Daniel Oren e il concerto del Destino

E’ stato un nuovo debutto quello che ha salutato il direttore artistico del nostro massimo ritornare alle scene dopo il lockdown, all’arena del mare di Salerno. Un concerto funestato dal vento ma, durante il quale, si è andati tutti oltre la musica. Primo omaggio a Ennio Morricone in assoluto tributato da un’orchestra.

Di OLGA CHIEFFI

Emozione palpabile da parte di tutti, pubblico, orchestrali, direttivo del teatro Verdi per questo concerto simbolo, che ha segnato la ri-partenza della musica “seria” per dirla con Wiesengrund Adorno, dall’Arena del Mare di Salerno, da dove si è intrapreso un nuovo viaggio, con la passione di sempre. Il vento ha, purtroppo, funestato la serata, mettendo fuori uso i microfoni panoramici, creando turbini di spartiti che hanno inondato la platea, ma non vogliamo ostinarci in prospettive esclusivamente musicali, poichè domenica si è andati tutti oltre la musica. Il concerto “eroico” lo abbiamo fatto noi, con  Daniel Oren che ha attaccato “Il canto degli Italiani”, del quale difronte all’avversità, alla Morte, alla sofferenza, si è tornati a far nostra l’essenza. Poi, quei tre mi di ottoni e fagotti ripetuti due volte, della sinfonia de’ “La forza del destino” di Giuseppe Verdi, col suo tema mugghiante, che porta ad ascoltare il silenzio tra le note, dipingendo immediatamente una atmosfera carica di pathos, per sottolineare  il respiro di quel fato incombente che riflette la realtà circostante e annuncia la catarsi, ha aperto a sorpresa il concerto. La ripetizione è stato il motivo conduttore della serata, due incipit ardui da interpretare, come quello della sinfonia della Forza del Destino e, a seguire, quello della Quinta Sinfonia di Ludwig Van Beethoven, ai quali noi non vogliamo attribuire questo o quel significato, questo o quell’effetto. E’ l’interprete, ma anche l’ascoltatore che è un interprete a suo modo, che deve decidere quale dei tanti significati possibili sia il più giusto, il migliore, il più bello. Le ripetizioni della V sono state all’Arena, come il roteare di una fionda, da cui si è staccato il fulmineo sasso, il mulinare di una girandola di fuoco, un passo innanzi verso un punto d’arrivo atteso, clamoroso e luminoso. In Beethoven l’orchestra si ingrossa progressivamente, da pochi a tanti strumenti, la scelta di un progressivo scatenarsi dell’energia, mediante una ripetizione con significato progressivo, ha comportato una scelta che è la discriminante dello stile di Oren, quella di muovere maggiormente il tempo quando si è a piena formazione. Difatti, mai i passaggi con pochi strumenti (legni in particolare, ma anche archi, quando rimangono soli come all’inizio dell’Andante, sono apparsi così teneramente carichi di presagi, o di desideri di riflessione, nel bel mezzo dello scatenamento dell’azione. La dinamicità vitalistica , leggera, poi degli ultimi due movimenti ha schizzato per Oren, un’immagine solare di Beethoven, un Michelangelo pulito dai fumi di candela e dalle muffe, in cui il nostro direttore ha riscoperto il nerbo delle muscolature, il nervosismo dei contrasti di colore. Applausi scroscianti per una rilucente gemma della letteratura sinfonica, per poi attaccare la prima e la quinta delle danze ungheresi di Johannes Brahms , in cui Daniel Oren ha posto in luce, in un contesto di straordinaria morbidezza e naturalezza espressiva, le invenzioni ritmiche e timbriche di un linguaggio musicale tanto sofisticato e organicamente organizzato, quanto carico di tensione emozionale. Dopo il saluto del Maestro al suo pubblico, che ha rincontrato dopo quattro mesi di distanza, in cui ha confessato di essergli venuto a mancare il “pane”, che è quello studio faticoso, anche disperato, per la “scadenza”, la “data”, l’esibizione, il confronto con la platea, la tensione, l’applauso, l’Ouverture-Fantasia in Si Minore Romeo e Giulietta di Per Ilic Cajkovskij è stata sostituita da un Tribute to Ennio Morricone. Arrangiamenti discutibili, per una vera e propria “cavalcata” tra le melodie più intense del genio italiano, passando per le “lungaggini” di “Nuovo Cinema Paradiso” e “C’era una volta in America”, dello struggente Gabriel’ oboe di Mission, conclusa con gli ululati dei coyote de’ “Il buono, il brutto, il cattivo”, bissato, al seguito di una entusiasta standing ovation. Grazie a questa sferzata di energia la sfida continua e il 9 settembre ci ritroveremo tutti in teatro.

