Ornella Pellegrino, la dirigente del Virtuoso: “Regaleremo 400 pasti, preparati dagli studenti, alle persone bisognose”

di Monica De Santis

In occasione delle prossime festività pasquali, l’Istituto Alberghiero Roberto Virtuoso, ha deciso di essere vicino alle persone che vivono un momento di disagio o che si trovano in situazioni svantaggiate. Nei giorni di sabato e lunedì infatti docenti e alunni offriranno un “Easter Lunch Bag” a tutte le persone bisognose. La distribuzione avverrà presso la sede di via Pertini (scuola Barra) e in piazza Ferrovia dalle ore 12 alle ore 13,30. Promotrice dell’iniziativa la dirigente scolastica Ornella Pellegrino che spiega che questa iniziativa è in realtà una replica di quelle fatte alla vigilia di Natale, Capodanno ed Epifania e che sono possibili grazie all’ordine dei medici di Salerno che ha fatto da sponsor, insieme all’associazione dei commercialisti… “Abbiamo predisposto la distribuzione di 200 pasti d’asporto per la giornata di sabato e 200 per la giornata di lunedì, con un menù vario, confezionato e da distribuire a coloro che verranno nei due punti di distribuzione, dove ad accoglierli ci saranno gli studenti ed i docenti dell’indirizzo di sala e dell’indirizzo di accoglienza turistica, che partecipano a titolo gratuito all’iniziativa. Un’iniziativa che già durante le feste di Natale ha avuto un grande successo, purtroppo, e dico purtroppo perchè questo da la contezza delle problematiche economiche che ci sono in città. Abbiamo anche predisposto la distribuzione di 50 uova di Pasqua ai bambini che verranno e anche ai nonni che, purtroppo, anche questa è una cosa molto triste, vengono a chiedere un regalo per i loro nipoti. Tutti i pasti saranno preparati dai nostri allievi che, verranno a scuola in piccoli gruppi, e che non vedono l’ora di poter rientrare nei laboratori, perchè questo lockdown li ha tenuti troppo lontani dalla scuola e dalle attività laboratoriali che sono il punto di forza della nostra scuola”. Lei ha parlato della voglia dei ragazzi di tornare ad utilizzare i laboratori della scuola. Ma in questi mesi di sospensione delle attività in presenza come vi siete organizzati, visto che l’indirizzo di studio del vostro istituto si basa proprio sull’uso dei laboratori? “Ho usato un metodo che lo scorso anno avuto utilizzato in un’altra scuola e che quest’anno ho trasferito all’alberghiero. Praticamente i ragazzi che hanno attività pratiche comprano del materiale che il docente gli ha comunicato nella lezione precedente. Qualora i ragazzi non dovessero avere la possibilità di acquistare questo materiale, la scuola provvede a distribuire questo materiale ai ragazzi. Così in video il docente, da casa sua, fa vedere ai ragazzi, ad esempio come si prepara un cocktail e i ragazzi lo imitano e fanno delle cose bellissime, genitori che mi mandano delle foto perchè sono contentissimi che i figli pur non venendo a scuola riescano a fare delle esercitazioni. Quindi sta andando bene sotto questo punto di vista ma ovviamente il laboratorio in presenta è tutt’altra cosa perchè una cosa è cucinare usando i fornelli di casa e una cosa è utilizzare la nostra cucina che è professionale. La presenza è un’altra cosa ecco perchè spero che al rientro dalle vacanze di Pasqua ci venga almeno concesso di poter tornare a fare le attività di laboratorio”. Lei si augura un ritorno in presenza almeno per le attività di laboratorio, però voi siete stati anche la prima scuola superiore chiusa dal Comune di Salerno per troppi casi Covid? “Su mia richiesta all’Asl e al Comune. Bisogna tenere presente che la popolazione del mio istituto è una popolazione enorme, parliamo di oltre 1000 studenti. Dunque registrare 20 casi su 1000 è una cosa registrarne 20 su 500 è un’altra. Però io ho chiesto la chiusura perchè i ragazzi delle scuole superiori prendono il covid fuori dalla scuola e lo portano a scuola contagiando gli altri. Ovviamente avendo casi in tante classi diverse, non potevo fare diversamente non potevo mettere in quarantena una classe si ed una no, perchè sarebbe diventato problematico anche per la sostituzione dei docenti. Ecco il perchè di quella mia richiesta, ma sono pronta a riaprire se i ragazzi iniziassero ad avere un atteggiamento prudente a casa e fuori della scuola. Anche perchè le nostre sedi sono praticamente delle caserme abbiamo un protocollo di sicurezza severissimo”. Ha registrato casi di dispersione scolastica nel suo istituto? “Più che di dispersione scolastica parlerei di dispersione scolastica dovuta a problemi di salute psichica, perchè quello che io noto e mi rattrista dirlo, è l’aumento di certificati da parte di psicologi e psichiatri che dicono che i ragazzi hanno problemi di ansia, depressione, non dormo più la notte quindi la mattina non riescono a fare lezione, che prendono farmaci antidepressivi e ansiolitici. Io ho una casistica di questi certificati da far paura. Quindi è una dispersione non dovuta al fatto che il ragazzo non si vuole collegare ma perchè in questa fase stanno soffrendo di turbe psichiche. E’ molto grave la situazione. Abbiamo avuto il caso di un ragazzo di 17 anni che si è procurato atti di autolesionismo tali da avere un Tso nel reparto di psichiatria di Salerno la cosa preoccupa. Ci sono casi molto gravi. La scuola è un ammortizzatori per questi ragazzi, la scuola soprattutto per quei ragazzi che hanno situazione familiari diciamo borderline, stare a casa 24 ore su 24 con soggetti che sono a loro volta problematici non può che acuire i loro disagi. Purtroppo il covid, non è passato sulle nostre vite come una folata di vento, ma ha creato molti problemi, soprattutto agli adolescenti”.

