ed il corso principale, mentre non sono mancati controlli anche nella zona orientale della città. I militari dei carabinieri hanno sorvegliato Piazza San Francenso, mentre gli agenti di polizia piazza della Concordia, con posti di blocco. Militari ed agenti anche sul lungomare in centro, chiuso, e su corso Vittorio Emanuele. A Mercatello, gli uomini della polizia municipale hanno tenuto sotto controlli gli accessi alle spiagge dove, nei giorni scorsi, era stata segnalata la presenza di troppe persone. Controlli anche al porticciolo di Pastena. Intanto, nella giornata di ieri il sindaco di Salerno Vincenzo Napoli ha personalmente effettuato dei sopralluoghi per controllare la situazione, in occasione della Pasquetta: “Grazie Salerno. Siamo orgogliosi di esser salernitani. Con il sacrificio di tutti abbiamo vissuto una Pasquetta sicura. Uniti, vinceremo il Covid-19 e ci riprenderemo la nostra vita”, ha dichiarato il primo cittadino. Gli arenili, infatti, come confermato anche dal comandante della municipale sono stati lasciati liberi, grazie anche alla presenza delle forze dell’ordine che di fatti, hanno reso inaccessibile le spiagge. A Tramonti. Nel tentativo di allontanarsi velocemente da un incendio divampato tra le montagne di Tramonti, una 50enne si è infortunata, rendendo necessario l’intervento dei vigili del fuoco. I caschi rossi, già attivati per sedare il rogo, hanno inviato l’elicottero Drago 61 con elisoccorritori a bordo che hanno recuperato l’escursionista. La donna è stata trasportata fino al posto medico più vicino ed è stata, poi, soccorsa da un’autoambulanza che stazionava al cimitero di Tramonti. Contestualmente sono proseguite le operazioni di spegnimento delle fiamme. L’allarme era scattato intorno alle 12.35 per un incendio sviluppatosi a ridosso dell’area antropizzata nella località Paterno Sant’Arcangelo nel comune di Tramonti. Il comando provinciale ha, quindi, inviato le squadre terresti del distaccamento di Maiori e un direttore delle operazioni di spegnimento aereo per coordinare l’intervento dall’alto. Poco dopo i vigili del fuoco hanno ricevuto anche la richiesta d’intervento per il ferimento della donna che si trovava insieme ad altri escursionisti su di un sentiero a monte dell’incendio. Al momento le operazioni di spegnimento vedono impegnati due Canadair e un elicottero della Regione.

Consiglia