Greta muore a 3 anni mentre è all’asilo, arrestata maestra per omicidio: “Altri casi come il suo”


Scuote la Germania la morte di una bambina di 3 anni, Greta, che non si è mai più risvegliata dal sonnellino pomeridiano mentre era all'asilo. La maestra, di 25 anni, è stata arrestata per omicidio dopo che sono stati trovati segni di emorragia alle palpebre della piccola, compatibili con un atto di violenza. Secondo i riscontri condotti dalla polizia, già dal 2017 ci sarebbero stati stati diversi casi di sospetta aggressione a bimbi in altre strutture da parte dell'educatrice.
Continua a leggere

Calendario Serie A, le nuove date delle partite: si giocherà quasi tutti i giorni


Il via libera del Governo alla ripresa del campionato di Serie A rimette in moto la macchina organizzativa del calcio tra calendario, date e orari delle partite. Si parte il 13-14 giugno con le semifinali di Coppia Italia. Dopo la finale della seconda competizione nazionale in programma il 17, spazio alla Serie A attesa da un vero e proprio tour de force.
Continua a leggere

Ercolano, 13 consiglieri firmano la sfiducia al sindaco Ciro Buonajuto: lite tra Pd e Iv


Bufera nel Comune di Ercolano: 13 consiglieri di diversi gruppi, dal Pd a Fratelli d'Italia, M5S e Articolo 1, firmano la sfiducia al sindaco Ciro Buonajuto, passato da tempo dal Pd a Italia Viva: “Ha continuato a fare campagna elettorale anche durante il Coronavirus”, scrivono i consiglieri. La replica: “In questi mesi io sempre in prima linea contro l'emergenza”. Italia Viva: “Atto grave e vergognoso”. Il Pd Napoli: “Accuse inaccettabili”.
Continua a leggere

Bergamo, organizzata per il 28 giugno una Messa da Requiem. Gori: “Commemoriamo tutte le vittime”


Il Comune di Bergamo organizzerà una celebrazione per commemorare tutte le vittime del Coronavirus nella provincia. A darne comunicazione è stato il sindaco della città orobica Giorgio Gori che ha svelato anche la presenza del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. La Messa da Requiem si terrà davanti al Cimitero Monumentale di Bergamo.
Continua a leggere

Che Dio ci aiuti 6, Elena Sofia Ricci: “In onda nel 2021 salvo imprevisti, saranno 10 puntate”


Fervono i preparativi per tornare sul set di Che Dio ci aiuti 6. Elena Sofia Ricci, in un'intervista rilasciata a Fanpage.it, ha dichiarato che la nuova stagione si comporrà di dieci puntate e richiederà otto mesi di riprese. Impossibile, dunque, che vada in onda in autunno come inizialmente previsto. Per vedere i nuovi episodi, occorrerà attendere il 2021.
Continua a leggere

Vivi e lascia vivere 2 si farà? Elena Sofia Ricci: “Vedremo, sarò impegnata per i prossimi 3 anni”


La serie tv Vivi e lascia vivere è giunta al finale di stagione. Elena Sofia Ricci, in un'intervista rilasciata a Fanpage.it, ha commentato il successo della fiction diretta da Pappi Corsicato. L'attrice ha interpretato Laura Ruggero, una donna ruvida e coraggiosa, che dopo aver scoperto il tradimento del marito e aver perso il lavoro, si rimbocca le maniche e rinasce dalle sue ceneri.
Continua a leggere

Le regole per riaprire le scuole a settembre: banchi a un metro e mascherina obbligatoria


Il Comitato tecnico-scientifico ha approvato il protocollo per il ritorno in sicurezza a scuola a settembre. Le indicazioni prevedono di rispettare sempre il distanziamento di un metro (anche tra i banchi) e l'uso obbligatorio della mascherina anche in classe per tutti gli alunni con età superiore ai sei anni, così come per i docenti.
Continua a leggere

Ripresa Serie A: la Figc ha un piano B e un piano C in caso di nuova sospensione del campionato


Il ministro dello Sport Vincenzo Spadafora in occasione dell'ufficializzazione della ripresa della Serie A ha parlato anche delle prospettive nel caso in cui si concretizzasse una nuova sospensione per l'emergenza Coronavirus: "La Figc mi ha assicurato che esiste un piano B, un format con play-off e play-out, e un piano C, con la cristallizzazione delle classifiche al momento dell'eventuale sospensione"
Continua a leggere

Il ragazzo litiga col poliziotto: “Mi ha chiesto il permesso di soggiorno, ma io sono italiano”