Consiglia

Ristoratori salernitani in piazza a Napoli

di Monica De Santis

L’associazione Aisp di Salerno e il Movimento Nazionale “Io apro”, insieme ad altre sigle ed associazioni di commercianti, ristoratori e partite iva si sono ritrovati ieri pomeriggio in piazza del municipio a Napoli per la prima delle quattro tappe delle manifestazioni di protesta contro il governo Draghi, il lockdown e il decreto ristori, che stando a quanto dicono i manifestanti è l’ennesima “presa per i fondelli” da parte delle istituzioni che altro non vogliono che veder morire il commercio di vicinato. In piazza a Napoli vi erano anche i ristoratori di Salerno e Milano, che domenica sera, sono stati ospiti della puntata di “Non è l’arena” condotta da Massimo Giletti. “Il 7 aprile apriremo”, gridano in piazza i ristoratori. “Apriremo in Campania e in tutta Italia, anche se ci sono dpcm e le ordinanze regionali che lo vietano”. Ed ancora i rappresentanti dei vari movimenti ed associazioni scese in piazza hanno proseguito spiegando che “Non vogliamo più ristori, che oramai sono delle vere e proprie elemosine, noi vogliamo solamente ritrovare la nostra dignità. Siamo persone che vogliono lavorare e che sanno lavorare in sicurezza e sanno come garantire la sicurezza ai loro clienti, non siamo noi a far diffondere ed aumentare i contagi”. Dopo l’incontro in piazza i manifestanti hanno occupato per qualche minuti via Acton, bloccando il traffico. “Il giorno dopo pasquetta – spiegano ancora i manifestanti – apriremo tutti. Riapriremo tutte le nostre attività e chiediamo di aderire anche a negozi di abbigliamento, calzature, gioiellerie ed ancora ad estetiste, piscine, palestre, ambulanti, cinema, teatri. Oggi siamo a Napoli, ma la protesta continua, domani saremo a Palermo, sabato a Bologna e a poi Roma nel giorno di pasquetta, dove ci auguriamo possano scendere in piazza molti più commercianti e titolari di partita iva rispetto a quelli presenti qui a Napoli”. E mentre nei prossimi giorni si continuerà a manifestare in altre piazze italiane a Salerno ristoratori, proprietari di bar, pizzerie e pub si stanno organizzando per la riapertura del 7 aprile. Al momento fanno sapere dall’Aisp, l’associazione presieduta da Vincenzo Penna, si stanno raccogliendo le adesioni non solo in città ma anche in tutta la provincia. Poi nella giornata di giovedì avranno una parte degli associati avrà un incontro con l’avvocato Michele Sarno, che la scorsa settimana si è offerto di difenderli gratuitamente e con lui valuteranno i pro e contro di questa nuova forma di protesta che stanno pensando di attuare. Per i ristoratori le perdite che ogni giorno registrano equivalgono ad una multa presa per il non rispetto delle regole disposte dal Dpcm e dalle ordinanze “a questo punto tanto vale stare aperti e pagare le multe” dicono.

Consiglia

Franco Risi, presidente di Confartigianato: “Settore in crisi, molte aziende giovani a rischio”

