Sonego – Rublev, orario e diretta TV della finale del Torneo Atp di Vienna


Lorenzo Sonego sfida Andrey Rublev nella finale del torneo Atp 500 di Vienna. Il match tra il tennista italiano e il russo è in programma domenica 1° novembre alle ore 14. Dopo aver battuto Djokovic e Evans, l'azzurro sogna un altro exploit contro Rublev reduce da un 2020 eccezionale. Ecco tutto quello che c'è da sapere per vedere la partita in TV e streaming.
Continua a leggere

Mihajlovic protesta: “Il Var? Ci facciano sapere come c***o funziona. Non si capisce nulla”


Sinisa Mihajlovic dopo Bologna-Cagliari ha puntato il dito contro il Var, esternando le sue perplessità soprattutto sull'utilizzo dello stesso da parte degli arbitri. Il tutto senza usare troppi giri di parole: "Si mettessero d'accordo per sapere come c***o dobbiamo farlo. Una volta è fallo, una volta no. Una volta interviene, una volta no. Poi su questi casi, come la vedo io l'arbitro deve decidere e il Var non intervenire"
Continua a leggere

Gerry Scotti positivo al Covid, è in studio a Tu sì que vales perché il programma è registrato


Gerry Scotti, che ha annunciato di essere risultato positivo al Covid, compare regolarmente nello studio di Tu sì que vales, seduto sulla sua poltrona da giudice. La partecipazione del conduttore allo show, tuttavia, non dipende dal coronavirus: le puntate di Tu sì que vales in onda durante queste settimane sono state registrate con largo anticipo.
Continua a leggere

Barcellona, Victor Font: “Vogliamo riportare Guardiola in blaugrana”


Uno dei candidati alla presidenza del Barcellona, alle elezioni del prossimo 15 marzo, ha rivelato il suo programma elettorale: "Guardiola, Xavi, Iniesta e Puyol sono leggende, ma oggi non lavorano per il nostro club. Dobbiamo riportarli qui per tornare a essere competitivi". Da Manchester è però arrivata la risposta netta di Guardiola: "Il mio periodo da allenatore al Barça è finito".
Continua a leggere

“Comprati uno specchio”, la lite tra Rossella Erra, Guillermo Mariotto e Selvaggia Lucarelli


Grande tensione a Ballando con le stelle tra Guillermo Mariotto, Rossella Erra e Selvaggia Lucarelli dopo l'incidente linguistico della scorsa settimana. La "rappresentante del popolo" allo stilista: "Comprati uno specchio", il giudice: "Non volevo chiamarti cicciona, ma Cicciolina". E Selvaggia Lucarelli attacca: "Rossella, non si risponde al body shaming con il body shaming".
Continua a leggere

C’era una volta il VAR, il supporto video è stato spento e non aiuta gli arbitri


C'era una volta il VAR. O meglio, c'era una volta l'idea del VAR. Il supporto tecnologico è stato introdotto per aiutare gli arbitri ma le variazioni apportate nel tempo sembrano aver fatto virare tutto ciò in un'altra direzione. Se il VAR deve essere utilizzato solo per episodi eclatanti sfuggiti all'occhio dell'arbitro allora il ruolo dell'assistente al video viene totalmente ridimensionato.
Continua a leggere

Silvia Toffanin piange durante l’omaggio a mamma Gemma: “Oggi a Verissimo perché lo voleva lei”


Silvia Toffanin conclude con un omaggio alla madre scomparsa la puntata di Verissimo più difficile della sua carriera. Poco prima di salutare gli spettatori, la conduttrice ha voluto rivolgere un saluto a mamma Gemma, senza riuscire a trattenere le lacrime: “Sono sicura che ovunque lei sia oggi, lei mi stia guardando. Posso solo dire: Mamma, ti amo”.
Continua a leggere

Marotta dopo Inter-Parma: “Rigore su Perisic palese, denuncio un vuoto normativo sul Var”


L'amministratore delegato dell'Inter dopo il pareggio contro il Parma ha puntato il dito sul mancato rigore concesso ai nerazzurri per un fallo di Balogh su Perisic: "C'è un vuoto normativo, perché il Var come ben sapete interviene solo in caso di estremo/chiaro errore dell'arbitro. Questo non giustifica che si debba assistere ad un susseguirsi di valutazioni sbagliate. E anche oggi c'era un palese, chiarissimo rigore".
Continua a leggere

Nuovo lockdown nel Regno Unito: l’annuncio di Boris Johnson


Il premier britannico Boris Johnson, dopo una riunione di emergenza del Consiglio dei ministri, ha annunciato un nuovo lockdown nazionale bis di un mese in Inghilterra, che scatterà da giovedì 5 novembre fino al prossimo 2 dicembre, per cercare di fermare la seconda ondata di Coronavirus. Quello disposto dal primo ministro britannico è in realtà un semi lockdown, con scuole e università aperte.
Continua a leggere

Gervinho, da obiettivo a (quasi) giustiziere dell’Inter: quanto avrebbe fatto comodo a Conte


L'Inter contro il Parma non è andata oltre il 2-2, riuscendo a rimontare un doppio svantaggio in extremis. Assoluto protagonista del match l'ivoriano Gervinho autore di una bella doppietta. Una beffa per Conte, visto che l'ex Roma è stato uno degli obiettivi di mercato dell'ultima finestra di trattative. Nuovo assalto in programma a gennaio.
Continua a leggere

Il Parma ferma l’Inter sul 2-2: Perisic salva i nerazzurri al 92esimo


Nel secondo anticipo della sesta giornata di Serie A, il Parma blocca l'Inter e festeggia un pareggio prezioso. Dopo un primo tempo in apnea, la squadra di Liverani ha colpito in avvio di ripresa e pochi minuti dopo con la doppietta dell'ivoriano. Dopo il gol di Brozovic e l'inevitabile assedio finale dell'Inter, a trovare il pareggio è stato Perisic al 92esimo.
Continua a leggere

Inter, Beppe Marotta sbotta in diretta: “Più rispetto, ora saremo noi a fare i rigidi”


Polemica accesa nelle parole di Marotta nei confronti della Federcalcio non solo italiana: "Saremo rigidi da ora in poi nel gestire le varie convocazioni delle Nazionali perché serve rispetto verso i club e buon senso da parte di tutti". L'af nerazzurro rincara la dose: "Infortuni, Covid, impegni ravvicinati, Nazionali: non si può più preparare una partita con calma"
Continua a leggere