L’appello di Unhcr, Oim e Unicef all’Ue per l’istruzione ai bambini migranti

In un dossier delle tre agenzie dell'Onu si invitano i paesi europei a una maggiore integrazione scolastica dei minorenni compresi i rifugiati e i richiedenti asilo.

Le tre agenzie delle Nazioni Unite, Unhcr, Oim e Unicef hanno chiesto agli Stati europei uno sforzo maggiore per assicurare a tutti i minorenni migranti, rifugiati e richiedenti asilo l’accesso all’istruzione di qualità e garanzie per il proseguimento del percorso accademico. In una nuova pubblicazione hanno descritto le barriere che bambini e adolescenti incontrano nell’accesso all’istruzione in Europa, sottolineando che il numero di quelli nati fuori dall’Europa (compresi i minorenni rifugiati e migranti arrivati di recente) che abbandonano la scuola precocemente è quasi doppio rispetto a quelli nati nel vecchio continente. I minorenni migranti conseguono inoltre risultati scolastici più bassi quando non viene dato loro il supporto adeguato.

Leggi tutte le notizie di Lettera43 su Google News oppure sul nostro sito Lettera43.it