di Monica De Santis

Il 24 marzo si è tenuta la conferenza di lancio dei Laboratori gratuiti organizzati da Confartigianato Salerno nell’ambito del progetto DARE- Day One Alliance for Employment, co-finanziato dal fondo EEA and Norway Grants per l’occupazione giovanile e che vede il coinvolgimento di dieci organizzazioni di sette diversi paesi Europei (Italia, Grecia, Cipro, Portogallo, Austria, Lituania e Polonia). L’Italia è rappresentata da Confartigianato Salerno. L’obiettivo è rafforzare la cooperazione transnazionale per affrontare le sfide europee nel settore dell’occupazione giovanile. Nel corso della presentazione il presidente di Confartigianato Salerno, Franco Risi, ha presentato i due Laboratori: Creazione d’Impresa e Pianificazione della Carriera che si terranno online, a più riprese, nel corso del 2021 e del 2022 e che vedranno il coinvolgimento di oltre 400 persone non impegnate nello studio, né nel lavoro né nella formazione. I Laboratori, ai quali seguirà anche una sessione di mentoring personalizzata per ogni partecipante, sono organizzati in collaborazione con i principali Comuni della Provincia di Salerno (Battipaglia, Nocera Inferiore, Pagani, Sarno, Pontecagnano Faiano, Capaccio-Paestum, Baronissi, Campagna). Attualmente, si registrano già più di 160 iscritti. Iniziativa che va in linea con quanto ha sempre fatto la Confartigianato e con quanto sta facendo dal primo lockdown… “Non ci siamo mai fermati, – spiega Risi – inizialmente abbiamo dato sostengno alle aziende per ottenere i ristori e la cassa integrazione ma poi abbiamo proseguito con l’attività di sviluppo attraverso progetti molto importanti , soprattutto per i giovani” A 13 mesi dall’inizio della pandemia la situazione per il settore dell’artigiano com’è? “Come per gli altri settori. Purtroppo le chiusure e la crisi hanno fatto pagare un prezzo molto alto al settore, perchè sono venuti a mancare quegli incassi certi delle festività. Le imprese storiche, quelle che hanno una storia quinquennale diciamo che stanno riuscendo a sopravvivere, difficile è invece per le aziende più giovani, se la situazione dovesse continuare così, con queste continue chiusure, credo che molte di loro rischiano la chiusura”. Come giudica il nuovo decreto ristori? “Sicuramente la platea ai quali si rivolge il decreto è molto ampia, quindi le risorse saranno limitate per ogni azienda. Questa scelta fatta dal governo è simile a quella fatta anche dal governo precedente, come si suol dire è acqua che non toglie sete, tuttavia ci aguriamo che i tempi siano certi e che questi soldi possano arrivare quanto prima, non risolleveranno le aziende ma almeno serviranno a pagare una parte delle spese fisse. Intanto speriamo che la campagna vaccinale prosegui senza sosta e che si possa raggiungere presto l’immunità di gregge che ci permetterà di far ripartire il paese”. Su cosa siete impegnati attualmente? “In questo momento ci stiamo dedicando al settore dell’edilizia cercando di aiutare le imprese a cogliere l’opportunità data dal nuovo governo con l’ecobonus 110. Stiamo offrendo assistenza per far si che tutte le aziende possano usufruire di queste agevolazioni” Questo il link dello spot: https://www.youtube.com/watch?v=gqdZPtu_BoM

Consiglia

De Luca emana una nuova ordinanza e invita i vescovi a rispettare le norme

di Monica De Santis

A pochi giorni dalla Pasqua, il Governatore della Regione Campania emana una nuova ordinanza, la numero 12 dove si dispongono nuove misure di prevenzione sanitaria in vista, appunto, delle festività. Nell’ordinanza il governatore punta il dito in modo particolare contro i vescovi della regione, dopo che sono giunte numerose segnalazioni di assembramenti e affollamenti nella scorsa Domenica delle Palme in prossimità di alcuni edifici di culto, nonché attività ed iniziative, in programmazione nella settimana delle Festività della Santa Pasqua, che per le modalità di svolgimento potrebbero comportare il grave e concreto rischio di ulteriore diffusione del contagio fra la popolazione campana. Per questi motivi, in primis il Governatore ha disposto che nel Comune di Sant’Anastasia dove ha sede il Convento di Madonna dell’Arco, presso il quale si svolge, tradizionalmente, nel giorno del Lunedì in Albis, la manifestazione dei “Battenti”, consistente in una processione per le vie cittadine con affluenza di migliaia di persone, viene disposta la chiusura del Santuario al fine di impedire che possano crearsi situazioni di pericolo di contagio, impedendo gli afflussi in prossimità del Santuario e all’ingresso della frazione di Madonna dell’Arco. Ma le raccomandazioni del Governatore riguardano comunque tutte le diocesi della regione. Un invito a vescovi e sacerdoti affinchè vengano rispettate tutte le norme previste dalle ordinanze regionali e dal Dpcm. Per tanto l’ordinanza numero 12 dispone che nei giorni 3, 4 e 5 aprile 2021 è interdetto l’accesso alla frazione di Madonna dell’Arco del Comune di Sant’Anastasia, salvo che per comprovate esigenze di lavoro o di urgente necessità, nei limiti strettamente indispensabili. A tal fine, è fatto divieto agli esercenti del servizio di trasporto pubblico locale, anche non di linea, di effettuare fermate all’interno del territorio di detta frazione ed è disposta la chiusura delle strade di accesso alla frazione medesima, come individuate dal Comune, sentita la Prefettura competente. Ed ancora è fatta raccomandazione alle Diocesi della regione e ai cittadini di assicurare, nello svolgimento delle funzioni religiose, il puntuale rispetto dei protocolli e misure di sicurezza vigenti, al fine di evitare i rischi di contagio derivanti dal contatto, diretto o indiretto, tra le persone, anche alla luce della maggiore trasmissibilità dei contagi connessi alla diffusa circolazione di varianti del virus sul territorio regionale. E’ affidato ai Comuni il compito di assicurare il controllo sulle strade e sulle piazze ospitanti tradizionalmente processioni, manifestazioni ed eventi di carattere religioso, anche legati alla settimana Santa, al fine dello scrupoloso rispetto delle vigenti misure di contenimento e prevenzione del contagio. Resta vietato ogni spostamento in entrata e in uscita dal territorio regionale nonché all’interno del medesimo territorio, salvo che per gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità ovvero per motivi di salute. È consentito il rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza abituale. Nei giorni 3, 4 e 5 aprile 2021, e’ consentito, in ambito regionale, lo spostamento, verso una sola abitazione privata abitata, una volta al giorno, in un arco temporale compreso tra le ore 5,00 e le ore 22,00, nei limiti di due persone ulteriori rispetto a quelle ivi già conviventi, oltre ai minori di anni 14 sui quali tali persone esercitino la responsabilità genitoriale e alle persone con disabilità o non autosufficienti conviventi. Infine, restano confermate le misure disposte con le ordinanze regionali n. 7 del 10 marzo 2021, n.8 dell’11 marzo, n.9 del 15 marzo 2021, n. 10 del 21 marzo 2021, n.11 del 25 marzo 2021.