 

Consiglia

Detenuti aprono una pizzeria nel carcere di Poggioreale: nasce la “Brigata Caterina”


Nasce in carcere la "Brigata Caterina", una pizzeria interna alla struttura di Poggioreale e gestita interamente dai detenuti. Grazie al patrocinio del ministero, nei prossimi mesi partiranno anche corsi di formazione: l'obiettivo è dare un'opportunità lavorativa a chi uscirà dal carcere. "Ci auguriamo che questo progetto abbia successo e possa da aprire la strada a molti altri" ha detto Francesco Emilio Borrelli, consigliere regionale dei Verdi.
Continua a leggere

Samanta Piccinetti e Michelangelo Tommaso di Un posto al sole: “Vi presentiamo Viola Belle”


I due attori della celebre soap opera di Rai3, "Un posto al sole", sono diventati genitori per la seconda volta, accogliendo nella loro famiglia la piccola Viola Belle. Il primo a condividere questa gioia su Instagram è stato Michelangelo Tommaso, seguito da Samanta Piccinetti che ha scritto accanto al tenero scatto della bimba appena nata: "Siamo già innamorati pazzi di te".
Continua a leggere

Enrico Letta sindaco di Roma, l’ex premier smentisce candidatura: “Non sono romano e faccio altro”


L'ex premier Enrico Letta ha abbandonato la politica italiana e ora insegna alla facoltà di Science Po a Parigi. In un'intervista a Radio24 è tornato a smentire una sua possibile candidatura a sindaco di Roma alle amministrative del 2021. "Penso sia importante che per Roma ci sia un bravo o una brava sindaca romana. Ce ne sono tanti, credo verrà scelto un buon sindaco romano".
Continua a leggere

Raimondo Todaro: “Ora faccio la mia vita, ma non chiedetemi di parlare del mio privato”


Dopo essere stato paparazzato dal settimanale Chi, insieme alla sua nuova fiamma, Paola Leonetti, il ballerino di "Ballando con le stelle" in un'intervista con DiPiù ha chiarito la sua posizione. Raimondo Todaro, infatti, non ha voluto parlare in maniera esplicita del suo privato, né in relazione al presente né al passato, impersonato dalla sua ex Francesca Tocca, che adesso vive alla luce del sole il suo amore per Valentin.
Continua a leggere

Zendaya nuova stella del cinema, dal film girato in quarantena a Kill Bill 3?


Zendaya è ormai diventata a tutti gli effetti una star internazionale. La cantante, oltre ad avere una carriera affermata nel mondo della musica, si è cimentata sempre più spesso sul grande e piccolo schermo. Tanta è la sua bravura che qualcuno l'ha anche proposta per il sequel di Kill Bill. Intanto, la 23enne non sta con le mani in mano e ha all'attivo una serie tv come Euphoria, un film come Dune e il primo film girato nell'era Covid.
Continua a leggere

Pescara: bimbo di 19 mesi ucciso dal cane di famiglia, il padre condannato con la moglie


