Como, folla in Duomo per don Roberto Malgesini, il “martire della carità” ucciso da chi aiutava


Una folla commossa e silenziosa si è radunata ieri, nel rispetto delle norme anti Covid, all'interno e all'esterno del Duomo di Como per un rosario in suffragio di don Roberto Malgesini, il "prete degli utlimi" ucciso ieri mattina proprio da uno dei senzatetto che assisteva tutti i giorni. "Un Santo della porta accanto per la sua semplicità", lo ha definito il vescovo Oscar Cantoni. L'omicida del sacerdote, un uomo con problemi psichici, è in carcere: temeva che lo volessero rimpatriare in Tunisia.
Continua a leggere