Consiglia

Cinema: Warner punta tutto sullo Snyderverse

Warner punta tutto sullo Snyderverse

L'incredibile successo della nuova versione di Justice League ha convinto la Warner a ripensare i suoi piani per il futuro

Sono passate solo poche settimane dall'uscita – sugli schermi televisivi, non nelle sale – della nuova versione di Justice League, quella voluta da Zack Snyder, e già l'effetto si sta facendo sentire in modo travolgente. L'accoglienza piuttosto fredda che era stata riservata alla prima versione, quella che Snyder aveva dovuto abbandonare e che la Warner aveva affidato a Joss Whedon, sembrava aver messo la parola fine sul sogno di un universo condiviso degli eroi DC. I progetti di nuovi film in solitaria erano andati avanti, anche grazie ai buoni risultati di Wonder... - Leggi l'articolo

 

CINEMA - Cinema - 1 aprile 2021 - articolo di S*

Televisione: Arriva Stargate SG-1 su MGM, il nuovo canale di Amazon Prime Video

Arriva Stargate SG-1 su MGM, il nuovo canale di Amazon Prime Video

Il canale MGM di Amazon Prime Video propone parte della saga televisiva di Stargate, la trilogia di Robocop e molto altro.

Amazon Prime Video ha arricchito la sua offerta di nuovi canali con l'arrivo del canale MGM e il suo catalogo, che vede una ottima presenza di titoli di fantascienza anche se al momento con qualche limitazione che sicuramente andrà a essere completata nei prossimi mesi. Per cui eccovi i titoli delle serie tv e dei film di fantascienza disponibili. Serie tv Stargate SG-1 nata nel 1997 dpo il successo del film di Roland Emmerich e ambientata un anno dopo gli eventi del film, la serie ebbe una notevole durata di dieci stagioni, nonché due spin-off e due film. Purtroppo al... - Leggi l'articolo

 

CINEMA - SERIE TV - Televisione - 1 aprile 2021 - articolo di Leo Lorusso

Editoria: Quando Annibale salvò Roma, secondo Davide Del Popolo Riolo

Quando Annibale salvò Roma, secondo Davide Del Popolo Riolo

Esce da Watson Annibale Barca – Il nemico, terza uscita di marzo per Davide Del Popolo Riolo

Ci mette molto impegno, Davide Del Popolo Riolo, ma deve avere davvero le idee confuse sulla storia romana se in questo romanzo mette in campo proprio Annibale per salvare Roma… Scherziamo, naturalmente: lo scrittore ha dimostrato varie volte una padronanza assoluta della materia, e non è da meno in questa storia ambientata a cavallo tra l'epoca classica e un lontano futuro, in cui un uomo chiamato Hannibal deve combattere per salvare la città di New Rome, cresciuta all'interno di un'antica metropoli aliena abbandonata. Il romanzo (breve) si intitola Annibale... - Leggi l'articolo

 

LIBRI - Editoria - 1 aprile 2021 - articolo di S*

Televisione: American Gods cancellata, niente stagione quattro

American Gods cancellata, niente stagione quattro

La vita di Mr.Wednesday e Shadow Moon è sempre stata piena di ostacoli, ma l'ultimo, salvo salvataggi, non verrà mai superato.