Un anno di reclusione per omicidio colposo, è questa la sentenza di condanna emessa dal Gup del tribunale di Pescara nei confronti del papà del bimbo di un anno e mezzo morto sbranato dal cane di famiglia nell'ottobre del 2016 nel Pescarese. Condannata a sei mesi di reclusione per lo stesso reato anche sua moglie, che non è la madre del bimbo.
Continua a leggere

Coronavirus, cinque nuovi casi positivi nel Salernitano: tamponi per amici e familiari


Cinque nuovi casi positivi nel Salernitano: due nel capoluogo, uno ad Angri, uno a San Valentino Torio ed un altro a Vallo della Lucania. Già sottoposti a tamponi amici e familiari, ovvero i contatti di "prima fascia" dei nuovi positivi. Domani saranno resi noti i risultati e saranno sottoposti a tampone anche i contatti di "seconda fascia".
Continua a leggere

Marco, il bagnino di Ostia che ha salvato la vita a un 12enne: “L’ho portato a riva e non respirava”


Marco è il bagnino di 28 anni che sabato 27 giugno ha salvato insieme al suo collega Alin la vita a Gerardo, il ragazzino di 12 anni che ha avuto un malore in acqua e ha rischiato di annegare. "Se si fosse sentito male di venerdì le cose forse sarebbero andate diversamente, perché nel mese di giugno sulle spiagge libere di Ostia il servizio di salvataggio è garantito solo il sabato, la domenica e nei festivi".
Continua a leggere

Recovery Fund, Conte: “Consiglio Ue deve farsi trovare pronto all’appuntamento con la storia”


Il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, parla dell'appuntamento del prossimo Consiglio europeo, sottolineando l'importanza della trattativa sul Recovery Fund: "Lavoriamo affinché il Consiglio europeo si faccia trovare pronto all'appuntamento della storia, perché noi siamo consapevoli, Italia e Francia, che siamo dal lato giusto della storia".
Continua a leggere

Gallera: “Nei prossimi due anni metteremo a disposizione 176 milioni di euro per la sanità locale”


"La Giunta regionale ha varato un provvedimento che mette a disposizione, complessivamente, 175.806.000 in due anni per assumere 1600 infermieri di comunità". Così l'assessore al Welfare della Lombardia Giulio Gallera che ha spiegato come tali somme, affidate ad Ats e Asst, verranno impiegate tra il 2020 e il 2021.
Continua a leggere

Diretta Atalanta-Brescia ore 21.45 in TV su Sky: ultime notizie e dove vederla in streaming


Atalanta-Brescia apre il 33° turno di Serie A con inizio martedì 14 luglio alle 21.45 al Gewiss Stadium di Bergamo. Un derby che verrà seguito in diretta e in esclusiva sui canali Sky. I nerazzurri di Gasperini sono in piena corsa per la qualificazione in Champions League; le Rondinelle sono invece invischiate in piena lotta per la salvezza.
Continua a leggere

Abusi sessuali su giocatrici: il Tas conferma la radiazione a vita per Keramuddin Karim


L'ex presidente della Federcalcio dell'Adghanistan, Keramuddin Karim, è stato definitivamente squalificato a vita per lo scandalo degli abusi sessuali e minacce alle calciatrici della Nazionale. Condannato dalla Fifa alla radiazione permanente, Karim si è rivolto al Tas che ha confermato la prima sentenza: "Un esempio perché chi subisca violenze e abusi trovi il coraggio di denunciare" ha commentato la Fifa.
Continua a leggere

Milano, incidente in tangenziale tra 4 camion: pompieri estraggono uomo incastrato nelle lamiere


A causa di un tamponamento che ha riguardato quattro mezzi pesanti, il tratto di tangenziale che collega Milano a Cormano, in direzione Venezia, è stato momentaneamente chiuso al traffico nel pomeriggio di oggi, martedì 14 luglio. Sul posto sono arrivati gli operatori del 118 e i vigili del fuoco per soccorrere i cinque individui rimasti feriti. Fortunatamente nessuno di loro è grave.
Continua a leggere