Momenti di tensione a Napoli tra un giovane di colore e un poliziotto, durante un controllo anti-assembramento. In un video amatoriale girato nel quartiere Vomero, si vede il ragazzo gridare: "Mi ha chiesto il permesso di soggiorno. Ma io sono italiano". Una frase che suscita l'indignazione delle persone presenti. Le forze dell'ordine, però, riescono a riportare la calma. Un giovane denunciato per resistenza.
Continua a leggere

Condannati per frode ex collaboratori di Vittorio Cecchi Gori: “Restituiranno 21 milioni di dollari”


Due ex collaboratori di Vittorio Cecchi Gori, Giovanni Nappi e Gabriel Israelovici, sono stati condannati per frode dalla corte fallimentare di San José in California. I due avrebbero infatti defraudato le due società americane del Gruppo (Cecchi Gori USA e Cecchi Gori Pictures), attualmente in liquidazione. Dovranno restituire alle stesse 21 milioni di dollari.
Continua a leggere

Cologno, la vice sindaca: “Boia chi molla per esortare a non mollare, meglio fascista che comunista”


"Boia chi molla? Lo considero un'esortazione per la ripresa, come se dicessi "non mollare"". Così la vice sindaca di Cologno Monzese, Gianfranca Tesauro, difendendosi dalle polemiche nate dopo la pubblicazione della foto in cui indossa una mascherina con il celebre motto fascista. La numero 2 del Comune però dice che "non ha senso parlare di fascismo", ma che se è un modo per "contrapporsi all'ideologia comunista", allora è meglio essere fascisti.
Continua a leggere

Il calcio riparte con la Coppa Italia: semifinali e finale tra il 13 e il 17 giugno


Prima ancora della Serie A, il calcio italiano tornerà in campo con la Coppa Italia. Il ministro dello sport Vincenzo Spadafora ha annunciato che l'obiettivo è completare il torneo tra il 13 e il 17 giugno, prima della ripresa del campionato. Le prime partite dopo lo stop saranno dunque Napoli-Inter e Juventus-Milan.
Continua a leggere

La Sardegna insiste sul passaporto sanitario, ma sono tutti contro: “Incostituzionale e inutile”


Il presidente della Regione Sardegna, Christian Solinas, non demorde e insiste sul passaporto sanitario per permettere solo a chi è negativo al Covid-19 di entrare in Regione. Ma la proposta non piace a nessuno e viene definita incostituzionale dal ministro degli Affari regionali, Francesco Boccia, ma anche "inutile e dannosa".
Continua a leggere

Voucher per i viaggi cancellati causa pandemia, stop dell’Antitrust: “Devono essere rimborsabili”


L'Antitrust, inviando una segnalazione a governo e Parlamento, ha bocciato l'articolo 88 del Cura Italia, che consente agli operatori del settore turistico di emettere un voucher in luogo del rimborso in caso di viaggi cancellati per circostanze eccezionali e situazioni soggettive connesse alla pandemia. Il Codacons: "L'Italia ha calpestato i diritti dei viaggiatori".
Continua a leggere

Ospedale Alzano, Gallera: “La convocazione della procura è un atto dovuto, non sono preoccupato”


Giulio Gallera, assessore al Welfare della Regione Lombardia, è stato ascoltato dalla procura di Bergamo in quanto persona informata sui fatti per l'inchiesta riguardante la gestione dell'epidemia nell'ospedale di Alzano Lombardo e la riapertura del pronto soccorso dopo la scoperta dei primi pazienti Covid. Nei prossimi giorni verrà sentito anche il presidente lombardo Attilio Fontana. Gallera ha commentato la convocazione come "un atto dovuto".
Continua a leggere

Ariano Irpino, i tamponi confermano 60 contagiati Covid su 650 positivi al test sierologico


Sono 60 i positivi al Coronavirus confermati al tampone naso-faringeo su 650 persone risultate positive al testo sierologico di massa ad Ariano Irpino condotto su 13.444 volontari, tra adulti, adolescenti e bambini. Una percentuale del 9,2%, pari allo 0,44% se la si raffronta a tutta la popolazione monitorata. Si tratta del più grande screening fatto in Italia per il Coronavirus, considerando che i test sono stati 13.444 su una popolazione di 17.823 abitanti.
Continua a leggere

Giorgio Chiellini su Paul Pogba: “All’inizio sembrava uno di passaggio alla Juventus”


Nella sua autobiografia Giorgio Chiellini ha parlato anche di Paul Pogba. Il capitano della Juventus ricorda l'impatto del giovane talento francese in bianconero: "Ricordo quando arrivò da noi: dopo tre o quattro giorni di ritiro, io e i miei compagni ci guardammo in faccia e dicemmo: 'Ehi, ma questo è forte davvero!'. Paul si muoveva in campo con questo suo incredibile fisico, era magico, impressionante".
Continua a leggere