American Gods è una serie nata sfortunata. Abbandonata da Bryan Fuller (che aveva già abbandonato Star Trek: Discovery) alla fine della prima stagione per disaccordi sul budget, il canale Starz che la manda in onda negli States (da noi su Amazon Prime Video) si era ritrovata a dover cercare un sostituto, trovandolo in Jesse Alexander, in arrivo da Hannibal e Star Trek: Discovery (entrambe firmate da Fuller). Verso la fine Ma la preparazione della stagione due proseguiva a rilento in quanto il canale non era soddisfatto della direzione data alla stagione da Alexander,... - Leggi l'articolo

 

SERIE TV - Televisione - 1 aprile 2021 - articolo di Leo Lorusso

Contact: Un incontro con Andrey Korolëv, nipote del “Costruttore capo” del Programma Sojuz

Un incontro con Andrey Korolëv, nipote del `Costruttore capo` del Programma Sojuz

Curato dall'associazione Asimof e dall'Osservatorio Astronomico della Regione Autonoma Valle d'Aosta e Planetario un incontro per parlare di una figura leggendaria dell'astronautica

Chi si interessa di astronautica conosce bene la figura di Sergej Korolëv, il "Costruttore capo", la persona che condusse il programma spaziale russo al suo più grande trionfo, il primo uomo nello spazio, e morì prima di potersi occupare della conquista successiva, quella della Luna. Lo conosce bene anche chi ha letto i romanzi di Paolo Aresi, Il caso Korolev e Korolev La luce di Eris, ai quali i aggiunge proprio nei prossimi giorni il terzo libro, La stella rossa di Korolev. Di Korolëv si parlerà questa sera con il nipote del grande ingegnere,... - Leggi l'articolo

 

SCIENZA - Contact - 1 aprile 2021 - articolo di S*

Star Wars: Star Wars: Obi-Wan Kenobi, annunciato il cast ufficiale

Star Wars: Obi-Wan Kenobi, annunciato il cast ufficiale

Dieci anni dopo il terzo episodio della saga prequel la galassia è piombata nel lato oscuro e Obi-Wan si ritroverà ad affrontare un nemico molto familiare.

Nella serata di ieri a sorpresa, il binomio Disney/Lucasfilm ha rivelato il cast dell'attesa serie Star Wars: Obi-Wan Kenobi anche se buona parte degli attori non ha un personaggio definito, mentre altri arrivano direttamente dalla trilogia prequel. A livello di ambientazione cronologica la serie si situa dieci anni dopo la fine di Star Wars Episodio III: La vendetta dei Sith ma non è stato rivelato quasi nessun dettaglio sulla trama. Obi-Wan Kenobi Ewan McGregor ha dichiarato a Entertainment Weekly che è ormai vicino all'età che aveva Alec Guinness all'epoca di... - Leggi l'articolo

 

SERIE TV - Star Wars - 31 marzo 2021 - articolo di Leo Lorusso

Editoria: È in libreria un saggio sul Marvel Cinematic Universe

È in libreria un saggio sul Marvel Cinematic Universe

Lo ha scrittop il critico cionematografico Diego Del Pozzo, ed è edito da Cento Autori, nella collana Pop & Cult.

Dal campione d’incassi globale Avengers: Endgame alle nuove serie-fenomeno di Disney+ WandaVision eThe Falcon and the Winter Soldier, il Marvel Cinematic Universe espande ulteriormente i propri confini e si ripropone, dopo la pausa imposta dalla pandemia da Covid-19, come il più vasto e coraggioso esperimento narrativo seriale dell’intera storia del cinema e dei media audiovisivi. Arriva in libreria e negli store online un nuovo saggio che ne ripercorre la storia e ne analizza le caratteristiche culturali, linguistiche e produttive, a partire dalle origini... - Leggi l'articolo

 

CINEMA - FUMETTI - Editoria - 31 marzo 2021 - articolo di Redazione

Dall’Italia: Future Fiction lancia un contest sul solarpunk

Future Fiction lancia un contest sul solarpunk

Si può partecipare fino al 25 aprile e l'argomento è immaginare un futuro diverso, con parole e immagini.

Il cyberpunk si è fatto realtà: a un anno dal Grande Lockdown, non siamo ancora usciti da uno degli eventi più sconvolgenti di sempre, che cambierà il nostro modo di concepire il mondo. In occasione della pubblicazione della seconda antologia internazionale solarpunk, Future Fiction lancia un contest in parole e immagini per raccontare il futuro che verrà. Il concorso Dalla disperazione alla strategia – parole e immagini sul futuro prevede 5 categorie: da un lato, flash fiction (storia breve), sinossi di un romanzo o la descrizione di uno scenario... - Leggi l'articolo

 

LIBRI - Dall'Italia - 31 marzo 2021 - articolo di Carmine Treanni

Televisione: Lucifer, la data di arrivo della stagione 5b e le ultime novità

Lucifer, la data di arrivo della stagione 5b e le ultime novità

Gli otto episodi della seconda parte della stagione cinque hanno ora una data di arrivo e Dio sconvolgerà il mondo dei protagonisti. Ma non è finita.

Lucifer verrà  ricordata come la serie che non voleva essere eliminata dalla programmazione televisiva (probabilmente il diavolo ci ha messo lo zampino). Prima cancellata alla terza stagione dalla Fox pre-Disney (ma dubitiamo che sarebbe andata molto diversamente), veniva salvata da Netflix dopo una letterale campagna mondiale da parte di tutti i fan. Ma una quarta stagione non bastava e il canale in streaming scopriva che la serie aveva un riscontro globale non indifferente, così annunciava una quinta e ultima stagione. O così credeva. Stagione cinque Se la... - Leggi l'articolo

 

SERIE TV - Televisione - 31 marzo 2021 - articolo di Leo Lorusso

Editoria: L’infinita leggerezza dei quandi secondo Carducci e Fambrini porta all’utopia

L'infinita leggerezza dei quandi secondo Carducci e Fambrini porta all'utopia

Esce il secondo volume della collana Solarpunk Atlantis, curata da Franco Ricciardiello. Che racconta un universo parallelo utopico, dove la scienza ha permesso uno sviluppo sostenibile

Se lo scopo della distopia è mostrare come possono andar male le cose, nella speranza che si faccia qualcosa per evitarlo, lo scopo della sua sorella maggiore utopia – molto meno praticata, in effetti, ma primogenita di nascita – è quello di mostrare come le cose potrebbero andar meglio se si facesse qualcosa. Il solarpunk appartiene in una certa misura a entrambi i filoni, nel senso che tendenzialmente vuole incoraggiare a porre dei rimedi. Stefano Carducci e Alessandro Fambrini con L'infinita leggerezza dei quanti, secondo volume nella serie solarpunk... - Leggi l'articolo

 

Notizie - Editoria - 30 marzo 2021 - articolo di S*

Cinema: BRZRKR, il fumetto creato da Keanu Reeves diventerà un film per Netflix. Con Keanu Reeves

BRZRKR, il fumetto creato da Keanu Reeves diventerà un film per Netflix. Con Keanu Reeves

Keanu Reeves ha creato un fumetto su un guerriero immortale condannato a un'eternità di violenza, ora Netflix lo trasfomerà in un film e un anime.

Mentre portava avanti la sua stilizzata e brutale vendetta contro chi gli aveva ucciso il cane (come non capirlo) in John Wick e capitoli successivi (siamo a quota tre ma altri due sono in produzione oltre a una serie tv spin-off), Keanu Reeves cominciava a dare forma a un fumetto a cui stava pensando da tempo, intitolato BRZRKR, abbreviazione e variazione di Berserker, termine in arrivo nientemeno che dalla mitologia norrena per indicare un guerriero che aveva combattuto con una furiosa violenza senza controllo. Ovviamente, Netflix non ha perso l'occasione e ne ha acquisito i diritti... - Leggi l'articolo

 

CINEMA - Cinema - 30 marzo 2021 - articolo di Leo Lorusso

Cinema: Godzilla vs Kong sconfigge il botteghino mondiale prima dell’uscita americana

Godzilla vs Kong sconfigge il botteghino mondiale prima dell'uscita americana

Il film è uscito in quasi tutto il mondo in anticipo rispetto agli USA con incassi record per questo periodo storico, resta da scoprire l'uscita italiana.

Come forse saprete, la Warner ha scelto una distribuzione dei suoi film in contemporanea nei cinema (quelli aperti almeno) e su HBO Max, canale purtroppo non visibile da noi. La data ufficiale dell'atteso Godzilla vs Kong è il 31 marzo, ma in realtà, come indicato sull'Imdb, il binomio Warner/Legendary ha fatto uscire il film in più di trentotto paesi nel mondo a partire dal 25 marzo, in anticipo sull'uscita americana e i risultati si sono visti subito. A colpi di milioni Guarda il video: Godzilla vs. Kong - Salvation Così Deadline Hollywood ha riportato che... - Leggi l'articolo

 

CINEMA - Cinema - 30 marzo 2021 - articolo di Leo Lorusso

Fantascienza.com: Delos, tra distopia e solarpunk

Delos, tra distopia e solarpunk

Uno speciale su solarpunk e distopia e servizi su The Falcon and The Winter, la serie TV Orion e i fumetti fantaumosristici sono i pezzi forti del numero 224 di Delos Science Fiction, che come sempre potete leggere online e gratuitamente.

Al suo apparire nel panorama della speculative fiction, il solarpunk è stato messo immediatamente in contrapposizione con la distopia. All'inizio del Terzo millennio, da un lato c'era una visione del futuro dell'uomo molto positiva, incentrata su una svolta green dell'umanità, una pace duratura tra gli uomini, una vita incentrata sulla sostenibilità in tutti i settori della soceità e un'armonia piena con la natura. Dall'altro lato, la visione cupa della distopia era al suo apice, con storie che su un'umanità schiacciata dalla tirannia, spesso grazie anche... - Leggi l'articolo

 

LIBRI - Fantascienza.com - 29 marzo 2021 - articolo di Redazione

Televisione: Jupiter’s Legacy la nuova serie di Netflix dai fumetti di Mark Millar

Jupiter's Legacy la nuova serie di Netflix dai fumetti di Mark Millar

Netflix dà vita ai supereroi di Mark Millar in arrivo dalla grande depressione americana, per un ritratto molto più umano, a tinte fosche e molte ambizioni.

Netflix vuole il suo universo di supereroi, così nel 2017 ha comperato l'intero MIllarworld, ovvero il catalogo di fumetti firmato da Mark Millar, noto per il film Wanted (2008) liberamente basato sul suo fumetto omonimo del 2003-2004 e i due film di culto Kick-Ass (2010, 2013) basati sempre sui suoi fumetti (2008- 2014). Ora Netflix vuole creare una serie basata su Jupiter's Legacy (2013 – tuttora in corso). Le origini In una intervista con Empire Magazine Millar non ha esistato a paragonare la sua saga di Jupiter's Legacy a 2001: Odissea nello spazio, Il signore degli... - Leggi l'articolo

 

SERIE TV - Televisione - 29 marzo 2021 - articolo di Leo Lorusso

Televisione: Il romanzo Arena Mode diventerà una serie tv per Heavy Metal

Il romanzo Arena Mode diventerà una serie tv per Heavy Metal

Partendo da Kickstarter l'autrice è riuscita a creare una trilogia di romanzi ambientata nel 2041 dove il protagonista dovrà affrontare la letale Arena Mode.

La leggendaria testata Heavy Metal, nata negli annti settanta traducendo le pubblicazioni della testata francese Métal Hurlant, si è nei decenni distinta per storie di fantascienza, steampunk e fantasy che andavano oltre i limiti della censura, sia per la cupezza che per alcuni contenuti più spinti della norma. Ora Heavy Metal vuole fare un passo avanti, producendo la sua prima serie tv, basata su Arena Mode, il romanzo della scrittrice Blake Northcott primo di una trilogia. Il romanzo Tutto comincia con una campagnas kickstarter nel febbraio 2013 dell'autrice per... - Leggi l'articolo

 

SERIE TV - Televisione - 29 marzo 2021 - articolo di Leo Lorusso

Dall’Italia: Sono aperte le votazioni per il Premio Italia

Sono aperte le votazioni per il Premio Italia

Aperta la fase delle segnalazioni, che condurrà alla selezione dei finalisti. Per votare c'è tempo fino al 22 aprile, ecco chi può votare e come.

Anche quest'anno il Premio Italia parte nell'incertezza, non del suo svolgimento quanto della sua premiazione. L'Italcon è prevista per il 15/18 luglio, ed è davvero difficile capire ora che situazione potrà esserci in quel momento. Il Premio Italia, che ogni anno premia le migliori opere del fantastico edite in Italia, comunque non si ferma. Terminato il periodo aperto alle candidature spontanee, che ha raccolto oltre 550 segnalazioni, quasi il 70% più che nel 2020, è aperta da oggi la prima fase vera e propria, quella delle segnalazioni. Si... - Leggi l'articolo

 

Notizie - Dall'Italia - 29 marzo 2021 - articolo di S*

Servizi: Fantatrieste, quando la fantascienza è di casa a Trieste

Fantatrieste, quando la fantascienza è di casa a Trieste

Una recensione della raccolta di racconti curata da Roberto Furlani per Kipple Officina Letteraria.

di Carmine Treanni

Trieste è forse la capitale morale della fantascienza. Anzi, togliamo il forse. A Trieste si è tenuta la prima Italcon e la prima Eurocon nel 1972, ossia le convention degli appassionati italiani ed europei; ancora, il Festival Internazionale del Film di Fantascienza si è tenuto per molti anni proprio nella città di Italo Svevo e oggi la sua eredità è stata raccolta dal festival Trieste Science+Fiction. Numerosi sono i personaggi fantascientifici che sono nati a Trieste o possono considerarsi triestini d’adozione. Lo scrittore Roberto Furlani ha così voluto rendere omaggio a questo connubio tra il capoluogo del Friuli Venezia Giulia e la science fiction ideando un’antologia con racconti di scrittori triestini. Ne è... - Leggi l'articolo

 

LIBRI - Editoria - 28 marzo 2021 - articolo di Carmine Treanni

Editoriali: L’equilibrio del soufflé

L’equilibrio del soufflé

di Arturo Fabra

Siamo consapevoli che Internet ha del tutto cambiato il modo di vedere le serie e i film (anche in periodo pre-pandemia) e non solo perché ha offerto la possibilità di vedere in binge watching intere serie rese disponibili in tutto il mondo contemporaneamente, ma anche per l’offerta di siti, forum e social dove gli appassionati possono interagire e fornire feedback su quanto stanno vedendo o hanno visto. Produttori, sceneggiatori e registi reagiscono a questa possibilità di interazione nelle maniere più diverse, comprese tra i due estremi costituiti dall’ignorare del tutto ciò che discutono gli appassionati oppure lasciarsi profondamente influenzare dalle discussioni stesse. Gli appassionati, dal canto loro, discutono, e discutono, e... - Leggi l'articolo

 

SERIE TV - Televisione - 28 marzo 2021 - articolo di Arturo Fabra

Racconti: Apocalyptic pie

Apocalyptic pie

di Diego Rossi

Fu quando Travis uccise il bambino che la lunga notte iniziò. Dimenticammo la luce del giorno. Le nuvole divennero nere e cominciarono a divorare la nostra coscienza nello stesso modo in cui avevano fatto col cielo. Da sessant'anni sfruttiamo le correnti radioattive con le pale elettro-eoliche che ruotano all'orizzonte. Eppure, la mia mente non si è ancora staccata dalla scena di quando tutto è iniziato. Dio mio, Travis, come hai potuto? Dio mio, perché non ti abbiamo fermato? La lunga notte calò sul mondo e da allora il Sole si è sempre rifiutato di sorgere. Prima di prendere sonno il piccolo Charlie mi sorride, è rimasto sempre con me, anche se è solo un fantasma della mia immaginazione.   Travis si era separato da... - Leggi l'articolo

 

NARRATIVA - Racconti lunghi - 28 marzo 2021 - articolo di Diego Rossi

Editoria: Distopia versus Solarpunk: una riflessione

Distopia versus Solarpunk: una riflessione

Cosa differenziano questi due filoni della speculative fiction?

di Carmine Treanni

Quando un nuovo filone della science fiction si affaccia nel panorama editoriale internazionale, comincia a consolidarsi nella mente dei lettori e nelle recensioni dei critici e sgomita per farsi strada nell’affollato e variegato mare magnum dei sottogeneri della speculative fiction, è quasi naturale che si cominci a paragonarlo con altri sottogeneri, per individuare differenze e/o similitudini, sotto tutti i punti di vista. Si inizia a cercare anche eventuali precursori, in termini di racconti, romanzi e scrittori; oppure si delineano percorsi letterari o sociali che hanno portato alla nascita di quel genere di narrativa. Si avvia, in definitiva, un processo che tende a legittimarlo. Così, quando il solarpunk ha cominciato a imporsi come nuovo genere della... - Leggi l'articolo

 

LIBRI - Editoria - 28 marzo 2021 - articolo di Carmine Treanni

Servizi: Hell Spet: rock e fantascienza made in Italy

Hell Spet: rock e fantascienza made in Italy

S'intitola Killer Machine il nuovo concept album di fantascienza della band italiana Hell Spet. Abbiamo intervistato Federico Cantaboni, voce e chitarra del gruppo per parlarci di questo lavoro discografico.

di Andrea Pelliccia

Parli di rock e fantascienza e pensi a David Bowie, ai primi Pink Floyd, agli Hawkwind, ai Muse. Esci dai confini britannici e ti vengono in mente i Magma, i Rockets, i Kraftwerk, gli Ayreon. Sbarchi oltreoceano e ti imbatti nei Jefferson Starship e nei Rush. E in Italia? Davvero pochi i riferimenti fantascientifici nel rock di casa nostra. Il Battiato degli esordi, con i riferimenti a Il mondo nuovo di Huxley dei primi due album Fetus e Pollution, e gli Area con il distopico Maledetti (maudits): "progetto-concerto di fanta-sociopolitica”. Oltre a questi dischi, una manciata di canzoni: da Missione Sirio 2222 de Il Balletto di Bronzo a Marzo 3039 di Daniele Silvestri, passando per Extraterrestre di Eugenio Finardi e Rock 'n' Roll Robot di Alberto Camerini. È quindi... - Leggi l'articolo

 

MUSICA - Interviste - 28 marzo 2021 - articolo di Andrea Pelliccia

Fantasia & Nuvole: Fantahumour (nello spazio nessuno può sentirti ridere) – seconda parte

Fantahumour (nello spazio nessuno può sentirti ridere) – seconda parte

Una rubrica sull'onda della nostalgia, dove raccontiamo fumetti di fantascienza dimenticati o comics di altro genere che saltuariamente hanno incrociato la science fiction.

di Fabio Lastrucci

La formula di una buona sit-com prevede l’assortimento di un pugno di personaggi dentro un ambiente comune, così che reagiscano a mo’ di batteri sul vetrino di un biologo. Più stravagante è il gruppo, più molteplici e divertenti sono gli sviluppi. Basta aggiungere uno scenario galattico, delle convenzioni terrestri ridicole, un contesto impossibile e avremo gli ingredienti Chelm di Tryg 2, la strip comica di BIll Tidy che anima una commedia intrisa di humour inglese e tanta fantasia. Tryg 2 è un affollato avamposto gestito dal plenipotenziario Chelm, robusto e baffutissimo responsabile, che lo amministra con mano ferma e understatement insieme ai suoi dipendenti robotici. Porto di mare di ogni bizzarra creatura dell’universo,... - Leggi l'articolo

 

FUMETTI - Fantasia & Nuvole - 28 marzo 2021 - articolo di Fabio Lastrucci